IT Infrastructure Day
Mercati Verticali - Mobile/Wireless
 

20/09/2018

Share    

di Michele Ciceri

Tecnologia digitale (italiana) per il caffè di Starbucks

All’apertura della Reserve Roastery di Milano occhi puntati sulla grande tostatrice Scolari prodotta dall’omonima azienda di Cinisello Balsamo. Una macchina che contiene un patrimonio tecnologico digitale interamente made in Italy.

La tostatrice Scolari al centro del salone di Starbucks nell

Forse, se noi italiani siamo i migliori a fare il caffè non è soltanto perché ci piace berlo. Magari è anche perché siamo bravi a costruire le macchine che il caffè lo trasformano dal chicco verde alla tazzina. E non si pensi alle torrefazioni fumose di una volta, oggi la produzione avviene in sistemi integrati dove è la tecnologia digitale a fare la differenza. Ebbene sì: in una lavorazione antica come quella del caffè c’è chi industria 4.0 l’ha scoperta da vent’anni e ora, assieme alle macchine costruisce anche il software che le fa funzionare. In Italia, appunto. L’inaugurazione del primo Starbucks italiano ha disvelato l’esistenza di un’azienda di Cinisello Balsamo, alle porte di Milano, specializzata da oltre mezzo secolo in sistemi per la produzione del caffè. Uno di questi sistemi è la grande tostatrice ‘a vista’ voluta da Howard Schultz per la Reserve Roastery che la catena americana ha aperto in centro città. L’azienda si chiama Scolari, oggi Scolari Engineering Spa, è tra i fornitori di Starbucks da oltre venticinque anni e punta tutto sulla qualità di prodotti e servizi in un’ottica digitale e 4.0. Dopo il clamore di un evento di cui hanno parlato tutti, abbiamo scambiato due chiacchiere con l’ingegner Fabio Clivio, sales manager di Scolari Engineering, ed è stato molto interessante.

Fabio Clivio di Scolari EngineeringIngegner Clivio, può dirci chi è Scolari Engineering?
Scolari è una azienda specializzata nella produzione di impianti di tostatura per il caffè, con particolare attenzione alla produzione di caffè di alta qualità sia per l’Espresso Italiano sia per il caffè tipo americano. La peculiarità di Scolari Engineering è la capacità di fornire impianti completi chiavi in mano accompagnando il cliente nello sviluppo delle miscele e dei profili di tostatura.

Qui non parliamo semplicemente di macchine, ma di sistemi di produzione... che cosa significa?
La Scolari Engineering non fornisce singoli macchinari che poi vengono collegati tra loro, ma un sistema integrato di produzione composto dalle varie macchine tra cui fa da regina la tostatrice. Queste macchine sono gestite da un software data base denominato SDB che fa da coffee mover e che, dialogando con il PLC di campo, assicura la tracciabilità di tutte le transazioni dal ricevimento del caffè verde fino alle macchine confezionatrici.

Per fare questo serve un alto grado di digitalizzazione. Quanto è digitale la vostra fabbrica?
La rivoluzione che Scolari ha portato nel mondo del caffè è consistita nel passaggio da una gestione manuale/artigianale del processo di tostatura a un sistema digitale/automatico con l’introduzione di numerosi sistemi di controllo per rendere il processo di tostatura sicuro, perfettamente ripetibile e performante. In questo modo il maestro tostatore è in grado di ottenere dai caffè selezionati la migliore miscela possibile. Il software di tostatura, adottando una programmazione predittiva del processo di tostatura, elabora una enorme serie di informazioni che un operatore non potrebbe gestire, mentre il software di gestione SDB assicura completa tracciabilità del prodotto considerando le innumerevoli eccezioni che si verificano durante la nomale produzione di un impianto di tostatura.

