OLMeet - Officelayout Meeting

Formula webinar

10/05/2022 dalle 10:00 alle 13:15

OLMeet - Officelayout Meeting

I nuovi luoghi del lavoro ibrido

Per informazioni: Beatrice Galimberti
beatrice.galimberti@soiel.it - 02 30453322

Con il contributo di


Media Partner


Sponsor Gold

Con la fine dello stato di emergenza inizia la fase di rientro negli spazi di lavoro, gestita con modalità diverse da azienda ad azienda, ma con un punto fisso determinato dall’affermarsi del lavoro ibrido che cambia le regole e il rapporto tra la persona, l’organizzazione e di conseguenza l’utilizzo degli spazi.

Le organizzazioni attraversano un periodo di grande trasformazione del paradigma lavorativo, una trasformazione culturale, organizzativa e di processo. Oggi le persone possono lavorare da casa, recarsi in ufficio o in un coworking, in qualsiasi luogo della città che sia in grado di assecondare al meglio l’esperienza lavorativa.  

Lo Smart Office rappresenta l’essenza dei new ways of working, che si basano sull’equilibrio e la sinergia tra work experience fisica e virtuale.

L’ufficio diventa un luogo ibrido tra reale e virtuale. La cultura, il design e l’organizzazione sono fondamentali come le tecnologie, intelligenti e pervasive, che hanno impatti non solo sulla qualità dello spazio fisico, ma anche sulle dinamiche con cui gli utenti lo utilizzano. 
Da questo stato di cose, le aziende possono trarre grandi opportunità: possono riprogettare i propri ambienti, ma soprattutto creare luoghi coerenti con un’esperienza lavorativa moderna e connessa.  

Gli spazi del lavoro ibrido si fondano su 4 pilastri:

  • Differenziazione: esigenze lavorative diverse richiedono spazi con caratteristiche differenti, per permettere un’alta efficacia lavorativa;
  • Riconfigurabilità: spazi adattabili in tempi brevi a costi contenuti per far fronte ad esigenze contingenti o ad evoluzioni di lungo periodo; 
  • Abitabilità: spazi intesi non come semplici luoghi di lavoro ma come aree accoglienti (e mirate a ridurre lo stress) che tengano conto del benessere, del comfort e delle esigenze professionali delle persone;
  • Intelligence: integrazione delle tecnologie negli ambienti fisici per utilizzare in modo più efficace gli spazi. 

L’edizione 2022 di OLMeet – Officelayout Meeting darà voce a progettisti, aziende produttrici dell’arredo ufficio e del mondo ICT, società di ricerca e utenti finali che forniranno la propria chiave di lettura sulle trasformazioni in atto.
L’evento che si rivolge ad architetti, HR, Facility Manager, IT Executive e ai principali decisori nell'ambito della gestione degli spazi di lavoro, rappresenta un momento di confronto e di scambio che guarda al futuro progetto ufficio nelle sue diverse sfaccettature.


La partecipazione alla Web Conference è GRATUITA previa registrazione e soggetta a conferma da parte della segreteria organizzativa.

A partire dalle ore 09:15 del giorno stesso sarà possibile accedere all'evento online tramite il login alla propria area riservata 'MyPage' sul sito Soiel.


 

10:00 – Benvenuto e apertura lavori
Paola Cecco, responsabile rivista Officelayout - Soiel International

10:10 – Pensare diversamente. Dal progetto degli Uffici alla Città 
Come lo spazio di lavoro può contribuire a dare forma alla città, accelerando il cambiamento in atto? Una rinnovata e radicale revisione della tipologia a destinazione terziaria, nell’ottica di dar vita a un luogo capace di generare esperienze uniche e coinvolgenti sia per chi lo abiterà, sia per la città.
L’idea progettuale è sovvertire i presupposti con cui generalmente si pensa allo spazio di lavoro, disegnando ambienti lavorativi in connessione vitale tra loro e parte integrante di un sistema urbano che genera differenze e identità. Spazi capaci di creare relazioni e comunità, ritrovando anche una dimensione domestica del lavorare che sposa la dimensione tecnologica. 
Susanna Tradati, Partner - Nemesi Architects 

