Intelligenza Artificiale 2019

Disegnare e Implementare i Processi del Business 4.0

I vantaggi di una piattaforma cloud in grado di abilitare processi di informazione fondamentali per l’Industria 4.0

Milano - 19 Ottobre 2017

 

>> Elenco eventi 2017

Un evento di

Dyrecta lab Openwork

Con il contributo di

Studio C.I.E. Birardi Vitangelo
 

Martin Arborea

Socio fondatore, guida il team di professionisti che porta sul mercato italiano i prodotti realizzati dalla Openwork. Coordina le relazioni con partner e clienti finali. Laureato in Ingegneria Elettronica, in oltre 20 anni di attività ha maturato una grande esperienza sulle esigenze di business degli utenti finali e su come sia possibile risolverle attraverso l’uso delle tecnologie innovative di Business Process Management.

 

Vitangelo Birardi

Birardi Vitangelo, laureatosi in Economia e Commercio nel 2001 presso l’Università degli Studi “A.Moro” di Bari, svolge, sin dalla data di conseguimento della qualifica, la professione di dottore commercialista e revisore contabile. L’attività è svolta presso il proprio studio di consulenza finanziaria e fiscale a Palo del Colle (Bari), nonché presso l’azienda Dyrecta Lab. S.r.l. –Conversano-BA, (azienda accreditata al Miur) quale consulente per la programmazione, controllo di gestione, consulenza fiscale e finanziaria. Nel corso degli studi per il conseguimento del diploma di laurea, ha maturato una spiccata attitudine ad approfondire tutte le tematiche atte a supportare la finanza e l’economia del mondo imprenditoriale ed aziendale. La tesi di laurea infatti, “Riduzione del costo del lavoro”, riportava un caso pratico di un azienda leader nel settore delle telecomunicazioni che ottenne un notevole beneficio economico dallo studio presentato. Inoltre, un anno prima del conseguimento della laurea ha frequentato a Roma, presso la S.I.O.I. – Società Italiana per l’Organizzazione Internazionale, il corso di sei mesi, volto al conseguimento della qualifica di operatore comunitario per la progettazione e l’internalizzazione delle Imprese.

 

Salvatore Latronico

Socio fondatore, guida il team Openwork nel raggiungimento dei suoi obiettivi di crescita. E' promotore e coordinatore dei progetti di innovazione e dei rapporti con il network della ricerca e industriale. Laureato in Fisica, da sempre attento al tema dell'innovazione, da oltre 20 anni si occupa di BPM sul quale ha maturato una importante esperienza nazionale ed internazionale. Dal 2016 Salvatore Latronico è anche presidente del distretto produttivo dell’informatica Pugliese, con l’obiettivo di consolidare il compito dell’associazione nella promozione e lo sviluppo industriale della Puglia.

 

Nicola Savino

Nicola Savino è un ricercatore esperto sul tema della innovazione di prodotto e di processo nel settore manifatturiero e ricopre il ruolo di Responsabile del Team di Ricerca presso Dyrecta Lab.

Dopo aver conseguito la laurea in ingegneria elettronica presso il Politecnico di Bari ha iniziato la sua carriera come manager dell’area di automazione e controllo presso un organismo di ricerca con il quale ha lavorato per oltre dieci anni nella promozione, organizzazione e gestione di progetti di ricerca industriale a livello nazionale ed europeo in collaborazione con imprese ed enti di ricerca pubblici e privati.

In questi anni ha avuto modo di confrontarsi con numerose tematiche legate all’impiego delle tecnologie abilitanti nei processi di innovazione delle imprese supportandole in attività di ricerca, sviluppo e industrializzazione finalizzate alla innovazione di prodotto e di processo. I suoi progetti sono inseriti in diversi domini applicativi e spaziano dalla automazione industriale, con l’impiego delle tecnologie della robotica e della meccatronica, alla efficienza energetica, dalla building automation al biomedicale. Diversi sono gli eventi scientifici in cui relaziona sui risultati delle attività di ricerca.

In Dyrecta Lab si occupa di coordinare le attività del team di ricerca e sviluppo per garantire efficacia ed efficienza dei processi di innovazione affidati all’Istituto di Ricerca.