Aruba

Open Source Conference

Milano - 27 Settembre 2016

 

>> Elenco eventi 2016

Sponsor

BLACK DUCK BlueMind Cutaway ILGER - ZIMBRA Mon-K MySQL

Expo

Critical Case
 

8.30 Registrazione dei partecipanti 

9.20 
Benvenuto e apertura dei lavori 
a cura del chairman dell’evento Ruggero Vota

9.30 
Database relazionali e documentali. Il meglio di entrambi in un solo prodotto: MySQL 5.7
Le esigenze di trattamento dei dati richiedono affidabilità, sicurezza ma anche flessibilità e velocità. Per trattare diversi tipi di dati informativi sono nati diversi database, tra cui relazionali e documentali. MySQL 5.7 ha introdotto JSON come nuovo data type e questo ha aperto la porta alle nuove X DevAPI che renderanno MySQL anche un document Store database.
Marco Carlessi, MySQL Senior Sales Consultant presso Oracle

9.55 
Alfresco: la piattaforma di Enterprise Content and Process Management
Alfresco è la piattaforma Open per la gestione dei contenuti business-critical, l'ottimizzazione dei processi e la collaboration. Scopri i vantaggi di Alfresco One e Activiti, le soluzioni Open Source per la gestione dei contenuti e dei processi aziendali.
Costantino Croce, Solutions Consutant presso Alfresco

10.20 MariaDB e la sicurezza nei Database
La sicurezza dei database è uno dei temi chiave per tutti i principali attori nell'ecosistema MySQL e MariaDB. Il recente rilascio della versione 10.1 di MariaDB ha dato un notevole impulso a caratteristiche di sicurezza, disponibili per l'Enterprise e, come di consueto anche per l'intera Community.
Maria Luisa Raviol, Senior Sales Engineer EMEA presso MariaDB

10.45 Coffee Break e visita all’area espositiva

11.30 
3 Clicks and Encrypt... END-TO-END Encryption con Zimbra Collaboration 8.7
La Privacy ed il diritto alla riservatezza e protezione dei dati personali rappresenta oggi un aspetto fondamentale per aziende di qualsiasi tipo e dimensione. Tutto ciò richiede oggi una vigilanza costante con elevati standard di sicurezza. Oggi, Zimbra 8.7 fornisce una collaborazione e scambio di dati sicura, sempre e ovunque, su qualsiasi dispositivo e sistema operativo tutto in pochissimi click e grazie alla "END-TO-END Encryption".
Antonio Luccini - Channel Sales Manager di  Zimbra, Federico Germi - CEO di ilger.com S.r.l., Carmine Pasquarelli - Development Team di ilger.com S.r.l.

11.55 
C’è vita oltre OpenStack?
OpenStack sta lentamente diventando protagonista della scena IT mondiale. Cosa si può fare oggi con OpenStack? Qual è la vera rivoluzione di OpenStack e come cambia lo scenario IT? Ne parliamo in questo talk, dove ampio spazio è dedicato alle domande e risposte della platea.
Giuseppe Paternò, Amministratore Delegato di GARL e Alchemy Solutions

12.35 
La ‘licenza’, il suo impatto sulla community e sui servizi resi agli utenti
Le community e le aziende che operano nei progetti di software libero nascono e si sviluppano intorno ai prodotti software ed alle loro licenze. Si può dire che le licenze di software libero siano il "codice genetico" dei modelli di comunità e delle strategie d'impresa che si sviluppano nei progetti di software libero.
Quali sono le tipologie di "licenze" più diffuse? E in che modo i modelli di licenza di software libero si riflettono e condizionano i modelli di community e la tipologia di servizi resi alle imprese? Quali trend evolutivi di questi ultimi anni?
Marco Ciurcina, Avvocato e Docente in "Diritto ed etica della comunicazione" presso la facoltà di Ingegneria dell'Informazione del Politecnico di Torino

13.00 Lunch Buffet e visita all’area espositiva

14.00 
Cutaway: il ponte tra Open ed Enterprise
Il Mondo Open ha da sempre interessato in modo particolare gli ambienti delle PMI e troppo poco spesso è riuscito ad entrare con la giusta importanza in ambienti più grandi, forse più strutturati, ma soprattutto costruiti su modelli più rigidi. Cutaway si propone come il partner ideale per introdurre ed integrare, con professionalità ed in sicurezza, software Open in contesti Enterprise. 
Luca Tagliavia, CEO di Cutaway s.r.l.

14.25 
Via libera all’uso del software open source, ma senza dimenticare la sicurezza e il rispetto del licensing
Inserire codice Open Source nei progetti applicativi è ormai diventato una consuetudine. Le ragioni sono diverse, ma tutte sono riconducibili al principio di evitare di “reinventare la ruota”, per rispondere più velocemente alle richieste del marketing e ridurre i costi.Velocità nello sviluppo e costi ridotti possono però riflettersi in riduzione di sicurezza, se non vengono predisposti adeguati processi per riconoscere se le nuove vulnerabilità continuamente individuate (oltre 3000 ogni anno) coinvolgono open source contenuto nelle applicazioni in esercizio.
Giovanni Molin Brosa, Business Development Manager di Teleion, partner di Black Duck per l’Italia

14.50 
Cosa c’è dietro BlueMind, la nuova soluzione di posta collaborativa OpenSource
BlueMind, la nuova soluzione europea di posta collaborativa, arriva in Italia. Dopo una breve presentazione della soluzione, esaminiamo in dettaglio la sua moderna architettura, la sua apertura ed il suo ricco ecosistema che le consentono di rimpiazzare Exchange e le altre soluzioni esistenti, come testimoniato dalle numerose installazioni in Francia ed in altri paesi europei ed africani.
Pierre Baudracco, Fondatore e CEO presso Blue Mind - Pier Carlo Devoti, Responsabile del canale BlueMind per l’Italia

15.15 
Secure-K – Safe OS on the Move The Key of your Enterprise R-Evolution
Secure-K OS è un sistema operativo tascabile, open source, racchiuso in un dispositivo USB con doppia cifratura HW e SW, in grado di resistere ad attacchi di tipo informatico o fisico. Secure-K OS ha al suo interno una suite completa di prodotti open che lo rendono lo strumento giusto per rispondere alle moderne esigenze di protezione e sicurezza dei dati in ambito enteprise e consumer!
Gianfranco Ilacqua Executive Director at Mon-K Data Protection Ltd. 

15.40 Coffee Break e visita all’area espositiva

15.50
 Comunità, comunicazione, modelli di business e certificazione delle competenze: gli elementi indispensabili per un'industria del         software Open Source
Il software Open Source ha tutte le caratteristiche necessarie per poter essere adottato senza problemi in ambito aziendale, ma - a causa delle sue fortissime radici tecnologiche - non ha mai avuto la capacità di distillare i suoi punti di forza in una proposizione confrontabile con quella del software proprietario. Oggi, questo handicap deve essere superato attraverso lo sviluppo degli elementi necessari a convincere da una parte e rassicurare dall'altra le aziende che intendono migrare al software Open Source. L'intervento, che nasce dalla comunità, mostra un percorso di evoluzione della comunità stessa - elemento indispensabile del software Open Source - in un soggetto attivo capace di sostenere una proposta di business nei confronti delle aziende.
Italo Vignoli, Director Open Source Initiative

16.10 Estrazioni dei premi e chiusura dei lavori