10:30 – Lavorare nei tempi della complessità
La sfida del lavoro ibrido nel ripensare il ruolo dell’ufficio e degli spazi di lavoro, come luoghi orientati alla socializzazione, alla creazione del senso di identità aziendale e allo scambio di conoscenze. Ma gli ambienti di lavoro attuali sono pronti ad accogliere questa sfida?
Francesco Riva, KAM Key Account Manager - Sedus Italia
Federico Cencioni, Architetto Project Manager - Sedus Italia

10:50 The new workplace ecosystem and the third spaces
Configurazioni flessibili, aree a bassa intensità, ambienti immersivi dall’acustica performante, terzi spazi collaborativi e attrattivi che facilitano il knowledge-sharing, raffinate soluzioni di connessione: il benessere nel nuovo ecosistema del workplace è la chiave del futuro del lavoro
Alessandro Fantoni, Direttore Commerciale - Fantoni
 
11:10 – Flessibilità, integrazione e inclusività: il nuovo volto del workspace
Nel progetto della nuova sede della Regione Siciliana a Palermo speciale attenzione è stata riservata agli uffici, studiati con la volontà di definire un nuovo paradigma di flessibilità, integrazione e inclusività. Le singole unità spaziali sono concepite all'interno di un sistema riconfigurabile, capace di adattarsi a scenari mutevoli. Il workspace diventa un ecosistema di luoghi fisici e virtuali in cui la fluidità e la polifunzionalità degli ambienti permette di creare un ampio spettro di soluzioni spaziali.  
Architetto Lorenzo Langella, Associato - Studio Transit

11:30 – Il ritorno al working place: nuovi paradigmi per l’illuminazione
A settembre anche gli ultimi impiegati torneranno a lavorare in ufficio, ma come, a fare cosa e per quanti giorni? Negli ultimi anni abbiamo sviluppato nuove abitudini, imparato ad usare nuovi strumenti e maturato una consapevolezza diversa del lavoro. Il luogo fisico rimane tuttavia un elemento fondamentale, identitario anzitutto ma di scambio e aggregazione. In uno spazio e modello di lavoro che cambiano, ci sono nuovi approcci al progetto di illuminazione. Scopriremo insieme quali sono i nuovi trend e quali soluzioni e tecnologie adottare per vederli realizzati.
Dario Bettiol, Dir. MKT Italia - Zumtobel Group

11:50 – L’ufficio a casa, la casa in ufficio: l’osmosi dei valori in un mondo phygital 
Il Covid è stato un acceleratore di mutamenti latenti o già in atto, perché ha consentito di lavorare da remoto e di liberare gli spazi dell’ufficio per nuovi utilizzi orientati alla socializzazione, alla creatività, al relax come quiet lounge, aree break, mense e cucine, aree svago e lettura.
Ma come si evolverà l’ufficio? Già da ora è evidente come valori tipici della casa si stanno trasferendo in ufficio. L’esperienza nel mondo casa e la conoscenza delle esigenze delle persone consentiranno di progettare uffici aderenti alle necessità del futuro.
Silvio Rispo, consulente Newform - Gruppo Aran World

12:10  Hybrid Workplace, la nuova normalità
L'Hybrid Work - che unisce lavoro in ufficio e remote working - è diventato in poco tempo un workstyle adottato da molte aziende. Una tendenza che riesce a sintetizzare ed esaltare gli aspetti migliori di due esperienze di lavoro diverse, ma assolutamente coniugabili con risultati ottimali.
Con l'affermazione dell'Hybrid Work, si inizia a parlare di una gestione strutturata dei workflow sulla base di una collaborazione talvolta in presenza, talvolta virtuale. Sono quindi subentrate nuove esigenze che coinvolgono un'infrastruttura tecnologica in grado di supportare questa nuova normalità con elevate performance comunicative e massima produttività, nonché un ambiente di lavoro confortevole, all'insegna del benessere fisico e psicologico.
Stefano Mazzacani, Business Manager Collaboration Lantech Longwave

12:30 – Case History
T-Space Roma: luogo dove Telepass esprime la propria identità fisica; dove la contaminazione e la contraddizione vengono vissute in libertà.
La storia, l’idea, la realizzazione, il futuro.
Francesca Fracchiolla, Responsabile Servizi Generali e Facilities - Telepass 
Carlo Goretti, Chief People and Operating Officer - Telepass  

12:50  Arredo ufficio in piena trasformazione
L’evoluzione del mercato, la presenza stabile de lavoro da remoto, i prodotti per l’ufficio ibrido. Cosa dicono gli ultimi dati CSIL
Mauro Spinelli, Marketing and competitive intelligence - CSIL

