Intelligenza Artificiale 2019

La Stampa 3D

Milano - 04 Giugno 2014

 

>> Elenco eventi 2014
Cherry Consulting Cmf Marelli Protocube Sinthera
 

9.00 Registrazione dei partecipanti

9.30 Apertura dei lavori

9.45 Stampa 3D e Made in Italy: un matrimonio di interesse
Per moltissime industrie tipiche del made in Italy, come food, artigianato, moda, prodotti di design, industria motociclistica, automobilistica, aerospaziale, industria meccanica, medicale e in generale progettazione e prototipazione, esistono soluzioni basate sulla stampa 3D che consentono di realizzare vantaggi competitivi. La vocazione della stampa 3D alla produzione in piccola serie di oggetti complessi e di valore medio-alto, si sposa perfettamente con la produzione delle PMI italiane che tendono a produrre oggetti pregiati in quantità ridotte.
Giancarlo Magnaghi, Cherry Consulting

10.05 Stampanti 3D, una rassegna delle possibilità realizzative. Tecnologie, materiali, prezzi
Panoramica sulle varie soluzioni disponibili sul mercato, fasce orizzontali di utilizzatori (personal, professional, production/industrial); tipologie verticali di soluzione (a polvere di gesso, con multijet a resina, a cera per fusione, in sinterizzazione di plastiche e metalli); campi di applicazione tipici (visuale/architettonico, funzionale/ingegneristico, gioielleria, medicale, ecc).
Marco A. Marcuccio, Cmf Marelli

10.30 The digital manufacturing revolution: la stampa 3D e il nuovo rinascimento della manifattura
La manifattura additiva (o stampa 3D) è una delle tecnologie disruptive che potrà stravolgere la manifattura tradizionale, abilitando una nuova rivoluzione industriale. Si tratta in primis di una rivoluzione tecnologica, nella misura in cui la produzione sottrattiva potrà essere sostituita da quella additiva, che aggiunge materiale a partire da un modello (3D) virtuale.
Le recenti evoluzioni hanno fatto si che il principale ambito applicativo non sia più soltanto quello della prototipazione rapida, bensì quello della produzione in (piccola e media) serie di manufatti realmente impiegabili in esercizio, addirittura con performance superiori rispetto agli stessi prodotti realizzati con la tecnologia tradizionale. Wohlers stima che oggi più del 30% dei componenti di un qualsivoglia prodotto finito possa già essere realizzato con questa tecnica. Percentuale destinata a salire al 50% entro il 2020. Quanto sono effettivamente pronte le aziende (manifatturiere) Italiane a cogliere questa opportunità? La risposta alla ricerca che l’Università di Brescia sta conducendo in questi mesi.
Andrea Bacchetti, SCSM Supply Chain and Service Management Research Group (Università degli Studi di Brescia)

10.55 Coffee Break

11.40 3D Graphics Virtualization
Le tecnologie di virtualizzazione hanno raggiunto un nuovo traguardo e ora anche la grafica 3D diventa accessibile da qualsiasi dispositivo e da qualsiasi luogo con la stessa user-experience di una workstation grafica tradizionale. L’eliminazione delle tradizionali barriere nell’utilizzo della computer-graphics apre nuovi scenari e benefici quali la project collaboration, l’accesso da dispositivi mobili, la formazione a distanza, servizi nel cloud.
I campi di applicazione sono molteplici: dalla progettazione di prototipi, alla ricerca medico-scientifica, al calcolo strutturale e ingegneristico, alla formazione, passando per la ricerca e l'analisi dei giacimenti di gas e petrolio, il video-broadcasting, la ricerca aerospaziale.
Alessandro Varago, Sinthera

12.05 Gli strumenti di gestione finanziaria per avviare e gestire bene una Start Up
Reperire finanziamenti ed essere a conoscenza degli strumenti di pianificazione e verifica del proprio progetto imprenditoriale è fondamentale per avviare e far crescere la propria azienda. La soluzione è avere al proprio fianco un partner che possa indicare la strada da intraprendere, con un percorso ritagliato sulle esigenze delle singole realtà e in grado di esaminare a fondo ogni singolo aspetto della futura impresa. Eurocons fornisce risposte in ambito di Consulenza Gestionale, Finanza Agevolata, Consulenza Direzionale, Qualità ed Energia per portare le Start up ad essere dinamiche, attive, competitive in un contesto che richiede flessibilità e tempestiva capacità di intervento.
Monica Dalla Bona, Eurocons

