Estate 2020
Case History & Inchieste
 

12/04/2013

Share    

Val Gandino: l’unione fa la forza

Il Gruppo Radici, BT Italia e BIG TLC portano una infrastruttura di rete a banda larga di nuova generazione

 

Una delle aziende storiche della val Gandino, il gruppo chimico-tessile Radici, un player mondiale nel settore delle telecomunicazioni, British Telecom, un operatore locale di telecomunicazioni attivo a Bergamo e provincia, BIG TLC: sono i protagonisti di una iniziativa che ha permesso di dotare la val Gandino, un territorio con cinque comuni, 18mila abitanti, 75 imprese industriali e circa 200 imprese artigiane, di una infrastruttura di rete a banda larga di nuova generazione.


Il tutto nasce dall’esigenza di RadiciGroup di potenziare i propri servizi ICT che, sviluppati presso il quartier generale di Gandino, vengono poi distribuiti attraverso una rete privata virtuale agli altri insediamenti produttivi del gruppo.
Il progetto vede coinvolta in prima battuta BT Italia, la realtà italiana di British Telecom, da anni partner tecnologico di RadiciGroup che, per consentire l’introduzione di una serie di nuove applicazioni e servizi volti principalmente all’efficientamento e al miglioramento del processo produttivo del gruppo bergamasco, necessita di poter contare su una nuova infrastruttura di rete a banda larga più performante ed affidabile rispetto ai vecchi collegamenti in rame presenti in valle.


È in questa fase che BT chiama in causa BIG TLC, l’operatore locale di telecomunicazioni che dispone di una rete in fibra ottica di oltre 450 km. per la fornitura di servizi a valore aggiunto in grado di ridurre al minimo le situazioni di digital divide nel territorio bergamasco.

 

 

Benefici estesi alla comunità


Dalla condivisione del progetto, che prevede un collegamento in fibra ottica che si estende per circa 8 chilometri all’interno della val Gandino così da dotare le due holding di RadiciGroup di ampiezza di banda adeguata per sostenere i nuovi progetti di innovazione tecnologica, sorge quasi spontanea la volontà da parte delle tre aziende di estendere i benefici di questa nuova infrastruttura digitale anche alle comunità della valle. Così in breve il progetto ha assunto anche valenza pubblica, consentendo alle amministrazioni comunali, agli abitanti e alle aziende della valle di poter contare su una dorsale in fibra ottica altamente performante che di fatto pone la val Gandino in termini di infrastruttura digitale allo stesso livello dei territori delle migliori economie europee.
Accesso a internet veloce, servizi di videoconferenza, servizi di back-up, storage, trasmissione dati, soluzioni cloud e di virtualizzazione, dematerializzazione sono da oggi servizi e soluzioni possibili per le aziende, le amministrazioni e i professionisti della valle.

 

 

I tre protagonisti


Il Gruppo Radici, che conta 3.500 dipendenti, siti produttivi e sedi commerciali in Europa, Nord e Sud America e Asia, è tra i protagonisti mondiali nel mercato della chimica del nylon. I suoi prodotti trovano applicazione nei settori dell’abbigliamento, dello sport, dell’arredamento, dell’automobile, degli elettrodomestici, dei beni di largo consumo e in quelli elettrico ed elettronico.
BT Italia, fornitore di servizi e soluzioni di comunicazione e di information technology alle imprese e alla pubblica amministrazione, ha un portafoglio di oltre 150.000 aziende clienti e nel corso dell’ultimo anno fiscale ha fatto registrare un fatturato di circa 900 milioni di euro.
BiG TLC è l’operatore alternativo di telecomunicazioni della provincia di Bergamo che dispone di una rete proprietaria in fibra ottica di oltre 450 km e di oltre 100 siti wireless sul territorio provinciale.

 

 

TORNA INDIETRO >>