Eventi 2017 secondo semestre e 2018

Datacenter Experience 2017

Milano - 14 Marzo 2017

 

>> Elenco eventi 2017

Con il patrocinio di:

ASSINFORM ASSINTEL

Sponsor

BACKMANN Brocade DATA4 Piller Rittal

Expo

Aten Attiva Evolution Austin Hughes ERREVI LANDE ITALY OPENLINE FIBEROPTIC RARITAN Riello UPS Rosenberg OSI SIEL + EMICON Tecnosteel VERTIV
 

 

08.30 – Registrazione dei partecipanti

09.00 – Benvenuto e apertura dei lavori a cura di Marcello Maggiora, Politecnico di Torino

09.10 – Passione italiana 4.0
La scrittura non ha futuro?
Desiderio di cambiamento, profonda conoscenza del mercato e un progetto di cultura a 360° hanno portato alla realizzazione di un sogno: oggi le penne stilografiche Aurora sono il perfetto connubio di antiche sapienze artigiane e moderne tecnologie. Il futuro è più che possibile quando ci si mette testa, cuore e tanta passione… orgogliosamente made in Italy. 
Cesare Verona, Aurora Penne

09.55 – IoT e Industry 4.0: i nuovi trend per l’infrastruttura tecnologica
Mentre nel mondo industriale, soprattutto grazie alla spinta dei piani per l’Industry 4.0, le infrastrutture tecnologiche vivono una diversificazione necessaria a fronteggiare l’esigenza nascente di architetture “on premise”  di edge computing e le architetture in cloud vengono sempre più aggregate in mega Data-Center, i mercati Enterprise ed SMB guidano lo sviluppo di soluzioni Smart standardizzate, che garantiscono la flessibilità necessaria per implementazioni rapide e sicure in un contesto performante ed in rapida evoluzione. 
Alessio Nava, Rittal

10.20 – UPS senza batterie per infrastrutture critiche più efficienti e compatte
I vantaggi che derivano dall'utilizzo di UPS con flywheel rispetto alle tecnologie tradizionali a batteria si possono riassumere nei seguenti punti.
Innanzitutto eliminando le batterie come sorgente di riserva, le unità occupano uno spazio notevolmente inferiore; in secondo luogo non necessitano del condizionamento dei locali e la presenza di luoghi con pericolo di esplosione come i locali batteria; infine la maggiore vita attesa del flywheel (20 anni) rispetto alle batterie consente un notevole risparmio nel ciclo di vita dell'impianto. Considerato che più del 50% dei downtime è dovuto a guasti alle batterie (fonte Ponemon Institute), è facile capire come anche l'affidabilità del sistema aumenta e il total cost of ownership (TCO) di un sistema UPS con flywheel risulti notevolmente inferiore rispetto ai sistemi tradizionali a batterie.
Lanfranco Pedrotti, Piller

10.45 – Coffee Break e visita all’area espositiva

11.20 – Revamping di un Data Center: semplici strumenti per identificare il PUE e soluzioni plug&play per la creazione di isole compartimentate a cura di Legrand DCIS
L’efficientamento di  un data center può passare da diverse vie: quelle più semplici come la creazione di isole compartimentate, e quelle più complesse come la rivelazione e la successiva analisi di quanto esistente. Tutto questo ponendo al centro la business continuity.  
Floriano Monteduro e Giuseppe Caccia, BTicino a group brand Legrand

11.45 – Integrazione tra condotti sbarre e rack
Ottimizzare un’alimentazione con un condotto sbarre è sufficiente o è possibile andare oltre? Cosa succede quando si prevede un condotto sbarre con matering? Dove finisce e inizia lo spazio rack? EAE racconta come l’integrazione tra condotto sbarre e rack sia la strada vincente per fornire un sistema ottimizzato e “tailored” come da aspettative dell’utente/cliente. 
Serdar Gorali, EAE

12.10 – Tavola rotonda: Identità Digitale
Da alcuni anni "l'identita' digitale" ha assunto un valore sempre piu' rilevante. Inizialmente sotto forma di semplice identificazione per l'utilizzo di specifici servizi ora come identita' personale sempre piu' vicina al concetto di cittadino.
La sessione si focalizzera' su tecnologie, problematiche e potenzialita' protagoniste del prossimo futuro dei cittadini e di aziende sempre piu' digitali.