13:10 – Chiusura lavori 

  
CSIL - Centre For Industrial Studies

CSIL Centre for Industrial Studies è un centro indipendente di ricerca economica e di consulenza per lo sviluppo, fondato a Milano nel 1980, su base cooperativa, da un gruppo di economisti ed esperti con diverse specializzazioni. Il punto focale d'interesse di CSIL è l'innovazione come processo continuo e motore dello sviluppo economico. 
In particolare il nostro centro studi è specializzato:
- nello studio dei fattori competitivi e dei vantaggi comparati nei cluster locali e settoriali di piccole e medie imprese
- nei processi di crescita basati sulla conoscenza, sull'innovazione e sulla internazionalizzazione 
- nella valutazione di progetti e politiche pubbliche per lo sviluppo, con particolare riguardo alle politiche regionali.

Le radici intellettuali del gruppo di CSIL sono riconducibili alla visione di economisti ed imprenditori con cui i soci fondatori hanno lavorato a lungo.
CSIL offre servizi di ricerca e di consulenza sui processi di sviluppo economico e di impresa, con la capacità di guardare in modo integrato sia alla dimensione micro (i contesti locali, la piccola-media impresa) sia alla dimensione macro (gli studi paese, gli scenari globali, le previsioni basate su modelli econometrici, le politiche pubbliche per lo sviluppo).

Quella di CSIL è un prospettiva empirica e sperimentale, basata sull'osservazione minuziosa e diretta di diverse realtà, attenta a differenze e similitudini, con un approccio concreto e versatile. In alcuni settori, quali la ricerca sull'industria del mobile, dell'illuminazione, degli elettrodomestici e in alcuni campi metodologici, quali la valutazione dei progetti di investimento e l'analisi costi-benefici nel quadro delle politiche regionali di sviluppo, CSIL è fra i più rispettati think-tanks a livello internazionale.



CSIL - Centre For Industrial Studies
Corso Monforte 15, 20122 Milano (MI) - Italy
Tel - 02 796630 / 02 84268180
Fax - 39 02 780703
csil@csilmilano.com
www.csilmilano.com


FASI.eu

FASI.eu è un media online specializzato sulle strategie finanziarie per lo sviluppo (Fondi UE), il riferimento in Italia per l’informazione sulle opportunità di finanziamento per privati, aziende, associazioni e pubblica amministrazione, grazie alla capacità di fornire soluzioni su misura per i bisogni dei suoi utenti.
Vanta oltre oltre 40.000 utenti registrati sul sito, oltre 17.000 articoli, una Banca Dati Agevolazioni con più di 22.000 bandi. e una rete di partner qualificati ai quali fornisce inoltre supporto ad attività di networking e comunicazione. 


Lantech Longwave

Lantech Longwave è una società del gruppo Zucchetti, prima software house in Europa con più di 7000 addetti e un fatturato 1 MLD €. 
Lantech Longwave accompagna le organizzazioni nella scelta delle soluzioni tecnologiche più innovative, sicure, integrabili e performanti. Trecento professionisti con all’attivo più di 550 certificazioni dei principali Vendor internazionali in ambito ICT, operano sul territorio in 11 sedi italiane e una in Svizzera.

La capacità di effettuare uno studio di fattibilità in base al mercato verticale di riferimento caratterizza questo  Advisor Digitale esclusivo in grado di progettare, gestire, monitorare in sicurezza l’intera infrastruttura ICT grazie a competenze trasversali certificate e partnership internazionali.
La gestione collaborativa dell’infrastruttura permette di eseguire un benchmark idoneo ai diversi mercati progettando e gestendo soluzioni modulari performanti a tutela degli investimenti esistenti con massima priorità alla sicurezza dei dati gestiti negli ambiti: Security & Cybersecurity, Datacenter & Cloud, Networking, TLC, Unified Communication e Collaboration, Integrazione AV & Sviluppo Software.
Lantech Longwave ha inoltre ingegnerizzato una suite di servizi gestiti - LION® - basata sul concetto di “gestione collaborativa” dell’infrastruttura ICT. I servizi LION® sono erogati h24 7*7, dal NOC e SOC Team per garantire un monitoraggio real-time e una gestione continua in massima sicurezza dell'intera infrastruttura IT delle organizzazioni. 

