Estate 2019
OfficeLayout
 

07/03/2018

Share    

Telefoni fissi, al business piacciono ancora

Queste le indicazioni emerse da un’indagine curata dal vendor Gigaset pro che precisa: “In un mercato stabile cresce chi propone innovazione”.

Maxwell 10

Si preannuncia un 2018 ricco di novità per Gigaset pro, il fornitore di terminali telefonici per piccole e medie imprese ha infatti annunciato recentemente che nel nuovo anno verranno presentate almeno due importanti novità di prodotto, per aggredire un mercato, quello delle soluzioni di telecomunicazioni su linea fissa per il mondo professionale che, lungi da quanto si potrebbe pensare, si dimostra ancora vivace e che premia chi propone innovazioni concrete e facili da utilizzare: “Anche nel 2017 la crescita della nostra realtà, sia a livello globale sia in Italia, ha fatto degli importanti passi in avanti, e certamente chi pensava che la telefonia fissa sarebbe sparita velocemente con l’arrivo degli smartphone negli ambienti aziendali si dovrà velocemente ricredere”, ha dichiarato Alberto Orsenigo, sales manager Gigaset pro Italia. La stessa azienda ha infatti recentemente svolto un’indagine presso i propri follower sui social media scoprendo per esempio che il 70% degli utenti utilizza lo smartphone aziendale solo per compiere telefonate e al più consultare la posta elettronica. “Per attività di comunicazione più sofisticate, come per esempio le conference call con più persone o la video comunicazione, si preferisce utilizzare ancora i terminali fissi che garantiscono una migliore qualità della voce e dell’immagine, senza rischiare di dover interrompere la comunicazione perché si scarica la batteria o perché cade la linea della connessione mobile”.

I fattori chiave della crescita
In un mercato che comunque non cresce, per conquistare nuove quote bisogna avere dei punti di forza rispetto ai concorrenti: “La nostra proposizione si basa su pochi fattori chiave: prima di tutto semplicità e immediatezza in fase di installazione e utilizzo, poi il fatto che garantiamo al cliente la possibilità di configurare esclusivamente via software i propri terminali con funzionalità specializzate secondo le sue esigenze, fornendo i continui aggiornamenti sempre in modalità gratuita. Infine ricordo che siamo liberi da ogni tipologia di vincolo e che quindi ci interfacciamo con qualsiasi centralino fisico e stiamo perseguendo una politica di accordi con i principali fornitori di centralini software. Grazie a questa completa interoperabilità oggi riusciamo a prevalere su chi offre ancora soluzioni proprietarie”. In questo quadro l’ultima importante novità è arrivata negli ultimi mesi dell’anno scorso. Si tratta del telefono IP da tavolo Maxwell 2 disegnato per supportare il personale che passa molto tempo al telefono rendendo il lavoro il più confortevole possibile. Lo schermo monocromatico TFT da 3,5 pollici offre una visione panoramica chiara, anche da lontano e con diversi angoli di visuale. Inoltre l’indicatore led posto sulla sommità del dispositivo, visibile da entrambe i lati dell’apparecchio, mostra l’attività in corso anche ai colleghi, mentre con otto tasti programmabili e di composizione rapida, ogni utilizzatore può facilmente inoltrare chiamate.

La gamma in offerta
Il nuovo Maxwell 2 si posiziona tra i modelli Maxwell Basic e Maxwell 3.

- Il primo è un terminale IP essenziale per gli utenti che hanno bisogno di un telefono funzionale e affidabile per le chiamate; è caratterizzato da una procedura di installazione facile e da audio in alta definizione.

- Maxwell 3 è invece il telefono IP per gli utenti aziendali che necessitano di un efficiente sistema di gestione per le chiamate e per le rubriche. Può collegare cuffie cordless, visualizzare le immagini del videocitofono e interagire con lo schermo a colori TFT da 3,5 pollici.

- Top di gamma è invece il modello Maxwell 10 che monta un display a colori da 10,1 pollici multi touch, supporta Android per lo sviluppo di soluzioni software personalizzate realizzate da terze parti e di un’ampia gamma di interfacce tra cui due USB, una Hdmi e una EHS. Può essere utilizzato per videoconferenze, ma anche come piattaforma di controllo per la domotica, in sale riunioni di rappresentanza e su scrivanie dirigenziali. Questo telefono può essere posizionato anche in parete: “I nostri partner possono rendere UCIMU-SISTEMI PER PRODURRE 210x148_La Metallurgia Italiana_31bimu.indd 1 24/07/17 18:05 disponibile in Maxwell 10 le loro applicazioni software come una qualsiasi app Android, così da mettere a disposizione dei clienti le personalizzazioni richieste”.

Il modello commerciale di Gigaset pro prevede il coinvolgimento di diversi distributori (in Italia quattro: Allnet, Esprinet, Itancia e Nextmedia) che si interfacciano con VAR e reseller specializzati in telefonia e/o in IT. A questo si aggiungono poi gli operatori specializzati (cinque nel nostro Paese: VoipVoice, cheapnet, MC-link, TWT e Tex97) e gli ISP (Vodafone, TIM e Fastweb) che vendono direttamente alle aziende utenti finali.

 
TAG: Workplace

TORNA INDIETRO >>