Intelligenza Artificiale 2019
Applicazioni
 

18/06/2019

Share    

Soonapse partecipa a Irrigation Matera

All'evento “IX International Symposium on Irrigation of Horticultural Crops" è possibile approfondire il sistema di pianificazione preventiva Ploovium.

Ploovium

Dal 17 al 20 giugno Soonapse è presente al “IX International Symposium on Irrigation of Horticultural Crops” per brevità chiamato Irrigation Matera, un congresso dedicato alla ricerca e all’innovazione organizzato dal Dipartimento DiCEM dell’Università degli studi della Basilicata in collaborazione con la International Society of Horticultural Science (ISHS).

Nel corso delle giornate sono presenti relatori di fama internazionale per presentare le ultime ricerche sulle tematiche relative all’irrigazione in agricoltura e nuove scoperte e innovazioni. Il programma include quindi sessioni plenarie, workshop tecnici ed escursioni specializzate in campo, trattando tematiche quali gestione sostenibile della risorsa idrica; DSS (Decision Support Systems); Stato idrico della pianta e qualità dei frutti; Gestione dell’irrigazione in ambienti aridi e semi-aridi; Water use efficiency; Aspetti economici e sociali.

Pianificare con Ploovium
Oltre alle sessioni scientifiche si svolge inoltre un “Festival dell’Innovazione”, presso l’area espositiva del nuovo Campus dell’Università degli Studi della Basilicata, e Soonpase è presente con un suo stand, interamente dedicato a Ploovium. Quest’ultimo è un sistema di pianificazione preventiva che, una volta attivato, in pochi giorni impara a conoscere l’impronta idrica di ciascun terreno, con la coltura presente in quel momento (o senza coltura, nei periodi precedenti la semina), analizza le fasi fenologiche, e rileva costantemente il bilancio idrico del suolo. Tutto questo, aggiunto ad una geolocalizzazione molto precisa del terreno, studiata per permettere di ottenere previsioni meteo personalizzate, rappresenta il prezioso bagaglio di conoscenze che consente a Ploovium di comprendere la situazione attuale, prevedere le condizioni future e mettere in pratica le migliori soluzioni per massimizzare rese colturali e minimizzare rischi e costi.

 

TORNA INDIETRO >>