Kyocera
Servizi
 

17/07/2014

Share    

Redco Telematica: più valore nella system integration

La società, che quest’anno compie 30 anni, da pochi mesi è guidata da un nuovo amministratore delegato, Pietro Rusca, che ha il compito di sviluppare nuovo business puntando sulle forti competenze interne

“Il mio compito è quello di rafforzare la presenza di Redco Telematica nel mercato e definire le strategie di sviluppo dell’azienda che quest’anno può vantare il suo ingresso nel trentesimo anno di vita”, così alla sua prima uscita pubblica Pietro Rusca, da fine 2013 amministratore delegato di Redco Telematica il cui impegno è oggi volto a valorizzare al meglio le competenze di base molto solide presenti in azienda e focalizzate su tre determinati settori: sicurezza informatica, unified communication e collaboration e data center. In tutte queste aree la società ha sviluppato negli anni partnership molto solide con operatori come RSA Security, Dialogic, Cisco, Websense, Palo Alto Networks, Radvision (ora Avaya) e Avocent (Emerson Network Power), che hanno portato alla realizzazione di progetti significativi. In queste attività ha sempre contato la capacità di configurare soluzioni su misura per il cliente ma anche, in seguito, la capacità di prendere in carico l’assistenza o la gestione di quanto realizzato. Con una struttura di 15 persone, Redco Telematica riesce a supportare sistemi complessi per clienti veramente importanti. “Non possiamo fare nomi – spiega Massimo Cotta, direttore marketing e prevendita della società. Certamente svolgiamo la maggior parte dei nostri interventi da remoto, e siamo in grado di fornire ai clienti contratti di assistenza modulari, che vanno dalla logica 8x5 (otto ore al giorno per i cinque giorni lavorativi della settimana) a quella 7x24”.
 

Storicamente la società gestisce un business anche di distribuzione: “Nel nostro DNA c’è lo scouting di nuove soluzioni e nuove tecnologie. Siamo stati per esempio i primi a portare in Italia le soluzioni di RSA – ricorda Rusca. Per alcune realtà, come Dialogic, agiamo ancora come distributori, ma la nostra vocazione alla system integration verrà rafforzata”. In questo contesto la società ha iniziato a promuovere il sistema di autenticazione e protezione dei dati sensibili RSA Adaptive Authentication nella convinzione di poter fornire una piattaforma che può essere integrata in diversi contesti quali banche, pubblica amministrazione e aziende del settore sanitario.
 

 

TORNA INDIETRO >>