Regent 2B
Mobile/Wireless
 

15/02/2016

Share    

Vodafone: connettere il mondo

L’Internet delle Cose è in forte crescita in ogni parte del globo, Italia inclusa. Il carrier propone una vasta e diversificata gamma di soluzioni dedicate sia al settore enterprise che a quello consumer.

Manlio CostantiniPer una volta l’Italia è ai vertici di uno studio internazionale: secondo il ‘Vodafone M2M Barometer 2015’, terza edizione di una ricerca internazionale realizzata da Vodafone sul mercato Machine-to-Machine, infatti, il 38% delle aziende italiane ha già implementato tecnologia M2M, a fronte di una media mondiale del 27%; il 70% di chi ha adottato tecnologie di questo tipo, inoltre, dichiara di averne già riscontrato ritorni e benefici. “L’Internet delle Cose, o M2M che dir si voglia, è una realtà che cambia gli spazi in cui ci muoviamo e il modo in cui interagiamo in questi spazi - ha commentato Manlio Costantini, direttore divisione Enterprise di Vodafone Italia. Dispositivi interconnessi, accesso in tempo reale e da remoto, gestione completa delle soluzioni, tecnologie modulari aggiornabili sono solo alcuni dei vantaggi di cui le aziende possono avvalersi. Da parte nostra vogliamo essere un partner di riferimento per chi decide di adottare i nuovi modelli organizzativi abilitati dalle tecnologie M2M, ed è per questo che continuiamo a investire in maniera consistente in questa direzione”. Uno sforzo che il mercato mostra di apprezzare, visto che in Italia gli oggetti connessi da Vodafone nell’ultimo anno sono cresciuti del 76%.

Vi sono alcuni settori chiave che stanno trainando il mercato, a cominciare da automotive, trasporti, logistica, domotica, retail ed energia. Tra le tante soluzioni, ci piace segnalare Kippy, un localizzatore GPS per cani, gatti e animali domestici sopra i 5 kg di peso piccolo, resistente e facile da allacciare al collare. Facendo indossare questo dispositivo al proprio amico a quattro zampe è possibile seguirne gli spostamenti direttamente su computer, smartphone o tablet attraverso un’app scaricabile da Google Play, dall’App Store e dal Windows Phone Sotre. Interessante anche Wi-Bike di Piaggio, una bicicletta iperconnessa che consente all’utente di stabilire i propri obiettivi di consumo energetico e attività fisica rimanendo sempre connesso con il proprio mezzo anche quando ne è lontano. Non ci sono limiti, insomma, all’applicazione delle tecnologie IoT, che possono veramente migliorare la qualità della vita in moltissimi modi.

 

TORNA INDIETRO >>