Opera suddivisa in 5 diverse Business Unit, estremamente focalizzate in ambito: 
- Telco & Media: operatori di rete fissa e mobile, ISP e Media Broadcaster. 
- Government Healthcare & Education: PAC e PAL, aziende pubbliche, multiutility e sanità (pubblica e privata).
- Alliance: partnership strategiche con service provider e system integrator nazionali/ internazionali
- Enterprise: aziende private di rilevanza nazionale/internazionale su qualunque mercato verticale
- Mid Market: aziende private di medie dimensioni (<250 dipendenti).

Lantech Longwave è CISCO Gold Partner con competenze certificate negli ambiti: 
Advanced Collaboration Architecture Specialization - Advanced Data Center Architecture Specialization - Advanced Enterprise Networks Architecture Specialization - Advanced Security Architecture Specialization - Cisco IoT Specialization –- Cloud Service Reseller -  Collaboration SaaS Specialization - Customer Experience Specialization.
www.lantechlongwave.it 

Reggio Emilia ● Bologna ● Padova ● Verona ● Milano ● Roma ● Modena ● Parma ● Besana in Brianza ● Chiasso

NEMESI

Nemesi è un’agenzia di progettazione architettonica e urbana, con sede a Roma, Milano e Shenzhen, Il network di Nemesi, nasce nel 1997 sotto la guida di Michele Molè, cui dal 2004 si affianca Susanna Tradati  Nemesi ha maturato un’importante esperienza nella progettazione di uffici, residenze, infrastrutture, spazi culturali e per il tempo libero, public buildings e master plans, nell’ottica di soddisfare le differenti esigenze di committenti pubblici e privati. In risposta alle specificità e alle sfide del mondo contemporaneo, l’approccio di Nemesi si contraddistingue nella capacità di mettere a fuoco le potenzialità del progetto, valorizzandone gli aspetti funzionali, ambientali ed economici. I professionisti di Nemesi sono architetti, grafici, designer, curiosi ed appassionati, e partecipi al percorso di ricerca verso l’eccellenza che è alla base del nostro lavoro.


Sedus

Oltre 150 anni di storia dedicati alla ricerca e allo sviluppo di strategie e prodotti per la creazione di ambienti di lavoro stimolanti, nei quali le persone possano lavorare bene e volentieri, in un’atmosfera piacevole.  Tutto questo per il benessere del singolo e dell’impresa. Questa è l’essenza di Sedus Stoll, azienda leader nella produzione di arredi per ufficio.

Nata nel 1871 a Waldshut in Germania, come azienda a conduzione familiare, Sedus è oggi una società per azioni non quotata in borsa, le cui quote maggioritarie sono detenute da due fondazioni no profit. Con due stabilimenti in Germania, otto filiali in Europa e una rete di rappresentanza su scala mondiale, appartiene alle aziende leader del settore a livello internazionale. 
Sedus ha un proprio Centro di Ricerca e Innovazione e riunisce in un unico luogo la progettazione, l’area produzione prototipi e il laboratorio per test e collaudi.  Ergonomia, design, funzionalità, sicurezza, qualità ed ecosostenibilità: questi sono i criteri seguiti già in fase di progettazione prodotto. 

Sedus si distingue altresì per la gestione aziendale ecocompatibile.  Nel novembre 1995 diviene il primo produttore tedesco di arredi per ufficio a operare secondo un sistema certificato di gestione ambientale conforme alle disposizioni europee (oggi EMAS III) e nel 2001 ottiene la certificazione ISO 14001. E’ la prima azienda del settore ad avere stilato un rapporto sulla sostenibilità conforme alle linee guida della Global Reporting Initiative, e ad aver ottenuto la certificazione EN ISO 50001 per il sistema di gestione energetico. 

Sin dagli anni ‘50 Christof e Emma Stoll perseguivano in azienda una filosofia rispettosa dell’uomo e dell’ambiente che si concretizzava in un particolare interesse per gli aspetti sociali, economici ed ecologici. Un approccio, questo, che si traduce nello sviluppo di prodotti concepiti per durare nel tempo, nel consumo oculato delle risorse destinate alla produzione, in un’attenzione complessiva alle persone e alla loro partecipazione al successo dell’azienda.

