Estate 2020
Servizi - Applicazioni
 

25/06/2015

Share    

Vodafone: detto, fatto

Condividere esperienze e competenze per contribuire in maniera concreta ad accelerare la digital transformation dell’Italia

Il prodotto perfetto non esiste: anche l’idea più innovativa deve continuamente essere affinata e perfezionata. Nella old economy la nuova versione di un prodotto o di un servizio poteva arrivare anche 2 o 3 anni dopo il lancio iniziale, ma nell’era della digital economy si parla di settimane, o al massimo mesi. “Dovendo muoversi così rapidamente gli errori sono inevitabili - commenta Filippo De Vita, Head of Digital Services all’interno del Corporate Marketing Enterprise di Vodafone Italia. Non bisogna avere paura di sbagliare, perché gli errori servono per migliorarsi costantemente”. Si tratta di un nuovo approccio, adottato ad esempio da un colosso come Facebook, che dichiara ufficialmente che i suoi rilasci quindicinali sono un valore per l’utente. Per rendere disponibili ogni due settimane nuovi servizi e/o nuove funzionalità, però, nel back end i rilasci di Facebook sono continui, fino a 20 al giorno, realizzati al di fuori di un vero e proprio reparto di ricerca e sviluppo, senza raccolta di requisiti o studi di fattibilità, utilizzando un approccio puramente ‘hackaton’ su piattaforme che consentono un roll out graduale sull’intera base clienti.


Se l’esigenza di accelerare il processo di digitalizzazione della propria organizzazione è ormai diventata una vera e propria urgenza sia per le imprese che per le pubbliche amministrazioni centrali e locali, sono poche le realtà che hanno realmente avviato progetti di ampio respiro, in grado di cogliere appieno tutte le potenzialità offerte da paradigmi quali i big data, advanced analytics, social, modelli di sviluppo Dev/Ops ecc. Vodafone è una di queste, ed è per questo che racconta volentieri la sua esperienza, senza nascondere le difficoltà e le complessità che ha dovuto affrontare e superare, “perché solo mettendo a fattor comune esperienze reali il sistema Paese nel suo complesso potrà fare quel salto di qualità di cui ha bisogno”, spiega De Vita. L’azienda, del resto, è nella condizione ideale per posizionarsi come un reale Digital Enabler, fornendo un unico punto di contatto per connettività, consulenza, servizi SaaS e Iaas, nonché soluzioni ‘chiavi in mano’, portando sul mercato processi e metodologie implementate prima di tutto al proprio interno.


Un esempio significativo viene dal retail, dove Vodafone sta rendendo disponibile agli operatori del settore la propria esperienza, maturata gestendo in maniera sempre più efficace una rete di diverse migliaia di punti vendita e retailer sparsi per il mondo.
 

 

TORNA INDIETRO >>