Kyocera
Applicazioni
 

08/06/2012

Share    

La videoconferenza mobile di Polycom arriva sugli smartphone più diffusi

La collaborazione video varca i confini della sala conferenze per approdare su iPhone 4S e dispositivi Android

La collaborazione video varca i confini della sala conferenze per approdare su iPhone 4S e dispositivi Android

 


Con l’avvento dell’alta definizione il video trova oggi la sua massima espressione anche in ambito business, a cominciare dalle applicazioni di videoconferenza: è finita l’era dei piccoli monitor posizionati in un angolo della sala riunioni, oggi, volendo, gli schermi sono di grande formato, le persone a grandezza naturale e la qualità delle immagini ottima; anche gli algoritmi di compressione e decodifica continuano ad essere migliorati, per cui anche la banda non rappresenta più un ostacolo insormontabile.


Mancava solo un tassello per abbattere definitivamente i confini fisici e logici della comunicazione a distanza: renderla accessibile ai dispositivi mobili. Polycom, da sempre focalizzata nel settore delle comunicazioni unificate basate su standard per telepresenza, video e voce supportate dalla piattaforma Polycom RealPresence ha provveduto di recente a colmare anche quest’ultima lacuna.

 

“Il nostro obiettivo – dice Armando Trivellato, Polycom area sales vice president southern region Italia e Iberia – è quello di rendere la videoconferenza ubiqua, disponibili a tutti sempre e dovunque, e in quest’ottica i dispositivi mobili giocano senza dubbio un ruolo di primo piano”.

 

 

Polycom RealPresence Mobile per iPhone 4S e Android

 

 

Presentata per la prima volta nell’ottobre 2011 nella versione per tablet (Apple iPad2, Motorola Xoom, Motorola droid Xyboard e Samsung Galaxy Tan 10.1 le ultime soluzioni supportate), Polycom RealPresence Mobile è stata quindi resa disponibile anche per smartphone, inizialmente su Apple iPhone 4S e subito dopo su dispositivi Android.

 

Scaricabile gratuitamente presso l’Apple App Store e l’Android Market, il tool, utilizzato insieme alla piattaforma RealPresence (ex rete Halo/Hven acquisita da HP nel 2011) offre una vera soluzione di videoconferenza in mobilità di livello enterprise.


“Con questo nuovo rilascio – fa notare Trivellato – rendiamo disponibili connessioni sicure face-to-face tra persone che sono in viaggio, a casa, in ufficio, nelle sale riunioni… Una opportunità che siamo sicuri allargherà in maniera considerevole il numero di coloro che adotteranno la videoconferenza come modalità di comunicazione abituale, basti pensare che i telelavoratori nel mondo sono oltre un miliardo e che gli smartphone sono ormai di uso comune”.


C’è un altro fattore che potrà contribuire a diffondere rapidamente la videoconferenza, mobile o fissa che sia: la possibilità di usufruirne in modalità as-a-service grazie al cloud.


Convinta che la nuvola giocherà un ruolo sempre più importante nelle infrastrutture IT, Polycom ha messo a punto PolycomReal Presence Cloud, un’offerta completa e già operativa che, utilizzando la rete di Polycom RealPresence, consente ai provider di velocizzare la commercializzazione del video come servizio.

 

La soluzione RealPresence Cloud comprende un servizio video multipoint completamente gestito che supporta una miriade di opzioni di connessione tra endpoint basati su web e pc, dispositivi mobili e sale conferenza basate su standard. Sono supportati anche Microsoft Lync 2010, IBM Sametime ed endpoint che utilizzano il protocollo TIP non standard. I provider di servizi, quindi, grazie a Polycom RealPresence Cloud possono offrire ai loro clienti una vera e propria soluzione VaaS (video-as-a-service) tra aziende semplice, sicura e altamente performante.

 

 

R.C.
 

 

TORNA INDIETRO >>