Con la partecipazione di:
Antonio Lioy, Politecnico di Torino
Maria Laura Mantovani, GARR
Marco Ferdinandi, Leonardo (Finmeccanica)

13.10 – Lunch Buffet e visita all’area espositiva

14.10 – Unità di distribuzione dell'alimentazione per armadi
Nuove funzionalità per garantire una maggiore sicurezza e affidabilità.
Tilo Püschel, Bachmann

14.35 – Un Network moderno per lo Storage del futuro
Sviluppato nel 90% dei Data Center il Fibre Channel (FC) e’ de facto lo standard per storage networking mission-critical.
Gen 6 Fibre Channel rappresenta l’ultima innovazione nello Storage Area Networks (SANs).
I benefici di una teconologia di networking piu’ veloce sono semplici da interpretare. I dati si trasferiscono piu’ velocemente, servono meno link per risolvere un singolo task, si riduce il numero dei device che devono essere gestiti ed il consumo energetico si contrae quando si lavora con Gen 6 Fibre Channel.
I numerosi progressi della tecnologia dei server e dei sistemi di archiviazione, l’aumento del numero di applicazioni, l’incremento della capacita’ di archiviazione, la virtualilzzazione di server ad alta densita’ e l’archiviazione basata su flash e NVMe (Non-Volatile Memory express) richiedono una maggiore larghezza di banda da parte delle SAN. Gen 6 Fibre Channel consente ai data center aziendali di sfruttare al massimo queste e altre tecnologie all’avanguardia.
Giovanni Berardi, Brocade 

15.00 – Come integrare con successo risorse cloud pubbliche e private attraverso una piattaforma di servizi per l’Hybrid IT
Con l’affermarsi del Cloud Computing, il data center si sta trasformando da “fortino” ad hub convergente e intelligente. Un recente studio condotto da DCD Intelligence sottolinea come l’Hybrid IT sia la soluzione ottimale per beneficiare del meglio di entrambi i mondi rappresentati da cloud privato e pubblico.Con il Digital HUB, una piattaforma di servizi geograficamente neutrale, DATA4 delinea il percorso verso una piattaforma di servizi Hybrid IT di successo, performante ed efficiente.
Emmanuel Becker, DATA4

15.25 – Tavola rotonda: Esperienze Progetti Innovativi
Il vento di digitalizzazione degli ultimi anni sta interessando moltissimi settori che hanno fortemente beneficiato, non tanto di specifiche tecnologie, ma di quanto queste hanno potuto mettere a disposizione.
I temi tecnologici sono tuttavia di grande interesse e oggi le declinazioni architetturali, software e hardware offrono sempre un terreno di confronto di grande interesse.

Con la partecipazione di:
• Enrico Quaglio, SAIV
• Vito Baglio, CSI Piemonte

16.10 – Coffee Break e visita all’area espositiva

16.40 – Gli incentivi fiscali dell’Industria 4.0
La legge di Bilancio 2017 prevede ammortamenti maggiorati per beni strumentali nuovi e per i connessi beni immateriali strumentali. Lo scopo è di favorire il processo di trasformazione tecnologica e digitale secondo il modello “Industry 4.0”.
Vedremo quali sono i “paletti” previsti dalla normativa per ottenere un ammortamento aggiuntivo sino al 150% del valore speso.
Roberto Ferrari, Ragioniere Commercialista

17.00 – Information Security Framework: sicurezza dei dati dei sistemi e dei servizi, tra obblighi di legge e progresso tecnologico
Norme e standard di sicurezza applicabili al Cloud Computing e alla conservazione dei dati, alla luce dei contenuti delle disposizioni di cui alla Direttiva NIS 2016 e del Regolamento Comunitario EUGDPR.
Giuseppe Serafini, Avvocato del Foro di Perugia

17.20 - Estrazione dei premi e chiusura dei lavori