Relicense
Sicurezza - Servizi
 

08/01/2018

Share    

SecureDrive di InfoCert: il cloud è già a prova di GDPR

La soluzione consente di gestire, condividere e archiviare file e documenti elettronici in cloud in totale sicurezza e nel pieno rispetto delle norme sulla privacy.

GDPR - © iStock - SBphotos

A partire da maggio 2018, diventerà applicabile in tutti i Paesi UE il Regolamento 2016/679 sul trattamento dei dati personali (GDPR). Molto si è detto sui principi che l’hanno ispirato e altrettanto sugli obblighi a carico di Titolari e Responsabili del trattamento. Al contrario, dal momento che la normativa è incentrata sul trattamento del dato in termini di risultato atteso e non di strumenti da implementare per raggiungere tale scopo, poco si è detto delle soluzioni che già oggi possono concretamente supportare chi deve farsi trovare pronto alla scadenza.

Una cassaforte digitale
InfoCert, società del Gruppo Tecnoinvestimenti, ha già reso ‘GDPR compliant’ la propria soluzione SecureDrive: una cassaforte digitale che consente di gestire, condividere e archiviare file e documenti elettronici in cloud in totale sicurezza e nel pieno rispetto delle norme sulla privacy. SecureDrive, grazie a un’innovativa tecnologia brevettata, assicura completa integrità dei documenti e delle informazioni archiviate, proteggendo in massima sicurezza i dati da modifiche, cancellazioni o ripristini di backup non autorizzati. Infatti, in ottemperanza al principio di ‘privacy by design’ (art.25 del Regolamento GDPR), i dati possono essere visti solo dal proprietario dell’account e i contenuti condivisi viaggiano attraverso un canale sicuro e criptato. All’interno di SecureDrive è poi disponibile un’area di sicurezza speciale: SecureVault. Protetta con un particolare sistema di cifratura, SecureVault garantisce che i dati riposti al suo interno rimangano riservati e inaccessibili non solo da utenti terzi, come accade con i comuni servizi di cloud storage, ma addirittura da chi eroga il servizio, cioè InfoCert stessa. Inoltre, i dati gestiti da InfoCert risiedono entro i confini nazionali, rispettando così di default anche gli artt. 44 e 50 del Regolamento GDPR. Insomma, con SecureDrive privacy e sicurezza sono garantite al 100%.

E c’è di più. La soluzione è pensata per garantire anche un’eccellente esperienza d’uso: dall’applicazione per pc o attraverso un’App sul proprio tablet o smartphone (iOS e Android), file di qualsiasi tipo possono essere caricati e sincronizzati su tutti i dispositivi in uso, protetti con password e pronti per essere eventualmente condivisi sempre in modo sicuro. Password, PIN e altre credenziali di accesso sono conservate nel Password Manager (SecurePassword) con elevati standard di protezione. Con SecureDrive, il cloud è sinonimo di privacy.

 

TORNA INDIETRO >>