Energy Padova 2019
Mobile/Wireless
 

04/06/2012

Share    

Le ultime novità RIM per lo sviluppo del business aziendale

Tutte le recenti evoluzioni del mobile LifeStyle, i servizi, i prodotti e le soluzioni

 

 

 

 

Tutte le recenti evoluzioni del mobile LifeStyle, i servizi, i prodotti e le soluzioni

 


Giancarlo Magnaghi

 


Nello scenario economico attuale, grazie all’avanzamento tecnologico e l’evoluzione del mercato mobile, le possibilità offerte dai nuovi terminali mobili risultano ormai innumerevoli. E questo trend è stato colto in pieno in Italia, mentre a livello mondiale questi dispositivi hanno visto una crescita esponenziale: dai 151 milioni unità nel 2008 ai 486 milioni del 2011, come emerge dagli ultimi dati di NetConsulting.

 

Il valore del mercato dei servizi a valore aggiunto (VAS) su rete mobile in Italia è in continuo aumento, mentre quello delle comunicazioni vocali è in flessione da qualche anno e si prevede che i volumi di traffico generati dallo scambio di informazioni digitali come videocomunicazione, file sharing, mobile internet e trasmissione dati continueranno a raddoppiare ogni anno fino al 2015.

 

 

Applicazioni, dal desktop al mobile

 


Il gap temporale per la fruizione in mobilità dei servizi innovativi disponibili su rete fissa si accorcia sempre di più. Mentre per la banda larga ci sono voluti cinque anni, per i servizi SaaS in cloud ne saranno sufficienti 2. Le applicazioni e le funzionalità, che fino a qualche anno fa erano disponibili solo per i sistemi desktop, sono oggi usufruibili in mobilità con tutte le loro funzioni più evolute anche su smartphone e tablet, e si estendono dal tradizionale ambito privato a un utilizzo di tipo business, offrendo così alle aziende importanti vantaggi e opportunità.

Gli utenti aziendali che utilizzano maggiormente smartphone e tablet sono il top management (66%), i funzionari commerciali (48%) e il middle management (25%). Gli investimenti relativi alle applicazioni mobili sono ai primi posti sia tra i nuovi progetti ICT realizzati nel 2011 che in quelli previsti nel 2012. Nel solo settore delle applicazioni per i tablet, la stessa NetConsulting prevede tra il 2011 e il 2012 una crescita del valore di quasi il 20%.

 

 

Cose da non dimenticare

 


I principali benefici attesi dalla enterprise mobility sono diminuzione dei costi, migliore condivisione delle informazioni e aumento della produttività e della competitività. Ma per una corretta introduzione dei dispositivi mobili in ambito aziendale risulta importante non tralasciare alcuni aspetti fondamentali che, se non adeguatamente gestiti, possono non solo limitare i benefici, ma anche complicare e compromettere la gestione dell’intero sistema informativo.


Infatti, bisogna sempre tener conto dei rischi relativi alla privacy e alla sicurezza dovuti all’uso misto, personale e lavorativo, che i dipendenti fanno dello stesso dispositivo. Nelle aziende si sta generalizzando la tendenza di far utilizzare gli smartphone e i tablet ai dipendenti sia per l’uso personale sia per l’uso aziendale (Bring in your own device, Byod), per fidelizzare la generazione dei ‘millenial’, razionalizzare gli investimenti ICT, rafforzare l’interazione tra i dipendenti e rendere più produttivi i dipendenti remoti.

 

Inoltre, il proliferare di device diversi tra loro pone il problema di una corretta integrazione di diverse tecnologie mobili all’interno dello stesso network aziendale: basti pensare al fatto che in Italia sono il 90% le aziende in cui i dipendenti utilizzano un dispositivo tecnologico personale (dati Avanade, febbraio 2012), per capire la complessità della tematica.

 

Allo stesso tempo, per garantire un utilizzo efficace, è importante che il device sia in grado di gestire in maniera corretta le differenti comunicazioni (voce, dati e immagini) sulle reti più opportune a seconda del tipo di applicazione e del luogo di utilizzo, al fine di ridurre significativamente i costi di comunicazione aziendali senza comprometterne l’efficacia.

 

 

L’offerta RIM

 


In questo contesto, RIM ha illustrato le diverse tematiche legate allo sviluppo della mobilità in ambito aziendale, le opportunità offerte dalla unified communication e l’utilizzo dei tablet come strumenti di business, per arrivare a parlare dell’efficienza, della sicurezza e della governabilità della rete mobile aziendale, dal mobile device management multi-piattaforma alla gestione della convivenza dell’utilizzo business con quello personale.


All’interno del panorama dell’offerta business BlackBerry, RIM ha presentato in modo dettagliato le sue principali soluzioni per sviluppare al meglio l’enterprise mobility. La piattaforma BlackBerry di mobile device management è una delle più sicure del mondo e consente di gestire in modo completo le più diffuse problematiche: gestione delle applicazioni sui diversi terminali e aggiornamento delle applicazioni da remoto, protezione dei dati aziendali anche in caso di perdita o furto dei dispositivi, gestione degli accessi e profilazione degli utenti. È stata inoltre potenziata per affrontare le sfide poste dalla consumerisation e dall’utilizzo in cloud dei dispositivi mobili.


Le consolidate funzioni del sistema di gestione dei dispositivi mobili BlackBerry Enterprise Server (BES), che protegge le informazioni sensibili trasmettendole in modo crittografato, sincronizza la posta elettronica aziendale, l'agenda e le applicazioni personalizzate, oltre a gestire gli smartphone da remoto, le autorizzazioni degli utenti e la distribuzione delle informazioni sensibili, sono estese alla gestione di tutti gli smartphone e tablet delle più diffuse piattaforme e al controllo degli ambienti Byod.

 

BlackBerry Mobile Fusion è un framework costituto da un aggregato di componenti software che permette alle aziende di gestire i dispositivi BlackBerry, Apple iOS e Android da un’unica console web-based costruita con la tecnologia RIM. BlackBerry Balance permette agli utenti aziendali di gestire i contenuti e le informazioni all’interno dello stesso dispositivo mobile nell’utilizzo Byod, separando quelli che riguardano la vita lavorativa da quelli della vita privata.


Il nuovo tablet BlackBerry PlayBook dotato del nuovo sistema operativo BlackBerry PlayBook OS 2.0, offre una serie di nuovi potenziamenti che incidono sulla produttività e sulla comunicazione, così come il supporto ampliato per App e contenuti.

 

TORNA INDIETRO >>