Energy Padova 2019
Servizi - Applicazioni - Mercati Verticali
 

07/05/2013

Share    

Rinnovati i servizi BT Contact

Il customer service pronto per la generazione omnichannel sempre più orientata all’uso dei canali di comunicazione digitali come social media, webchat e video

Il portafoglio di BT Contact reso disponibile da BT, uno dei principali operatori mondiali di servizi e soluzioni di comunicazione e di information technology alle imprese, si arricchisce di nuove funzionalità studiato per agevolare le interazioni con le aziende eliminando al contempo i costi e le complessità legati alle attività dei contact center e consentendo un servizio cliente omnichannel. Innovazioni che prevedono anche l’introduzione dell’ultima evoluzione delle soluzioni BT di contact center cloud-based, che consentiranno alle aziende di adottare le ultime tendenze nell’ambito dei servizi clienti omnichannel, un servizio clienti fornito attraverso canali multipli, ma integrati tra loro per fornire un’esperienza senza soluzione di continuità al cliente, indipendentemente dal canale utilizzato. Le novità del portfolio BT Contact includono le tecnologie dei principali partner di BT, oltre all’offerta di soluzioni e servizi ottimizzati per le aziende di medie dimensioni, con contact center da 100-1.000 postazioni.
Tra le innovazioni più interessanti da segnalare BT Inbound Contact, che sfrutta la portata e l’affidabilità della rete voce globale di BT, applicandone i sistemi di rete intelligente per instradare e mettere in coda le chiamate in tutto il mondo in maniera efficiente. BT Inbound Contact permette alle aziende di fornire un servizio uniforme fra tutti i contact center, fornendo ai chiamanti, indipendentemente dalla loro collocazione geografica, la stessa gamma di numeri di accesso e routing plan. In questo modo le organizzazioni internazionali si presentano come operatori locali e ciò consente loro di collegare clienti e agenti attraverso multipli contact center, minimizzando l’esigenza di investimenti in tecnologie di reindirizzamento delle chiamate.
Molto interessante anche BT Auto Contact, un sistema automatizzato che permette ai clienti di usare tecnologia self-service per fare semplici richieste di routine in modo automatico.

Puntare sul cloud
Ma la novità più interessante è forse BT Cloud Contact, un tool che permette agli operatori di lavorare da qualsiasi luogo: gli esperti infatti sono disponibili on demand, indipendentemente da dove provenga la richiesta del cliente o attraverso quale canale sia posta. I clienti ottengono un servizio di qualità sempre elevata e le aziende possono sfruttare al meglio le conoscenze e competenze presenti all’interno della propria organizzazione. BT Cloud Contact beneficia di nuove funzionalità come nuovi connettori per il desktop e l’introduzione di Cisco SocialMider, disponibile a breve, che consentirà la scansione e il monitoraggio cloud-based dei social media, incorporando queste azioni nelle abituali attività di contact center. I post rilevanti dei social media potranno essere proposti agli operatori come un live feed a fronte del quale decidere quale azione intraprendere.
Sulla scia del successo di BT Cloud Contact è stato sviluppato anche BT Onsite Contact, che consente di rispondere meglio alle esigenze delle organizzazioni di medie dimensioni, permettendo l’acquisizione e l’instradamento delle richieste dei clienti con la massima efficienza, indipendentemente dal canale di contatto. Proposto come servizio cloud a 30 sterline al mese per utente, BT Optimise Contact infine è una suite di ottimizzazione che fornisce un quadro preciso e approfondito delle attività, dai contatti dei clienti al personale, fino ai livelli di servizio, al fine di massimizzare l’efficienza.

 

 

TORNA INDIETRO >>