SentinelOne
Sicurezza
 

25/02/2016

Share    

Sicurezza adattiva e pervasiva

La combinazione di VMware NSX con AirWatch e/o Horizon riduce le minacce alla sicurezza del data center attraverso la micro-segmentazione della rete.

Rodolfo RotondoNei moderni ambienti IT applicazioni, dispositivi e tipi di accesso (wired, wireless, cloud...) sono in continuo divenire, con impatti imprevedibili in termini di sicurezza. “La frammentazione dei data center, anziché diminuire, aumenta, per cui è sempre più difficile garantire l’integrità dei dati - dice Rodolfo Rotondo, Business Solution Strategist EMEA di VMware. Oggi non è più sufficiente dotarsi di difese perimetrali, perché sono in costante aumento i malware in grado di superarle facilmente. È necessario cambiare strategia e proteggere adeguatamente ogni informazione, ogni applicazione ed ogni accesso. Per farlo noi suggeriamo di adottare un approccio ‘Zero Trust’, che parte dal presupposto che non bisogna fidarsi di niente e di nessuno”.

VMware sta giocando un ruolo di primo piano nell’evoluzione della sicurezza nel data center attraverso la microsegmentazione della rete, con VMware NSX, la sua soluzione di virtualizzazione della rete, integrata alle soluzioni per la business mobility AirWatch by VMware e VMware Horizon. L’approccio di VMware NSX per mettere in sicurezza l’accesso dell’utente offre numerosi vantaggi rispetto alle strategie tradizionali: provisioning automatizzato, comandi move/add/change automatizzati per il workload, firewall scalabile distribuito a ogni hypervisor o virtual desktop. Combinando l’identity management di AirWatch con NSX si crea poi un ponte che mette in sicurezza l’intera infrastruttura. “Questo modello - evidenzia Rotondo - fa si che gli utenti accedano e vedano solo risorse autorizzate, incrementando i livelli di sicurezza e nel contempo semplificando la gestione delle policy aziendali”.

La virtualizzazione della rete rappresenta un ulteriore tassello verso il software-defined-data-center, dove l’intelligenza di tutto l’IT si sposta a livello software, eliminando o riducendo drasticamente la necessità di dotarsi di hardware specializzato. “Le tecnologie sono importanti - conclude Rotondo - ma ancora di più lo è adottare processi di digital transformation coerenti, in grado di salvaguardare gli investimenti effettuati nel corso del tempo per farli evolvere verso i nuovi paradigmi, e VMware è in prima linea per fornire alle organizzazioni pubbliche e private di ogni dimensione tutto il supporto necessario”.

 

TORNA INDIETRO >>