Estate 2020
Datacenter
 

13/12/2013

Share    

Praim guarda all’Europa

Oltre a rendere disponibili soluzioni thin client sempre più versatili e performanti, l’azienda è impegnata su vari fronti per illustrare i vantaggi che derivano dalla virtualizzazione del desktop

Un ottobre ricco di appuntamenti quello di Praim, produttore di terminali thin client, software per la gestione centralizzata, soluzioni di stampa enterprise e soluzioni embedded. Ha infatti partecipato, in successione, al VMworld 2013 di Barcellona, a Computerlinks University 2013 e all’appuntamento milanese di Smau, confermando in tal modo il suo impegno in un segmento strategico e in forte cre-scita come quello della virtualizzazione del desktop.


Incontrato a Smau, Michele Gasparoli, channel marketing manager di Praim, conferma che “la virtualizzazione del desktop è in continua espansione, e il nostro impegno è focalizzato a soddisfare le necessità di un mercato attento ed esigente, rendendo disponibili soluzioni che non abbiano un impatto eccessivo sui costi ma rispondano in maniera tempestiva e performante alle differenti esigenze architetturali”. Un mercato che va oltre i confini nazionali, come testimonia lo sbarco a Londra e Madrid di quest’anno e i progetti di nuove aperture per il 2014.

 

 

Finalisti al premio innovazione ICT

 

Oltre ad essere presente con uno stand espositivo, a Smau Praim è stata anche tra i finalisti del premio Innovazione ICT con il progetto realizzato per la Cassa di Risparmio di Bolzano, che vale la pena raccontare. Con l’obiettivo di as- sorbire e integrare 21 nuove filiali bancarie, in precedenza a capo di un altro ente, in collaborazione con RUN, Raising Unified Network, l’istituto ha avviato un progetto di virtualizzazione dei desktop, introducendo terminali thin client. Per le postazioni di sportello sono stati scelti thin client Praim con si- stema operativo ThinOX, sui quali è stata integrata nativamente le componente ScanRead VDI di Em- medi che permette di gestire direttamente l’acquisizione immagine degli scanner bancari su virtual desktop mantenendo immutati i tempi di acquisizione rispetto a postazioni tradizionali. Il progetto ha integrato anche la tecnologia VoIP: il collegamento al thin client prevede infatti un unico punto di rete dati e voci per postazione.
 

 

TORNA INDIETRO >>