Regent 2B
Sicurezza
 

12/03/2013

Share    

WatchGuard: semplificare la security senza scendere a compromessi

Rispondere al meglio alle esigenze sempre nuove che esprime il mercato dal punto di vista sia tecnico che commerciale

Le aziende vogliono che i loro dati e le loro informazioni siano al sicuro, sempre. Per questo WatchGuard, attiva dal 1996 nel mercato delle soluzioni di business security, continua a investire affinché le proprie soluzioni UTM (unfied threat management) siano in grado di rispondere al meglio alle esigenze sempre nuove e diverse che esprime il mercato, dal punto di vista sia tecnico sia commerciale. Dal punto di vista tecnico, ad esempio, ha messo a punto RapidDeploy, una nuova funzionalità di configurazione cloud-based che elimina la necessità per i professionisti della sicurezza IT di preconfigurare il device o di recarsi direttamente presso la sede del cliente per l’installazione.


Con RapidDeploy, che sarà disponibile entro la fine dell’anno nella prossima release dei Firewall XTM della società, non è richiesto alcun tipo di know how informatico o di network security per installare in sicurezza e mettere in funzione un dispositivo WatchGuard. Non serve effettuare il provisioning manuale del prodotto in anticipo: il personale IT o gli specialisti della security creano e archiviano la configurazione dell’appliance nel cloud – pubblico o privato – e il prodotto viene spedito direttamente a destinazione. Una volta che il prodotto arriva ed è collegato all’alimentazione, si installa da solo effettuando automaticamente il ‘phoning home’ verso il cloud per il download sicuro dei suoi set di configurazione.

 

 

Sempre un passo avanti


RapidDeploy è solo l’ultimo esempio della capacità di WatchGuard di essere sempre un passo avanti, e questo spiega il successo che la società continua a registrare in ogni parte del mondo, Italia inclusa.
“La completezza della nostra offerta – sottolinea Ivan De Tomasi, country manager Italia della società – sta convincendo un numero sempre più ampio di organizzazioni di ogni dimensione ad adottare le nostre soluzioni, che uniscono a performance eccellenti un rapporto qualità/prezzo molto interessante”.
Nelle strategie di crescita e sviluppo della società il canale rappresenta un fattore determinante, ed per questo che WatchGuard continua a investire anche in questa direzione, come testimonia, ad esempio, la nascita di WatchGuard Fiancial Services, la nuova Business Unit dedicata a supportare il canale da un punto di vista finanziario.
Il nuovo servizio nasce dall’accordo stretto con B2F (Business-to-Finance), società specializzata in Italia nella proposizione di soluzioni di locazione operativa on line che si rivolgono al canale.


“Si tratta di un servizio che offre vantaggi sia al rivenditore che al cliente”, evidenzia De Tomasi.  Il rivenditore, infatti, ha da un lato un’importante leva commerciale, potendo offrire un pagamento rateale dei prodotti WatchGuard, e dall’altro un vantaggio finanziario dal momento che emette fattura alla finanziaria, azzerando i rischi di insolvenza, con la sicurezza di ottenere il pagamento entro 24 ore.
Il cliente, a sua volta, può utilizzare la forma del ‘pay per use’, che consente l’uso della tecnologia più attuale pagando canoni mensili o trimestrali (da 12 fino a 60 mesi) interamente deducibili fiscalmente. Durante tutta la durata del contratto, il cliente finale può effettuare degli ‘equipment upgrade’ sui prodotti noleggiati con un semplice adeguamento del canone e al termine del contratto può procedere alla restituzione o al rinnovo delle attrezzature, evitando l’obsolescenza tecnologica.

 

 

TORNA INDIETRO >>