Sicurezza ICT 2019
Applicazioni - Servizi
 

14/09/2018

Share    

Teamleader cresce in Italia e lancia l’Integration Fund

La società, da un anno nel nostro Paese, mette a disposizione di sviluppatori e start up un milione di euro per le integrazioni software con la propria piattaforma CRM.

Lorenzo TiberiTeamleader, società belga attiva dal 2012 nell’offerta di soluzioni SaaS e consulenza in ambito CRM, gestione progetti e fatturazione, ha festeggiato il primo anno in Italia annunciando alla fine di giugno il lancio di un Integration Fund da 1 milione di euro. Il fondo è destinato a tech company, developer, software house, distributori di piattaforme SaaS e startup europee, per lo sviluppo e il miglioramento delle integrazioni tra i loro prodotti e quelli dell’azienda. Dopo il market place lanciato l’anno scorso – una comunità dove sviluppatori e clienti possono espandere in autonomia le funzionalità della soluzione di Teamleader – con questo fondo la società vuole fare un passo in avanti nell’evoluzione della propria soluzione da prodotto a piattaforma e incoraggiare i software builder a unirsi all’ecosistema per facilitare le aziende nell’adozione del cloud. Un lavoro intrapreso anche in Italia, dove 9 professionisti lavorano ogni giorno a supporto delle PMI.

Il primo anno in Italia
“Siamo molto orgogliosi dei 560 clienti, in prevalenza appartenenti al settore dei servizi, delle agenzie di marketing e comunicazione e degli studi professionali di qualsiasi genere e tipo, serviti nel nostro Paese”. Lorenzo Tiberi, sales manager Teamleader Italia, commenta così i risultati raggiunti dalla società. Risultati a cui l’azienda vuole dare un seguito. “Vogliamo raggiungere i mille clienti entro la fine dell’anno e le mille integrazioni sul nostro market place entro il 2020”, ha sottolineato. Una crescita che la società intende proseguire anche negli altri Paesi dove è presente: Belgio, Olanda, Germania, Spagna e Francia. “La nostra soluzione integrata e modulare per il CRM, la fatturazione e la gestione dei progetti, è stata in grado di distinguerci e renderci altamente flessibili e vantaggiosi da un punto di vista dell’offerta, anche grazie a un prezzo molto competitivo, al nostro approccio customer centric e a un servizio di consulenza attento alla digitalizzazione delle imprese”. 

Una nuova API
La società ha annunciato anche una nuova API che consentirà a terze parti di realizzare le proprie integrazioni in modo più semplice. Sarà possibile inoltre impiegare Teamleader con altri software, come quelli per la contabilità o gli strumenti di marketing. “Un’impresa potrebbe, per esempio, utilizzare la nostra soluzione in combinazione con i big tool SaaS quali Dropbox o MailChimp”, ha concluso Tiberi.

 

TORNA INDIETRO >>