12.30 Oltre il service. Metodologie di lavoro e applicazioni professionali della stampa 3D
L'intervento sarà volto ad approfondire le tematiche inerenti il processo di stampa 3D, con l'obiettivo di fare chiarezza sullo stato dell'arte di un segmento professionale in forte evoluzione, che sta suscitando sempre più l'interesse dell'opinione pubblica ma sul quale ancora esiste molta confusione.
Alcuni punti che saranno trattati:

- perché sta interessando così tanto la stampa 3D?
- cosa si intende realmente per terza rivoluzione industriale?
- quali sono le principali applicazioni della stampa 3D a livello professionale?
- che scenari futuri possiamo immaginarci?
Alberto Barberis, Protocube

12.55 Tutti possono realizzare prodotti eccellenti con il Digital Prototyping
Nel contesto economico odierno, assume sempre più importanza la necessità di arrivare sul mercato prima degli altri, abbattendo i costi di produzione concentrandosi sulla componente “innovazione” per offrire prodotti di qualità e affidabilità sempre più crescente in tempi sempre più ridotti.
La soluzione per il Digital Prototyping, unita a una piattaforma software che renderà più facile la stampa di modelli 3D, forniscono tutti gli strumenti necessari per velocizzare il workflow di sviluppo prodotto, dalla fase di concept alla produzione, passando attraverso l’ingegnerizzazione, la simulazione, la documentazione tecnica e il marketing. Questo approccio esclusivo al processo di sviluppo permette di portare sul mercato prodotti più innovativi prima della concorrenza.
Graziano Lento, Autodesk

13.20 Lunch buffet e visita dell’area espositiva

14.15 Le tecnologie “3D-related”, stampa 3D e non solo, applicate ai settori tradizionali del Made in Italy
Mentre sono note e oramai spesso standardizzate le applicazioni "3D - related" a processi industriali ad alto contenuto tecnologico , come Automotive, Biomedicale, Aerospace ed altri, non è sempre è evidenziato o compreso a fondo come queste tecnologie aprano una nuova frontiera ed importanti opportunità per i settori tradizionali del Made in Italy, nell'intervento si ripercorrono le esperienze dal 2006 ad oggi di virtualizzazione e digitalizzazione con l’applicazione di tecnologie “3D-related” in settori tradizionali del Made in Italy, quali vetro, ceramica, calzatura, moda, beni culturali per l’incremento dell’efficienza e dell’efficacia del TTM in tali settori , dalla realizzazione di statue di 5 metri di altezza alle repliche “personalizzate” di manufatti ad altissimo valore aggiunto.
Daniele Montani, Promodesign

14.40 La riprogettazione è la chiave per rendere vincenti le soluzioni delle fabbricazione additiva
Le tecniche di fabbricazione additiva nate alla fine degli anni ’80 come soluzioni per la realizzazione di prototipi rapidi si sono progressivamente evolute sia in termini di prestazioni che di materiali disponibili sino a diventare delle valide alternative alle tecniche di produzione convenzionale laddove i volumi produttivi siano ridotti, settori potenziali di impiego sono l’aerospazio, il biomedicale e l’alta gamma dell’automobile.
Il successo della fabbricazione additiva non può prescindere dalla corretta progettazione dei componenti che deve essere effettuata tenendo conto dei vantaggi intrinseci della tecnologia.
Luca Iuliano, Politecnico di Torino

15.10 Opportunità ma anche rischi con la Stampa 3D: difesa della proprietà intellettuale, contraffazione e concorrenza sleale
La sempre maggior diffusione della tecnologia di Stampa 3D offre notevoli opportunità nei più svariati campi applicativi ma sta comunque generando problemi potenziali o reali legati al furto di proprietà intellettuale con conseguenti risvolti di tipo legale.
A tal proposito è necessario conoscere le azioni e le strategie che possono essere messe in atto a difesa delle creazione intellettuale e per evitare sgradevoli problemi con la contraffazione dei prodotti.
Ma le stesse aziende devono essere in grado di riconoscere il contraffattore dal concorrente sleale, figure che dal un punto di vista legale sono sottoposte a delle sanzioni.
Francesca Rimoldi, ISL Studio Legale

15.40 Premi e chiusura dei lavori