C-Forge 2019

Connectivity 2012

Torino - 28 Novembre 2012

 

>> Elenco eventi 2012

Sponsor

cisco vmware CommScope FUJITSU + INTEL HARTING IBM Italia TE CONNECTIVITY + COMPASS

Expo

Reichle & De-Massari
 

08.30 Registrazione dei partecipanti


09.15 Benvenuto e apertura dei lavori
Alessandro Betti, Soiel International

09.30 I temi della giornata

A cura del moderatore Pietro Nicoletti

09.40 CABLING: le nuove frontiere di integrazione con il Networking
Brevi riflessioni di Pietro Nicoletti

09.50 Infrastruttura di Cablaggio a supporto degli obiettivi aziendali
I Data Center sono realtà in continua evoluzione e Living Infrastructure è un innovativo approccio architetturale alla loro progettazione, implementazione ed evoluzione. Living Infrastructure comprende strumenti di progettazione e soluzioni di cablaggio strutturato che facilitano le scelte progettuali, consentono risparmi nei tempi e nei costi di realizzazione mentre semplificano le evoluzioni future.
Giampiero Sforte, CommScope

10.20 Soluzioni di cablaggio di rete nei moderni Datacenter: piattaforme, sistemi e innovazioni per assicurare efficienza e gestione dei collegamenti
Nei Datacenter odierni, vengono gestite un numero sempre maggiore di porte. L’evoluzione tecnologica, inoltre, richiede di prevedere infrastrutture fisiche all’avanguardia, idonee a svilupparsi per permettere le metamorfosi del Datacenter. Tralasciare questi particolari può portare a conseguenze anti-economiche in breve tempo: sappiamo sempre individuare e dotarci delle soluzioni migliori?
Carlo Maria Soave, TE Connectivity

10.50 Coffee break e visita all’area espositiva

11.30 Nuove tecnologie per la connessione di reti industriali
Nuove soluzioni tecnologiche e innovative per il Networking industriale, flessibili, rapide e versatili, tali da ottimizzare le prestazioni di rete, riducendo tempi e costi di installazione.
Andrea Castagnetti, HARTING

12.00 NETWORKING: supportare prestazioni e applicazioni sempre più evolute
Brevi riflessioni di Pietro Nicoletti

12.10 BYOD: la connettività di dispositivi mobili a una rete sicura e intelligente
Il rapido aumento della richiesta di mobilità e l’esplosione dell’uso di dispositivi mobili può risultare in soluzioni non omogenee che impattano notevolmente anche sulla rete e sulla sua gestione. Deve quindi cambiare l’approccio rendendolo più strategico e in grado di affrontare la complessità: questo aiuterà le risorse a compiere il proprio lavoro in maniera più efficace, efficiente e veloce ovunque si trovino e da qualsiasi tipo di dispositivo.
Marcello Masarati, Cisco


12.40 Virtual network connectivity e gestione del networking a supporto del business

La problematica della connettivita’ e della sua gestione in una prospettiva end-to-end spazia dagli aspetti infrastrutturali, ai servizio di accesso per gli utenti, cablati o wireless, aziendali o pubblici che siano, ai servizi di trasporto ottimizzato, fino al Data Center. Tra le nuove architetture emergenti, l’approccio denominato Virtual Network Overlay si sta diffondendo in modo significativo per via della flessibilita’ e della gestibilita’ che esso porta con se’. Queste caratteristiche si dimostrano particolarmente adatte ad estendere ulteriormente i servizi in Cloud.

Paolo Maina, IBM

13.00 Buffet lunch e visita all’area espositiva

14.00 DATACENTER: innovazione e ottimizzazione delle risorse
Brevi riflessioni di Pietro Nicoletti

14.10 La rete dell’Enterprise Data Center: grandi cambiamenti e grandi opportunità
La rete del Datacenter deve da una parte supportare ad abilitare la virtualizzazione di Server e Storage e dall’altra deve essere, essa stessa, consolidata e virtualizzata per diventare più flessibile e scalabile. Questo trend è chiaramente in contrasto con le best practices tradizionali in termini di networking nel Datacenter: infatti storicamente l’alta affidabilità era ottenuta tenendo l’ambiente statico e minimizzando i cambiamenti da apportare all’infrastruttura. L’intervento introdurrà il nuovo scenario sia tecnologico che di business dell’area Datacenter Networking per poi approfondire gli approcci più innovativi evinti dal mercato e i requisiti introdotti dal paradigma Cloud.
Michele Girola, IBM Italia

14.40 Cinque percorsi dalla Virtualizzazione al Cloud
Secondo una recente ricerca condotta dal Politecnico di Milano, i limiti del Datacenter attuale riducono i margini di manovra del CIO nel fornire, alle linee di Business, un reale supporto al cambiamento aziendale. Un punto di resistenza evidenziato dalla ricerca nel percorso evolutivo del Datacenter tra virtualizzazione e Private Cloud è il passo tra il completamento della virtualizzazione delle componenti e l’automazione del Datacenter le cui componenti hanno, oggi più che mai, necessità di essere gestite in modo integrato. Sono state individuate cinque possibili modalità di mettere in atto il cambiamento: ciascun percorso traguarda obiettivi differenti e comporta differenti misure organizzative di supporto. Quale sarà il percorso più adatto alla Vostra realtà? Ecco i consigli per affrontare al meglio ciascuna opzione.
Denis Nalon, Fujitsu

15.10 Cosa ne pensano i CIO: problemi e opportunità

16.00 Estrazione dei premi e chiusura dei lavori