Estate 2020
Servizi - Applicazioni
 

16/03/2015

Share    

Tutta la forza di Wildix nel cloud

Wildix annuncia la sua soluzione cloud, basata su Google, capace di portare tutte le potenzialità delle Unified Communication Wildix in ambiente cloud

Nel corso della tradizionale Business Partner Convention, ospitata quest’anno all’interno della suggestiva e tecnologica Sala Palladio presso il Centro Congressi del Polo Fieristico di Vicenza lo scorso gennaio, Wildix ha annunciato importanti novità, prima tra tutte la soluzione Wildix Cloud, nata con l’obiettivo di portare i vantaggi e i servizi delle Unified Communication in ambiente cloud. Una platea di più di 320 fra partner e ospiti ha accolto con grande interesse le novità tecniche, commerciali e di marketing per il 2015, presentate da Stefano Osler (nella foto)Dimitri Osler e Cristiano Bellumat, rispettivamente CEO, CTO e CCO della società.

Wildix ha progettato e realizzato un servizio efficiente in cui tutte le funzionalità dell’unified
communication (chat, audio, video, condivisione desktop, rubriche ecc.) e del sistema di
Videoconference WebRTC Kite, sono perfettamente integrate nel cloud. La videoconference include le funzioni di multiconferenza basate su MCU sempre nel cloud.

 

Per assicurare la qualità e la capillarità del servizio offerto, Wildix ha scelto di affidarsi ai sistemi di Google, la realtà oggi più affidabile e raggiungibile al mondo perché dotata del maggior numero di interconnessioni – ben 175 punti di peering - con operatori nazionali e
locali. I server di Wildix girano negli stessi data center da cui Google eroga i suoi servizi. La soluzione Cloud di Wildix è l’ideale anche per aziende con uffici in diversi paesi grazie al supporto di diversi operatori SIP e alla possibilità di far girare i sistemi in tutti i data center di Google nelle diverse zone geografiche. Wildix Cloud, inoltre, è in grado di garantire una completa continuità di servizio dei sistemi on site qualora ci fossero problemi con le linee internet, come ad esempio può accadere in paesi dove non è garantita una buona connettività o in situazioni di emergenza.


Per assicurare questo livello di servizio viene utilizzata la funzione di WMS Network, tecnologia nata per far comunicare sedi distaccate anche in paesi lontani grazie alle
prestazioni della VPN peer-to-peer integrata, e ora impiegata per integrare risorse di comunicazione locali (telefoni, linee Isdn) con risorse cloud.

 

TORNA INDIETRO >>