IoT Conference 2019

Open Source Conference

Roma - 31 Marzo 2015

 

>> Elenco eventi 2015
studio storti

Sponsor

ilger.com Microsoft Oracle Mysql Red Hat RIOS Würth Phoenix Zimbra
 

9.00  Registrazioni dei partecipanti

9.30  Benvenuto e apertura dei lavori
Lorenzo Betti, Soiel International e Flavia Marzano, Presidente Stati Generali dell’Innovazione

9.45 Il ‘Database as a Service’ per il public e il private cloud
OpenStack rappresenta per il cloud computing quello che Linux è stato per l'open source e i sistemi operativi, ovvero un'infrastruttura slegata da qualsiasi vendor in grado di portare la virtualizzazione verso un nuovo paradigma e accelerare l'innovazione. MySQL è ad oggi il database di gran lunga più utilizzato in ambito OpenStack. L'intervento, partendo dalle dinamiche di utilizzo di MySQL nel modo enterprise, propone un approccio innovativo e moderno per realizzare servizi di database as a service (DBaaS) per cloud privati e pubblici. Un approccio che di basa sull’utilizzo di software libero e open source come OpenStack ma con tutto il valore di un supporto end-to-end offerto da Oracle.
Luca Gargaglione, Oracle-MySQL

10.10 L'innovazione tecnologica come opportunità di business
ll tema che maggiormente caratterizzerà il 2015, dal punto di vista tecnologico e non solo, è quello della trasformazione digitale delle imprese. Non si tratta di uno dei tanti slogan nati in questi anni e poi scomparsi poco tempo dopo quasi senza lasciare traccia. L’evoluzione è già in atto e sta cambiando il modo di interpretare l’utilizzo dell’IT in azienda, le figure coinvolte, i modelli sui quali si costruiscono le strategie aziendali. La diffusione della mobility, delle componenti social o della multicanalità sono solo alcuni esempi dei processi di trasformazione in corso. Le aziende che oggi si identificano con l’idea di innovazione e stanno avendo maggior successo non sono più quelle tradizionali, ma hanno tutte una storia recente: basti pensare ad Amazon, Facebook, Google, Paypal o Spotify. Le realtà che riescono a combinare il miglioramento dell’efficienza operativa con la capacità di adattarsi rapidamente ai mutamenti possono diventare punti di riferimento nei processi di trasformazione, facendo leva sull’IT come motore del cambiamento. Se, infatti, i driver di business oggi sono legati all’innovazione e all’intelligenza, oltre che alla riduzione dei costi, sviluppi tecnologici come i Big Data & Analytics, le metodologie DevOps, il cloud e la mobility possono fornire le risposte più adeguate e portano all’identificazione di un’evoluzione che, in sintesi, potremmo chiamare “IT defined business”. In questo scenario l'open source riveste un ruolo chiave.
Andrea Leoncini, Red Hat

10.35 Collaboration e Messaggistica: i vantaggi di una soluzione open
Se è vero che quando si parla di soluzioni per la collaboration e per la messaggistica oggi la gran parte degli IT manager fa uso di soluzioni proprietarie, d’altra parte recenti studi hanno dimostrato come gran parte di loro abbia in programma di effettuare dei cambiamenti nell’arco dei prossimi due anni. Tutti i dati indicano che vi sono delle buone prospettive in questo ambito per le soluzioni open source, a patto però che siano in grado di offrire adeguati strumenti di controllo, security, business continuity e capacità sostituire quelle esistenti senza presentare periodi di disservizi.
Frederic Maussian - zimbra

11.00 Coffee Break e visita all’area espositiva

11.45 Open source e software proprietario: un sodalizio possibile
Negli ultimi anni Microsoft ha intrapreso una strada fortemente orientata all’Openness: in questo speech verranno presentate le iniziative realizzate ed i programmi in essere.
Fabio Santini, Microsoft Italia

12.10 Log Management & affini: una risposta efficiente e scalabile
Sempre di più siamo sommersi da richieste del garante della privacy, decreti legge e richieste relative alla  sicurezza dei dati che ci chiedono di analizzare centinaia di log. Come ne usciamo?
Andrea di Lernia, Würth Phoenix

12.35 Zimbra Open Source & LibreOffice
Scegliere Zimbra Open Source e LibreOffice vuol dire libertà e, nel caso della PA, il rispetto della normativa del  CAD avendo la sicurezza di prodotti altamente qualificati, performanti e predominanti nel mercato.
Paolo Storti, Studio Storti

13.00 Lunch buffet e visita all’area espositiva

14.00 Mettere a fattor comune esperienze, competenze e risorse per offrire la miglior risposta alle mille possibili esigenze di Open Source
Per far fronte ad una sempre maggiore esigenza di risposte in termini di soluzioni e servizi per il mercato open source di riferimento nasce RIOS, rete Italiana Open Source, un network di imprese fra i principali operatori italiani del settore che hanno messo a fattor comune, esperienze, competenze e risorse. Un unico soggetto, che offre più servizi e prodotti tutti altamente qualificati.
Marco Tessarin, CEO SMC

14.30 Tavola rotonda
Open Source chiave dell’Innovazione: punti di vista a confronto
Moderatore: Flavia Marzano – Presidente Stati Generali dell'Innovazione
Francesco Loriga – Amministratore Unico Lait
Massimo Messina – Head of Global ICT Unicredit
Prof. Angelo Raffaele Meo
Bruno Kropp – Direzione Sourcing ICT Technical Procurement Specialist Consip
Laura Castellani – Dirigente Settore Infrastrutture e Tecnologie per lo sviluppo dell'Amministrazione Elettronica Regione Toscana

15.15 Software libero: note legali
Marco Ciurcina, studiolegale.it

15.55 Estrazione dei premi e fine dei lavori