Kyocera
Applicazioni
 

21/04/2015

Share    

Polycom: l’ufficio tradizionale ha i giorni contati

Un whitepaper realizzato dal futurista Jack Uldrich evidenzia come la video comunicazione stia modificando il modo di vivere e percepire l’ambiente di lavoro

In passato erano soprattutto top manager e agenti di commercio ad essere spesso lontani dal proprio posto di lavoro. Oggi però, grazie alla crescente diffusione dei device mobili, le cose stanno rapidamente cambiando e sono sempre di più le persone che svolgono la propria attività al di fuori delle quattro pareti di un ufficio, per scelta personale e/o esigenze di servizio. Si sta assistendo, insomma, a una profonda trasformazione del posto di lavoro, dove l’importante non è più essere presenti fisicamente in una determinata location ma interagire nel migliore dei modi, sempre e dovunque, con i propri interlocutori, siano essi colleghi, clienti o fornitori. Uno scenario in cui la video collaborazione gioca un ruolo di primo piano, come testimonia il whitepaper ‘Revolutionizing the Future Workplace’ realizzato dal futurista Jack Uldrich per conto di Polycom.

 

Secondo lo studio la videoconferenza sta modificando i modelli di business, diventando uno degli strumenti di collaboration più utilizzati: entro il 2016 potrebbe addirittura arrivare a sostituire la mail come strumento preferito per la comunicazione interaziendale. Nuove tecnologie come il WebRTC per la collaborazione browser-based e il diffondersi di standard condivisi contribuiscono ad accelerare questa trasformazione, ma è soprattutto la mobility a fare da traino. Sempre secondo la ricerca, infatti, gli smartphone entro il 2018 toccheranno quota 2,4 miliardi di unità, con un rapporto cellulari/pc di 6 a 1. Questo significa che si sta entrando nell’era della ‘supermobilità’, un tempo in cui i device mobili forniranno tutte le funzionalità voce, video e dati di cui le persone hanno bisogno per esprimere al meglio la propria professionalità grazie a tecnologie (l’NFC - Near Field Communication, il WiFi e altre) sempre più stabili e affidabili.

 

Anche il cloud sta dando il suo contributo: applicazioni e funzionalità di video collaboration che soprattutto le piccole e medie imprese erano restie a introdurre nei propri sistemi proprietari temendone i costi e le complessità, grazie alla nuvola stanno diventando molto più accessibili. Una serie di fattori sta rendendo la video comunicazione una risorsa sempre più importante per il business, insomma, migliorando la qualità dell’interazione tra le persone in ottica cost saving, basti pensare alla riduzione dei viaggi di lavoro.

 

TORNA INDIETRO >>