Intelligenza Artificiale 2019
Applicazioni
 

19/09/2014

Share    

ZEM: dai dati alle informazioni nella gestione dei consumi energetici

Zucchetti Energy Management è una soluzione ‘chiavi in mano’ per la misurazione e il monitoraggio dei consumi energetici che trasforma i dati in informazioni gestibili. Per gli Energy Manager, ma non solo

Se la frase di Lord Kelvin “Non si può gestire ciò che non si riesce a misurare” è la citazione più gettonata nei convegni di Energy Management un motivo ci sarà. E il motivo è che i consumi energetici, per poterli ‘razionalizzare’, bisogna prima conoscerli, e per conoscerli serve misurarli. Avere il ‘quadro’ dei consumi è utile sia per attuare interventi correttivi sia per valutare la convenienza di nuovi investimenti di tipo strategico, ad esempio l’autoproduzione di energia. Ma la misurazione da sola non basta. Raccolti i dati, serve andare oltre.

 

Monitoraggio e gestione
Una soluzione pensata per unire misurazione e gestione dei consumi energetici in azienda è ZEM, acronimo di Zucchetti Energy Management, basata su un software di Energy Intelligence dotato di modelli energetici per la valutazione dei consumi di sistemi e impianti. “ZEM non si limita a rilevare i dati di consumo - afferma Marco Marchetti, responsabile BU Sicurezza e Automazione di Zucchetti, sottolineando il punto nodale - ma li analizza tramite un software tarato su modelli energetici specifici di riferimento che permettono di valutare la correttezza degli andamenti o l’eventuale necessità di interventi correttivi. In questo modo i dati diventano informazioni leggibili e gestibili”.


ZEM si propone come uno strumento completo, con le caratteristiche della ‘soluzione chiavi in mano’ tipiche di Zucchetti anche in altri ambiti. L’utilizzatore finale è certamente l’Energy Manager, ma non sempre e non necessariamente. “Anche questa soluzione rientra nella strategia Zucchetti di supportare le aziende nella gestione complessiva dei processi, non solo in ambito energetico. Anche per questo motivo i nostri interlocutori sono spesso gli amministratori delegati e i direttori generali delle aziende, oltre che gli Energy Manager”, dice Marchetti. Sul tema degli Energy Manager, Marchetti ci tiene a sottolineare una cosa: “Personalmente credo molto nell’importanza di questa figura in azienda, di cui probabilmente non si sono ancora colte per intero le potenzialità. Ritengo inoltre che, in un momento in cui il tema del lavoro e dell’occupazione dominano la scena, l’energy management rappresenti un interessante percorso professionale”.

 

TORNA INDIETRO >>