In quanto impresa attiva a livello globale, datore di lavoro e parte integrante della società, Sedus sente la responsabilità di dover contribuire al mantenimento di un pianeta vivibile a livello ecologico, sociale ed economico. Oggi come in futuro.


Sedus Stoll
Via Volta snc
22071 Cadorago (CO)
Tel - 031 494111
Fax - 031 494140
sedus.it@sedus.com
www.sedus.it
 


Studio Transit

Fondato a Roma nel 1972, Studio Transit ha contribuito a ridisegnare il paesaggio urbano attraverso un vasto portfolio di progetti che vanno dai sistemi di trasporto al direzionale, dal design residenziale all'architettura di luoghi di culto e all'urbanistica. Studio Transit è un laboratorio di idee applicate alla realtà formato da un team multigenerazionale e multidisciplinare di architetti, designer, urbanisti ed ingegneri. Creatività, competenza, rigore tecnico e passione sono gli elementi chiave che permeano ogni processo. Il lavoro del team è alimentato dall'attività di ricerca del Transit Lab, volta ad arricchire il know-how culturale e sociale dello studio. Il processo progettuale è sinergico, fondato su un approccio di lavoro orizzontale e coordinato in ogni sua fase da esperti Project Manager. 


Telepass

Pionieri della mobilità

Telepass S.p.A. è una azienda italiana che opera nel settore dei servizi per la mobilità in ambito urbano ed extraurbano basati su app, per creare un ecosistema di servizi che offra a privati e aziende un numero sempre maggiore di opzioni per una mobilità integrata flessibile, sicura e sostenibile.

È nota anche come azienda attiva nel settore della gestione, commercializzazione e riscossione dei sistemi di pagamento automatico del pedaggio autostradale.
Con 7 milioni di clienti e oltre 10 milioni di dispositivi in circolazione su più di 163.500 chilometri di reti autostradali nei 14 Paesi europei nei quali opera, è tra i leader europei nei servizi di telepedaggio ed è presente in più di 4.500 punti servizio. Con oltre €6.7 miliardi di transazioni ETC (Electronic Toll Collection) gestite, Telepass è già un leader europeo nell’ambito dei servizi di telepedaggio, con il 35% di market share.

Forte di questa esperienza, Telepass è oggi uno degli operatori di riferimento per i pagamenti nel settore della mobilità. Un ecosistema che continua ad arricchirsi di nuovi servizi addizionali collegati ai nuovi stili di mobilità come i pagamenti cashless per il carburante, la ricarica elettrica delle auto, il parcheggio, i taxi e i servizi di mobilità condivisa; nonché prodotti assicurativi ad essi collegati e servizi di pagamento digitale. Attualmente Telepass offre quasi 30 servizi per la mobilità, dal noleggio di veicoli elettrici al pagamento delle strisce blu fino ad arrivare al servizio Skipass, usufruibili tramite un’unica app.

Da pioniere della mobilità, continua a rinnovare il suo impegno a facilitare la libertà di movimento delle persone, ampliando la sua offerta, investendo in startup all’avanguardia e garantendo l'accesso ai propri servizi in Europa, perché ogni spostamento sia davvero un'esperienza senza confini.

Un Gruppo in movimento

Nel 1990 viene lanciato il pagamento dinamico del pedaggio autostradale Telepass nella rete nazionale. Oggi, Telepass copre oltre 163.500 chilometri di reti autostradali in 14 Paesi europei con il suo dispositivo Telepass SAT.

A fine 2016, nasce Telepass Pay, un circuito sicuro e veloce per il pagamento di tutti i servizi legati alla mobilità personale, senza l’uso del contante, utilizzando solo il proprio smartphone. A partire da luglio 2017, l’app mette a disposizione anche il servizio di pagamento del carburante.

Nel 2017 nasce il Gruppo Telepass per creare un sistema integrato di servizi per la mobilità in ambito urbano ed extraurbano: un ecosistema di Società nate per dare alle persone la possibilità di muoversi liberamente, senza ostacoli.

Ad agosto 2017, Telepass acquisisce il 70% di Urbi, aggregatore di servizi per la Urban Mobility.

