Eventi 2018
Servizi - Hardware - Applicazioni
 

11/05/2018

Share    

Un nuovo servizio cloud NetApp integrato con Google

Oltre a Cloud Volumes su Google Cloud Platform (GCP) annunciati nuovi sistemi flash destinati all'intelligenza artificiale e software per la data retention.



NetApp ha annunciato NetApp Cloud Volumes su Google Cloud Platform (GCP), un’offerta che propone un servizio di file storage nativo in cloud integrato con Google Cloud Platform (GCP). Si tratta del primo frutto della partnership che combina i servizi dati di NetApp con l’attività di Google Cloud nello sviluppo applicativo, negli analytics e nell'apprendimento automatico.

Inoltre, NetApp ha presentato dei sistemi flash connessi al cloud studiati per offrire delle performance elevate per alimentare l'intelligenza artificiale (AI) e altre applicazioni ad alta capacità di calcolo, oltre ad un nuovo software per garantire infrastrutture cloud superiori per la conformità alla data retention. Queste innovazioni sono state presentate nel nuovo Data Visionary Center, un executive briefing center che permette un’esperienza immersiva.

Viene quindi spiegato che lo sfruttamento di tutti i dati necessari per applicazioni di intelligenza artificiale efficaci è una sfida per le soluzioni tradizionali. Ecco che NetApp si è proposta di riunire servizi dati per il cloud pubblico leader di settore e le soluzioni flash con il più alto livello di connessione al cloud, attraverso il Data Fabric, per aiutare i clienti ad automatizzare e monetizzare le proprie risorse dati.

"Le società cercano sempre di più di utilizzare i dati e la tecnologia cloud per accelerare i propri business,” ha affermato George Kurian, CEO di NetApp. “In qualità di leader nei servizi dati per il cloud ibrido, NetApp si posiziona in maniera esclusiva per aiutare i clienti a creare nuove opportunità di mercato implementando rapidamente nuove tecnologie. NetApp semplifica l'integrazione della tecnologia flash con performance leader, i migliori servizi cloud per elaborazioni flessibili e potenti motori di analisi."

Le varie novità
Riassumendo NetApp e Google Cloud hanno annunciato l’unione delle forze per offrire servizi dati per il cloud ibrido con NetApp Cloud Volumes per GCP. Inoltre è stato tra l’altro annunciato il nuovo AFF A800 descritto come la prima piattaforma enterprise NVMe end-to-end a ottenere una latenza costante inferiore ai 200 microsecondi dall'application host fino al data storage, offrendo al contempo efficienza, sicurezza e flessibilità enterprise basate su NetApp ONTAP 9.4 software. Infine StorageGRID ora include quella che viene descritta come un'infrastruttura cloud superiore di prossima generazione per la conformità alla data retention personale e finanziaria, come una risorsa integrata nei cloud pubblici e privati.

 

TORNA INDIETRO >>