Mitel
Applicazioni
 

10/01/2020

Share    

Top Consult è un Access Point Peppol accreditato

Con questo canale è possibile gestire non solo gli ordini, ma anche gli altri documenti standardizzati nel linguaggio UBL.

Top Consult ha ottenuto la certificazione come Access Point Peppol (Pan-European Public Procurement On-Line) accreditato e inoltre possiede la certificazione SMP (Service Metadata Publisher), che gli consente di gestire la propria infrastruttura di identificatori sulla rete Peppol. Di fatto, con il nuovo obbligo di gestione degli ordini di beni in formato elettronico tramite il NSO -  Nodo Smistamento Ordini (che entrerà in vigore il 1° febbraio 2020 per le aziende del Servizio Sanitario Nazionale e sue fornitrici), si aggiunge un nuovo canale di comunicazione a quelli utilizzati per la trasmissione delle fatture elettroniche: Peppol. 

Questo canale è utilizzabile da tutti gli attori (Clienti, Fornitori, Intermediari) e può essere rappresentato come un’infrastruttura di trasporto gestita da una rete di Access Point (AP), ossia nodi che gestiscono lo smistamento e l’inoltro dei messaggi. Inoltre è dotato di un sistema di indirizzamento che consente al mittente di conoscere l’identificativo del Destinatario (endpoint) a cui deve essere recapitato il messaggio. 

Verso la Fatturazione Elettronica Europea
Top Consult sottolinea di aver deciso di diventare Access Point Peppol accreditato non solo per offrire le migliori soluzioni ai clienti che si trovano a dover adempiere al nuovo obbligo di gestione ordini via NSO, ma perché tale canale permette di gestire e trasmettere anche gli altri documenti standardizzati nel linguaggio UBL (Universal Business Language). Peppol e il formato UBL XML, adesso utilizzati per gli ordini,  son quindi visti come il trampolino di lancio per la Fatturazione Elettronica Europea: dal 18 aprile 2020 per le pubbliche amministrazioni dell’Unione, in futuro si estenderà anche al mercato B2B. 

“Siamo ormai nel turbine della Digital Trasformation, e le aziende non possono più tirarsi indietro! – afferma Matteo Zaffagnini, direttore Marketing e Business Development di Top Consult – L’adozione della gestione documentale è la prima e fondamentale decisione che bisogna prendere per stare al passo con i cambiamenti del mercato nell’era digitale.
Far accettare i cambiamenti ai propri dipendenti non è una cosa semplice, per questo credo sia di estrema importanza adottare fin da subito un software documentale che ti permetta di gestire in modo integrato e collaborativo tutta la tipologia di documenti della filiera; permettendo così alle aziende di arrivare preparate, senza spreco di tempo e denaro.” 

 

TORNA INDIETRO >>