Parliamo di un software che avete ideato e progettato internamente, dunque vi occupate anche di IT...
La nostra azienda sviluppa direttamente sia il software per la gestione delle macchine sia per la gestione dell’intero processo. Le risorse che investiamo nello sviluppo del software e nella ricerca sono ingenti e aumentano ogni anno. In un certo senso stiamo sempre più diventando una software house. Il prodotto attualmente è una suite di programmi di au
tomazione che gestiscono l’automazione dell’impianto di tostatura. Le principali interazioni sono con i PLC di campo, il software di tostatura GT-PRO, il software di macinazione e gli Scada presenti nell’impianto. Il cuore di questa suite è SDB server che assicura l’esecuzione dell’ordine di lavoro coerentemente con il piano di produzione stabilito. SDB è dunque il nostro MES (amnufactruing execution system), con una configurazione variabile a seconda dell’impianto di tostatura presente ma basato sempre sulla stessa suite di programmi. Questo assicura una veloce ed economica gestione delle modifiche che nella vita di un impianto si susseguono in funzione delle richieste del mercato. A titolo di esempio: una volta la produzione era focalizzata sul caffè macinato da 250 grammi sottovuoto, ora invece tutti si orientano verso le capsule. La configurazione flessibile e scalabile di SDB rende immediatamente possibile una modifica di questo tipo. La suite è completata dal programma Ermes, un nome che non  a caso richiama il messaggero degli dei, che è il punto di ingresso per la comunicazione tra l’impianto di tostatura e gli uffici. Sul lato uffici abbiamo la possibilità di utilizzare facilmente il data base del cliente, Oracle - DB2 o SQL o altro, assicurando la comunicazione con il sistema ERP esistente, che sia AS400 oppure SAP. Ermes gestisce dati in discesa, come gli ordini di produzione e il flusso di ingresso dei prodotti grezzi, e moltissimi dati nella direzione opposta, dal campo verso gli uffici, il che permette la tracciabilità completa dei lotti di produzione. La Suite completa di SDB può arrivare anche alla programmazione della produzione a livello ERP.

La control room della fabbrica Scolari Engineering a Cinisello Balsamo

Che cosa avete pensato quando in Italia si è cominciato a parlare di Industria 4.0?

Per prima cosa abbiamo scoperto che già i nostri impianti progettati e costruiti più di vent’anni fa soddisfacevano i requisiti dell’industria 4.0:

• PLC che controlla le tostatrici e i macinatori; 
• software di gestione che trasmette il codice del prodotto da tostare/macinare a una macchina che con tale informazione utilizza la ricetta corrispondente;
• interfaccia operatore su touch screen e sui pc della sala controllo;
• assistenza remota mediante connessioni telefoniche e VPN;
• integrazione con il sistema logistico.

Sulla base della nostra esperienza ci siamo quindi attivati con i clienti per inserire nella nostra tipologia di gestione anche le macchine di confezionamento, il che consente di sfruttare completamente i benefici della industria 4.0 che nel frattempo è diventato un piano nazionale.

I vostri sistemi sono progettati con grande attenzione verso gli aspetti della manutenzione e della risoluzione dei problemi. Come ci riuscite?
Il nostro software fornisce innumerevoli serie di informazioni in modo da guidare passo passo l’operatore nella risoluzione dei problemi o degli allarmi che si verificano. È sempre possibile poi da parte del nostro servizio assistenza arrivare mediante la connessione remota fino all’ultimo device di campo, verificandone la funzionalità. Il sistema di trouble-shooting è molto efficace – la tostatrice ha 800 allarmi codificati con la guida in linea per la risoluzione dei problemi – come testimonia il fatto che i nostri tecnici si recano raramente dai clienti per l’identificazione e la risoluzione di guasti.

L

Le macchine Scolari sono considerate le fuoriserie nella produzione del caffè. Chi sono i vostri clienti e quali vantaggi riuscite a trasferire loro?

I nostri clienti sono i principali produttori di caffè nel mondo sia per qualità del prodotto sia per quantità. Avere un sistema Scolari significa avere una macchina performante, robusta, progettata per lavorare ventiquattro ore al giorno sette giorni su sette, molto efficiente con particolare attenzione ai consumi energetici e all’impatto ambientale. E soprattutto in grado di esaltare le qualità del caffè mediante un sofisticato software di tostatura riconosciuto come il migliore esistente.

Essere nel cuore di Starbucks è decisamente una bella soddisfazione...
Benché siamo fornitori di questa catena da più di vent’anni, essere stati scelti per fornire un impianto di tostatura come quello della nuova Roastery di Milano è sicuramente un attestato alla qualità del nostro lavoro. 

 

TORNA INDIETRO >>