All’inizio del 2018, Telepass acquisisce K-Master che offre una piattaforma di fleet management per la gestione di qualsiasi parco mezzi aziendale (monitoraggio di tutti i veicoli, comunicazione con ogni driver, stima dei costi di trasporto etc.) utilizzando una semplice App.
Nell’aprile dello stesso anno, Telepass lancia Telepass Broker, piattaforma proprietaria che offre assicurazioni sulla mobilità con garanzie e servizi unici. A maggio, Telepass acquisisce il 75% di Infoblu, il principale operatore nel settore dell’infomobilità in Italia.

A luglio 2018, Telepass firma un accordo con BNP Paribas per soluzioni di pagamento dedicate alle flotte aziendali e ai privati.

A partire da agosto 2018, tramite l’app Telepass Pay è possibile pagare il bollo e le corse dei Taxi, mentre da dicembre dello stesso anno è disponibile il servizio di pagamento dello Skipass.

Nel corso del 2019 Telepass entra nel mondo della sharing mobility e sigla partnership con Helbiz per il noleggio tramite Telepass Pay dei monopattini elettrici e delle bici elettriche e con Zig Zag e MiMoto per il noleggio degli scooter elettrici.

Da giugno 2020, Telepass, in partnership con Arval Italia, offre la possibilità di attivare il primo servizio sul mercato che consente in pochi click di noleggiare un’auto. Nello stesso mese, Telepass diversifica il business e acquisisce il 70% della startup Wash Out specializzata nel car care ecosostenibile.

A ottobre 2020, Atlantia chiude la cessione del 49% di Telepass a Partners Group, fondo elvetico di private equity specializzato in tutta Europa nei sistemi di pagamento elettronici, nel real estate e nelle infrastrutture.

Ad aprile 2021 nasce Telepass Assicura, l’agenzia assicurativa del Gruppo Telepass in partnership con Great Lakes Insurance SE, del Gruppo Munich Re. A giugno, Telepass lancia “Pay Per Use” che consente di addebitare un importo mensile solo nel caso di effettivo utilizzo dei servizi Telepass.

Nell’agosto del 2021, il Gruppo annuncia l’acquisizione del 100% di Wise Emotions, startup che si occupa dello sviluppo di prodotti digitali mobile driven, e la nascita di Telepass Digital, evidenziando ancora una volta una vision aziendale improntata sempre più sulla ricerca tecnologica e il digitale.
Resta quindi un pilastro, per Telepass, l’innovazione tecnologica e di prodotto - per semplificare la vita delle persone in mobilità - per cui sono previsti investimenti per 100 milioni di euro fino al 2023.

Un ecosistema integrato di società, prodotti e servizi

Le società del Gruppo Telepass, oggi, sono impegnate nell'estendere e garantire l'accesso ai propri servizi anche in Europa, per dare alle persone la possibilità di muoversi liberamente, senza ostacoli.

• Telepass Pay, S.p.A., società controllata al 100% da Telepass S.p.A., è un Istituto di Moneta Elettronica (IMEL) autorizzato da Banca d'Italia. È la soluzione che offre un circuito, sicuro e veloce, per il pagamento di tutti i servizi legati alla mobilità personale.

• Telepass Broker e Telepass Assicura, controllata al 100% da Telepass la prima e agenzia assicurativa in partnership con Great Lakes Insurance SE, del Gruppo Munich Re, la seconda, offrono assicurazioni sulla mobilità con garanzie e servizi unici.

• Urbi, controllata al 70% da Telepass, al 25% da lastminute.com e al 5% dai suoi fondatori, è l'aggregatore di servizi per la Urban Mobility che permette di trovare la migliore soluzione di viaggio in città.

• Infoblu, controllata al 75% da Telepass e al 25% da OCTO Telematics, è il principale operatore nel settore dell’infomobilità in Italia. Attraverso l’impiego di tecnologie end-to-end, fornisce informazioni sulla percorribilità e la mobilità di oltre 100mila km di strade.

• K-Master, controllata al 100% da Telepass, è la piattaforma di fleet management per la gestione di qualsiasi parco mezzi aziendale.

• Wash Out, controllata al 70% da Telepass e al 30% dai suoi fondatori, è la startup specializzata nel car care a domicilio ecosostenibile.

Privati

L’offerta di Telepass è un ecosistema di prodotti e servizi per la mobilità rivolti sia ai privati che al mondo corporate.

