Intelligenza Artificiale 2019
Hardware
 

15/01/2016

Share    

Sapere l’ora grazie alla stampa 3D

Pubblicato online il progetto di un ingegnere svizzero per costruire un orologio a carica manuale basato su un tourbillon. L’autonomia è di 35 minuti.

Non poteva che essere svizzero l’ingegnere che ha costruito un orologio (probabilmente il primo) con componenti interamente stampati in 3D (viti e perni esclusi). Il suo nome è Christoph Laimer e in un video pubblicato su Youtube spiega nel dettaglio il suo progetto basato su un tourbillon, ossia il meccanismo inventato da Abraham-Louis Breguet che in una gabbia contiene gli elementi regolatori: bilanciere, spirale, ancora e ruota di scappamento. Laimer mette a disposizione il progetto per chi lo volesse realizzare e mostra anche la fase di assemblaggio del ‘marchingegno’ a carica manuale, spiegando come per la stampa di tutti i componenti siano state rese necessarie circa 25 ore. L’autonomia dell’orologio è di 35 minuti, ma più che l'effettiva praticità è un esempio delle prospettive e opportunità che la Stampa 3D presenta, oltre alle realtà che già conosciamo, in termini di self-manufacturing.

 

TORNA INDIETRO >>