Eventi 2017 secondo semestre e 2018
Servizi
 

23/01/2017

Share    

Siav potenzia l’infrastruttura cloud

Di recente l’azienda di Rubàno ha raddoppiato i provider (Fastweb e Retelit) di connettività e portato la banda disponibile a 400Mbps.

Alfieri VoltanI servizi cloud sono in forte crescita e Siav, azienda italiana che opera nel settore informatico del digitale, con prodotti per l’enterprise content management, l’enterprise file sync & share, il business process management e la conservazione digitale, conferma l’impegno nell’offrire le soluzioni più avanzate e complete, potenziando l’infrastruttura di connettività. Secondo Alfieri Voltan, presidente della società “la disponibilità di memoria di massa e capacità elaborative in cloud sta diventando una commodity, come la fornitura della energia elettrica o dell’acqua corrente: non è possibile pensare di fornire acqua poco potabile o energia elettrica intermittente e a un voltaggio insufficiente per l’utente. Per questo anche nel cloud occorre allinearsi ai più alti standard di mercato”.

Fino a qualche tempo fa Siav ha operato con Fastweb, ma ora l’infrastruttura per il cloud è connessa alla rete internet con due operatori distinti - Fastweb e Retelit; aumentata anche la banda che passa a 200Mbps simmetrica su entrambi in canali. Indicativamente, un documento digitale (1 MByte) viene ricevuto in 4 centesimi di secondo contro oltre un secondo richiesto da una linea ADSL 7 Mbps.

La scelta del secondo operatore è ricaduta su Retelit in quanto possiede un’infrastruttura di proprietà in fibra ottica nelle maggiori città italiane ed è diventato operatore globale entrando a far parte del consorzio AAE-1 che si occuperà della costruzione e della gestione di un cavo sottomarino che collegherà Europa e Medio Oriente, fino ad Honk Kong. Siav ha anche raggiunto lo status di AS - Autonomous System, da RIPE - Reti IP Europee - NNC - Network Coordination Center, l’organizzazione indipendente no profit che, rappresentando la comunità dei più autorevoli soggetti nell’ambito Internet Service Provider e società di TLC , funge da ente di controllo della rete. RIPE NCC è uno dei cinque Registri Internet Regionali (RIR) in ambito IANA, con delega per l’assegnazione degli indirizzamenti IPv4 e IPv6 e si occupa delle assegnazioni per l’Europa, Medio Oriente e Asia Centrale.

Come AS Siav può realizzare interconnessioni con più operatori TLC o ISP in modo del tutto trasparente, mantenendo un indirizzamento di rete totalmente autonomo. Siav ha inoltre implementato di recente il supporto al nuovo Internet Protocol IPv6, che apre allo sviluppo di nuovi servizi in rete con la connessione diretta di oggetti.

 

TORNA INDIETRO >>