C-Forge 2019

EAC - Enterprise Architecture Conference

Milano - 06 Febbraio 2013

 

>> Elenco eventi 2013

Con il patrocinio di:

CLUBTI FIDA

Sponsor

CA Technologies Compuware Emc FUJITSU + INTEL GEMALTO + SAFENET IBM Italia radware Red Hat Rittal Trend Micro VMware

Expo

ASP ITALIA
 
I contenuti dell’evento creati grazie agli interventi delle aziende Sponsor, sono realizzati con la collaborazione della società Malabo e della redazione di Office Automation.

9.00 Registrazione dei partecipanti

9.30 Benvenuto e apertura dei lavori

9.45 Il modello Cloud Computing: evoluzione dell'IT, trasformazione del business
Il Cloud introduce una modalità innovativa di consumo dei servizi IT che sta rivoluzionando soluzioni di business, modelli operativi e abitudini delle persone. È una trasformazione irreversibile che poggia le basi sulla re-ingegnerizzazione dell’IT e si proietta verso la sfera del business, con una attenzione che si sta progressivamente spostando verso l’area più a valore, quella delle applicazioni. La progressiva adozione di soluzioni as-a-service anche complesse rende dunque ineludibile dotarsi di piattaforme in grado di governare l’intero ciclo di vita del servizio IT, dallo sviluppo fino all’esercizio, dalle infrastrutture alle applicazioni, con continuità, rapidità, qualità e sicurezza. Le soluzioni di Cloud Management di IBM consentono la costruzione, l’integrazione e l’erogazione di servizi Cloud con ampia flessibilità, secondo un’architettura di riferimento univoca costruita su standard aperti a garanzia della massima interoperabilità. La capacità di supportare l’integrazione operativa di servizi public Cloud con soluzioni on-premise apre la strada a soluzioni ibride di grande potenzialità che rappresentano la direzione evolutiva del Cloud Computing
Giovanni Boniardi, IBM Italia
 
10.10 Come sfruttare al meglio le potenzialità del Cloud: competenze e processi per affrontare la nuova sfida dell’IT
L’IT è in continua mutazione: dall’infrastruttura convergente e automatizzata, ai nuovi metodi di sviluppo delle applicazioni per il Cloud, all’accesso mobile ai Big Data, alla consumerizzation. La transizione verso l’“IT as a Service” (ITaaS) consente di mettere a fattor comune le diverse componenti dell’IT in modo più flessibile, efficiente ed efficace, e richiede, nel contempo, la crescita di competenze più interfunzionali, in modo da toccare differenti tecnologie, più servizi, più informazioni e più settori del business. Questi temi verranno affrontati nel contesto dell’evoluzione del sistema informativo e dell’organizzazione, facendo riferimento all’esperienza diretta di EMC.
Stefano Galoppini, EMC

10.35 Come assicurare performance, affidabilità e alta efficienza delle architetture infrastrutturali per il Cloud Computing
Come un’infrastruttura fisica di rete può diventare strumento di gestione per l’utilizzo ottimale delle risorse, permettendo analisi, simulazioni predittive e l’integrazione con il layer applicativo. Dimostrazioni e casi di successo
Massimo Galbiati, Schneider Electric

11.00 Coffee break e visita all’area espositiva

11.40 Software Defined Datacenter: l’infrastruttura per il Cloud
Il Software-Defined Datacenter è una piattaforma Datacenter integrata che aiuta le aziende a trasformare il modo in cui erogano l’IT, con livelli di automazione, flessibilità ed efficienza mai raggiunti prima. L’approccio unico “software-defined” di VMware va oltre la tradizionale complessità e rigidità dell’IT. I servizi di computing, storage, networking, sicurezza e availability vengono messi in comune, aggregati ed erogati come software e gestiti da software intelligente e policy-driven. Il risultato è un datacenter di nuova generazione, ottimizzato per l’era del Cloud, che garantisce i massimi livelli di business agility, i più elevati SLA per le applicazioni, operation semplificate e costi ridotti.
Luca Zerminiani, VMware

12.05 Deep Security e Secure Cloud: la “Custom Defense” di Trend Micro
Come accompagnare il viaggio verso il Cloud in sicurezza. Trend Micro illustra il suo approccio multilivello alla sicurezza degli ambienti Cloud e virtuali con le soluzioni Deep Security e SecureCloud.
Gastone Nencini, Trend Micro Italy

