Eventi 2020
OfficeLayout - Applicazioni
 

09/12/2015

Share    

Office 2016: far lavorare insieme le persone

Più collaborazione nella storica soluzione di Microsoft che guarda a cloud e mobility

Lavorare insieme in modo più efficace. È questo l’obiettivo che Microsoft dichiara a proposito del nuovo Office 2016, annunciato come la nuova piattaforma di collaborazione che permetterà di mettere in atto un nuovo modo di lavorare nelle imprese, dalle più piccole agli ambienti enterprise. “Sempre più aziende inaugurano modalità di lavoro flessibili in una logica di smart working, supportando i singoli nel raggiungimento dei propri obiettivi e nella gestione equilibrata di priorità professionali e personali – spiega Claudia Bonatti, direttore delle Divisione Applications and Services di Microsoft Italia. Anche in Italia si assiste a una crescente attenzione delle aziende verso il cloud computing e la mobility e siamo convinti che il nuovo Office possa contribuire alla trasformazione digitale ottimizzando produttività e worklife balance”.

Il nuovo Office 2016 arriva in uno scenario di mercato nel quale una persona su sette nel mondo utilizza e conosce già gli applicativi di produttività individuale di Microsoft, mentre Office 365, la soluzione cloud arrivata solo tre anni fa, è già utilizzata da un’azienda su quattro. In questo quadro, sono molte le novità che sono state apportare per portare le persone a lavorare meglio insieme. Tra queste si segnalano, nuove funzionalità di co-authoring integrate nella versione desktop di Word che saranno disponibili in seguito anche in PowerPoint e OneNote. Includono la possibilità di digitare in contemporanea testi Word mentre si visualizzano le modifiche che stanno apportando altre persone. Ma anche l’integrazione di Skype nelle app del pacchetto Office per chattare, condividere schermate e videochiamare direttamente dai propri documenti.

Inoltre, la lista dei documenti recenti consente di riprendere il lavoro esattamente da dove si è lasciato, a prescindere dal dispositivo utilizzato, che si stia lavorando su Office Online, sulle Office Mobile app o sulle Office 2016 desktop app.

 

TORNA INDIETRO >>