Estate 2020
Servizi - Applicazioni
 

16/06/2016

Share    

Protezione dei dati e condivisione dei file: più forza e semplicità

Aggiornate le soluzioni Enterprise File Sync and Share e di Backup degli Endpoint di CTERA per offrire una sicurezza di 'livello militare' e la facilità d'utilizzo tipica dei prodotti consumer.

CTERA Networks ha annunciato di aver apportato una serie di miglioramenti alla sicurezza e alla user experience di CTERA Enterprise File Services Platform, allo scopo di rafforzare e semplificare le proprie funzionalità Enterprise File Sync and Share (EFSS) e di backup degli endpoint. CTERA Enterprise File Services Platform è, nel dettaglio, una piattaforma IT-as-a-Service cloud privata per memorizzare, sincronizzare, condividere, proteggere e governare i dati attraverso gli endpoint, uffici remoti e server. Completamente residente dietro al firewall per fare leva su qualsiasi infrastruttura privata o di Virtual Private Cloud (VPC), la piattaforma CTERA è studiata per fornire i più alti livelli di sicurezza delle informazioni, riservatezza e controllo dei dati oggi richiesti dalle aziende.

Le novità introdotte nei servizi endpoint di CTERA sono frutto della collaborazione con importanti istituti finanziari, multinazionali, enti pubblici e service provider e vogliono sottolineare l'attenzione dedicata da CTERA per rispondere e superare le aspettative delle organizzazioni che, per ragioni di sicurezza, non vogliono ricorrere a soluzioni SaaS pubbliche. Tra gli aggiornamenti apportati alle soluzioni endpoint di CTERA ci sono quelli relativi a sicurezza/amministrazione IT, relativamente ad autenticazione reciproca nativa con supporto di smart card e certificati. In particolare come parte di uno sviluppo per applicazioni militari, nell'ambito del contratto firmato con WWT (World Wide Technology, Inc) per la modernizzazione dello storage DoD/DISA, la piattaforma CTERA permette ora agli utenti finali di autenticarsi reciprocamente mediante Common Access Card (CAC) governative. Questo processo di autenticazione multi-factor di livello militare fornisce un'ulteriore garanzia del fatto che i file possano essere consultati e condivisi solamente dagli utenti autorizzati.

Inoltre è stata potenziata la capacità di Data Loss Prevention (DLP), con una nuova funzionalità per la condivisione e collaborazione esterna sui file, e riduzione della perdita di dati sensibili. In questo modo si punta a permettere agli amministratori di disattivare la condivisione esterna dei file con particolari domini secondo una policy di sicurezza definita dall'IT in base a gruppi e profili utente; abilitare un metodo di condivisione dei file basato sulla sola anteprima, impedendo il download, la stampa o la copia dei file così condivisi; mitigare i rischi di acquisizione delle schermate dei documenti evidenziando il nome del destinatario come 'watermark' sull'anteprima dei documenti stessi. In termini di user experience è stata poi introdotta una app mobile studiata per essere altamente intuitiva e più rapida, con supporto dell'editing dei file in mobilità.

“Sicurezza e user experience sono ugualmente importanti per CTERA; noi lavoriamo incessantemente per far sì che le nostre soluzioni offrano ai clienti il meglio di tutto”, ha dichiarato Donato Antonangeli, Regional Director di CTERA. “CTERA riempie il vuoto lasciato nel mercato Enterprise dalle soluzioni SaaS pubbliche che non possono garantire riservatezza, sicurezza, conformità e controllo dei dati aziendali. Le novità annunciate oggi, passando dal livello Enterprise a quello 'militare', offrono l'approccio più sicuro alla collaborazione e alla protezione dei dati”.

 

TORNA INDIETRO >>