BIM
Sicurezza - Applicazioni
 

12/02/2020

Share    

Partitalia e le potenzialità della tecnologia RFID

Numeri in crescita per la società, che incrementa gli investimenti in Ricerca e Sviluppo con la realizzazione di nuovi progetti: dalla blockchain per la gestione del rifiuti, alla semplificazione delle procedure industriali e di identificazione.

Utilizzare la blockchain per certificare la raccolta puntuale dei rifiuti, attraverso un dispositivo indossabile capace di leggere i tag posizionati sui sacchi o sui bidoni. È il progetto sviluppato da Partitalia, azienda attiva in Italia e in Europa nella produzione e commercializzazione di smart card, tag e lettori RFID. “La normativa impone alle municipalità di passare dalla tassa alla tariffa puntuale nella raccolta dei rifiuti, per consentire agli utenti di pagare la parte variabile in proporzione alla quota prodotta. Con la nostra soluzione abilitiamo questo processo”, ha spiegato Luca Del Col Balletto, CEO della società, presentando il bracciale Discovery Mobile sviluppato dall’azienda che, sfruttando la naturalezza del gesto di raccolta degli operatori, permette di semplificare e certificare la gestione dei rifiuti.
                       
L’offerta
Discovery Mobile ha riscosso interesse in tutta Europa – con oltre 8mila dispositivi venduti in 10 Paesi – così come il progetto “Raccolta Puntuale Facile” che è ‘salito in cattedra’ a Ecomondo, appuntamento di settore durante il quale è stato presentato il caso di Miglianico, il Comune in provincia di Chieti che per primo ha applicato la blockchain nella gestione dei rifiuti insieme a Partitalia. Non solo ‘waste management’, però. “La nostra offerta di tag, card e lettori RFID è adatta a tutti i settori, dal retail al manufacturing, consente di ottimizzare le procedure industriali, portando a una semplificazione del lavoro e dei processi di identificazione – ha aggiunto Del Col Balletto. Diverse strutture ospedaliere in Inghilterra, per esempio, utilizzano Discovery Mobile per tracciare il materiale sanitario e le nostre soluzioni possono ricoprire un ruolo importante in ambiti quali la logistica dei veicoli in entrata su piazzali di grandi dimensioni e la registrazione agevole del ‘picking’ di prodotto nei magazzini”.

I progetti
Con due sedi – a Lainate, in provincia di Milano, e a Campobasso, dove opera il team R&S – Partitalia è in continua crescita, sia in termini di clienti che di fatturato. “Fatturato di cui ogni anno investiamo oltre il 7% in Ricerca e Sviluppo – ha concluso Del Col Balletto. Abbiamo intenzione di incrementare questa percentuale, valorizzando le collaborazioni attive con la Scuola Superiore Sant’Anna di Pisa, l’Università di Pisa e il Politecnico di Milano, per lo sviluppo di nuove soluzioni con un focus su AI, blockchain e sistemi wearable, a partire dal guanto sensorizzato che presenteremo nei prossimi mesi”.

 

TORNA INDIETRO >>