Aruba VPS
Applicazioni - Mobile/Wireless
 

22/06/2016

Share    

Una navetta intelligente grazie all'IoT

Il veicolo Olli, sviluppato da Local Motors, si guida da solo e promette con il cognitive computing di intrattenere e fornire informazioni ai passeggeri raccogliendo i dati forniti da una trentina di sensori a bordo

L’americana Local Motors ha presentato un veicolo che si guida da solo che integra capacità di cognitive computing avanzate. Battezzato ‘Olli,’ lo shuttle elettrico ha una capienza di 12 persone ed è studiato per potenziare l'esperienza vissuta dai passeggeri e permettere un'interazione naturale grazie alla piattaforma IBM Watson Internet of Things (IoT) for Automotive per analizzare e apprendere dagli elevati volumi di dati sui trasporti, prodotti da oltre una trentina di sensori integrati nel veicolo.


Attraverso un processo di sviluppo aperto, i sensori verranno aggiunti e regolati costantemente all’identificazione delle esigenze e delle preferenze locali. La piattaforma sfrutta inoltre le API di sviluppo Watson - Speech to Text, Natural Language Classifier, Entity Extraction e Text to Speech - per consentire un’interazione senza soluzione di continuità tra veicolo e passeggeri. 

Questi ultimi, dopo averlo ‘convocato’ tramite una app, potranno conversare con Olli mentre viaggiano verso la propria destinazione, discutere di argomenti sul funzionamento della navetta, il luogo dove devono andare e perché vengono prese specifiche decisioni di guida. In tal senso Watson permette a Olli di comprendere e rispondere alle domande dei passeggeri non appena salgono a bordo, come la richiesta di essere portati in un determinato posto o le funzioni specifiche del veicolo stesso. Sono già in fase di studio alcuni programmi pilota per la sua adozione.

 

TORNA INDIETRO >>