Servizi di pagamento digitale
Pedaggi, parcheggi convenzionati e Area C Milano senza biglietti e file alle casse; Strisce blu, Noleggio monopattini/bici/scooter elettrici gestiti dai partner; Taxi, trasporto pubblico, pullman (Itabus) e treni (Trenitalia);
Lavaggio auto, in collaborazione con Wash Out; Skipass, caricato automaticamente su tessera senza passare dalla biglietteria;
Food&drink – ordina prodotti Autogrill e passa a ritirarli; Stretto di Messina, senza scendere dall’auto, e altre navi e traghetti; Carburante, ricarica elettrica e bollo; Memo e controllo scadenze relative ai veicoli (bollo, RC Auto, revisione, area C Milano)
Noleggio a lungo termine - Telepass, in collaborazione con Arval, offre l’unica soluzione sul mercato di Noleggi a lungo termine con i servizi di mobilità Next integrati a bordo grazie alle tecnologie connesse.

Assicurazioni - Il servizio Assicurazioni di Telepass permette di scegliere la soluzione più idonea alle esigenze: RC Auto; assistenza stradale; viaggi; sci; infortuni in mobilità, rimborso pedaggio in caso di ritardi in autostrada.

Truck

Dedicato alle aziende di autotrasporto, il servizio KMaster offre, attraverso il dispositivo Telepass SAT (satellitare), per automezzi oltre le 3,5 tonnellate, servizi di geolocalizzazione e fleet management per viaggiare liberamente in Europa. Con un unico dispositivo è possibile pagare:
• Autostrada: in 14 Paesi europei: Italia, Francia, Belgio, Spagna, Portogallo, Polonia (tratto Krakow-Katowize dell'autostrada A4), Austria, Germania, Danimarca, Svezia, Norvegia, Ungheria, Svizzera e Bulgaria.
• Parcheggi: In Francia, in Spagna e in Italia.
• Traghetti: senza passare dalla biglietteria e senza scendere dal proprio mezzo, utilizzando le piste Telepass dedicate.

Business

Telepass offre anche servizi e soluzioni efficienti pensati per la mobilità dei mezzi aziendali, adatti ai liberi professionisti, le piccole imprese e le grandi aziende: Viacard (tessera per pagamento pedaggio ai caselli automatici); Telepass Business (Autostrada, Parcheggi, Area C, Traghetti); Fleet (Autostrada, Parcheggi, Area C, Traghetti, servizi gestionali e di assistenza, sconti esclusivi, recupero fino al 100% dell’IVA sui pedaggi).

Il management

Gabriele Benedetto - Amministratore delegato
Luca Daniele - Chief Financial Officer & Chief Executive Officer Telepass Pay
Pietro Cereda - Chief Business Development Officer
Davide Cervellin - Chief Insurance & Data Officer & CEO di Infoblu
Aldo Agostinelli - Chief Consumer Sales & Marketing Officer
Paolo Malerba – Chief Business Sales Officer
Mauro Giorgi - Chief Technology Officer
Carlo Goretti - Chief People and Operating Officer

Contatti
Lifonti & Company - Ufficio stampa Telepass
Noemi Colombo - noemi.colombo@lifonti.it | +39 3426096571
Michela Madau - michela.madau@lifonti.it | +39 3402185172


ZUMTOBEL

Zumtobel Group è un’azienda leader nel campo illuminotecnico. La mission del gruppo e dei suoi brand (Thorn, Tridonic e Zumtobel) è guidata dalla volontà di migliorare il wellbeing degli individui attraverso la Luce, forte di una decennale esperienza di ricerca sugli effetti non visibili della luce e da un’attenzione continua agli ultimi sviluppi tecnologici. Offre ai propri clienti soluzioni innovative, integrate e sostenibili, orientate all’efficientamento energetico e di risorse, fornendo al contempo la miglior qualità di luce possibile. L’ampia offerta di prodotti indoor e outdoor soddisfa le esigenze di ogni settore: Retail, Industry, Healthcare, Art, Office e molti altri.  Tutta l’offerta è integrata da sistemi di luce di emergenza, sistemi di smart control e facilities management, oltre che dal continuo sviluppo di software data-driven. Il gruppo ha sede a Dornbirn (Austria) ed è quotato alla Borsa di Vienna (ATX Prime). 


Come partecipare agli eventi

Per informazioni sulle modalità di adesione in qualità di Sponsor o Espositore scrivere a: sponsorship@soiel.it
Le informazioni sulle modalità di adesione come visitatore sono riportare sulla specifica scheda evento