12.30 Quali percorsi verso il cloud Datacenter? Quattro possibili alternative
Secondo una recente ricerca condotta dal Politecnico di Milano per Fujitsu e Intel i limiti del Datacenter attuale riducono i margini di manovra del CIO nel fornire alle linee di Business un reale supporto al cambiamento aziendale. Un punto di resistenza, evidenziato dalla ricerca nel percorso evolutivo del Datacenter tra Virtualizzazione e Private Cloud, è il passo tra il completamento della virtualizzazione delle componenti e l’automazione dell’infrastruttura IT le cui componenti hanno oggi più che mai necessità di essere gestite in modo integrato. Fujitsu ha individuato almeno quattro possibili modalità per mettere in atto il cambiamento all’interno del Datacenter: ciascun percorso traguarda obiettivi differenti e comporta differenti misure organizzative di supporto, nonché la necessità di strutturare skill interni adeguati a supportare il percorso di trasformazione. Quale sarà l’opzione più adatta alla Vostra realtà? Nell’intervento saranno evidenziati i punti di contatto tra le necessità emergenti per ciascuna possibile scelta e la porposizione Fujitsu, evidenziando limiti e opportunità offerti dai diversi approcci.
Denis Nalon, Fujitsu Technology Solutions

12.55 Competenza: la chiave per l’efficienza e la competitività dell’infrastruttura
L’infrastruttura deve essere sicura, performante, scalabile e deve garantire il massimo risparmio energetico possibile, oltre che una governance totale, quali requisiti fondamentali di produttività ed efficienza. Attraverso un video documento, visiteremo un Data Center di ultima generazione, esploreremo le scelte progettuali e vi guideremo alla scoperta delle novità tecnologiche.
Alessio Nava, Rittal

13.20 Colazione di lavoro e visita all’area espositiva

14.20 Il cliente al centro del business: l'importanza del monitoraggio end to end della qualità del servizio erogato all’utente finale
La domanda di nuove funzionalità e servizi di business per fidelizzare, e possibilmente aumentare la clientela, si espande in modo rapido. Questo trend si unisce alla complessità dell’IT generata dalla coesistenza negli ambienti d’impresa di differenti tecnologie e applicazioni proprietarie. La catena di erogazione sempre più articolata dove Cloud e Mobile assumono un peso rilevante sta favorendo la diffusione e la forte crescita delle soluzioni di Application Performance Monitoring all’interno del comparto del software di IT management.
Andrea Nava, Compuware

14.45 Attack Mitigation e Application Delivery come servizi nel Cloud
Le architetture virtuali consentono la gestione di soluzioni di Attack Mitigation e Application Delivey in modalità di servizio, permettendo alle aziende di poter beneficiare delle loro performance senza dover necessariamente disporre di infrastrutture complesse. Tali soluzioni rendono le aziende flessibili in termini di crescita tecnologica e questo consente loro di implementare SLA molto più stringenti nel rispetto delle applicazioni Cloud e delle sempre più pressanti richieste di business.
Michele Banfo, Radware

15.10 Strategie per il successo nel Cloud: i vantaggi e la flessibilità del modello Open Source
Possibili scenari di transizione da IT tradizionale a IT Cloud: come il software sviluppato in Open Source sia la scelta più adatta e come rendere efficiente e indolore il processo di transizione.
Mattia Gandolfi, Red Hat

15.35 “Le domande che un Enterprise Architect si dovrebbe porre”
Analizzare la piattaforma migliore a seconda delle esigenze, preservando gli investimenti e ottimizzando le risorse. Le piattaforme Enterprise: sfide, benefici e best practice. Il punto di vista di CA Technologies.
Maddalena Tosoni, CA Technologies at MSC
Luigi Benocci, CA Technologies Italia

16.00 Coffee break e visita all’area espositiva

16.30 Come mettere in sicurezza dati ad alto valore nelle infrastrutture condivise, virtualizzate e cloud
Portare i dati di un’organizzazione, a maggiore ragione se si tratta di dati ad alto valore, su un infrastruttura condivisa virtualizzata o in un ambiente Cloud, pone delle nuove problematiche di sicurezza, in particolare su come garantire il controllo e l’isolamento degli stessi. Quali sono le esigenze e come è possibile indirizzarle in modo efficace?
Ugo Piazzalunga, Safenet

16.55 Intervento introduttivo alla tavola rotonda e analisi survey realizzata sulle Soluzioni Cloud in azienda
Marco Bozzetti, Malabo

17.10 Tavola Rotonda

18.00 Estrazione dei premi e chiusura dei lavori