Sicurezza ICT 2019
Hardware
 

08/11/2018

Share    

Nutanix: dai sistemi iperconvergenti a una gestione olistica del cloud

Avere il pieno controllo del cloud, sia esso privato, pubblico o ibrido: è in questa direzione che vanno gli investimenti dell’azienda.

Christian TurcatiRendere invisibile l’infrastruttura, consentendo all’IT di concentrarsi sulle applicazioni e sui servizi che sono il propulsore dell’attività aziendale. È da questo presupposto che nasce Nutanix Enterprise Cloud OS, sistema operativo concepito intorno all’idea ‘web scale’ utilizzata dai grandi player del cloud ma adatto anche al mondo datacenter, dove convergono nativamente capacità di calcolo, virtualizzazione e storage in una soluzione resiliente e software-defined dotata di intelligenza artificiale. Una scelta strategica vincente, visto che in meno di 10 anni la società ha raggiunto e superato il traguardo del miliardo di dollari. L’esercizio 2018, chiuso al 31 luglio, ha infatti fatto registrare un fatturato pari a 1,16 miliardi di dollari, a fronte degli 845,9 dell’anno precedente.

Avere una visione di lungo periodo
Il tema dell’iperconvergenza è infatti di grande attualità, come testimonia il successo della .Next Conference 2018 organizzata dalla società a New Orleans nel mese di maggio, a cui hanno partecipato anche una decina di clienti italiani, che si prevede di replicare questo mese dal 27 al 29 a Londra. “Nell’ultimo decennio si è assistito a cambiamenti radicali - commenta Christian Turcati, system engineer manager di Nutanix Italia. Innumerevoli tecnologie hanno messo a disposizione dei CIO tecnologie diverse che propongono nuovi approcci alla razionalizzazione dell’IT. Non tutte, però, hanno una visione di lungo periodo e sono in grado di interpretare correttamente, o meglio ancora anticipare, l’evoluzione di un settore sempre in movimento. Nutanix ha questa capacità, come si è visto a New Orleans, dove l’accento è stato posto sulla visione di un cloud di tipo enterprise gestito in maniera software defined, un approccio che va ben al di là dei sistemi iperconvergenti”.

Le ultime novità
Nutanix continua quindi a investire per permettere alle aziende di rendere rapidamente disponibile un ambiente IT ad alte prestazioni on demand, offrendo a chi sviluppa e gestisce applicazioni una reale esperienza cloud, a prescindere dall’infrastruttura sottostante. Le ultime novità sono rappresentate da Nutanix Beam, Nutanix Era e Nutanix Flow. Il primo è una SaaS (software as a service) che offre una visibilità approfondita dei dati utili per capire come viene utilizzato il cloud pubblico. Grazie a tool di intelligenza artificiale fornisce anche raccomandazioni che consentono di ottimizzare l’allocazione dei costie verificare in tempo reale la conformità normativa di tutti i cloud in uso. Nutanix Era è invece una offerta PaaS di livello enterprise che include funzionalità che ottimizzano e automatizzano le attività sui database, introducendo anche in quest’area l’estrema semplicità di utilizzo tipica di Nutanix. Nutanix Flow, infine, integra la tecnologia Netsil - che fornisce funzionalità non invasive di discovery e mapping delle applicazioni - di recente acquisizione, per offrire una soluzione SDN (software defined networking) che garantisce una sicurezza applicationcentric e protegge dalle minacce interne ed esterne non rilevabili dai prodotti si sicurezza tradizionali.

Il valore delle partnership
Nutanix è quindi diventata una software company a tutti gli effetti, che continua ad arricchire la propria offerta, veicolata al mercato attraverso un proprio ecosistema e i canali distributivi di terze parti che la integrano, in modalità OEM o certificata. Vale la pena ricordare, ad esempio, la certificazione ottenuta di recente per SAP HANA: il vendor tedesco ha infatti certificato la piattaforma Nutanix Enterprise Cloud OS con l’hypervisor AHV per SAP HANA nell’ambito del suo nuovo programma di certificazione HCI. Per quanto riguarda il canale, in estate è stato infatti lanciato Velocity, un nuovo programma commerciale che prevede un processo di vendita più rapido nonché incentivi e investimenti di co-marketing per i business partner focalizzati in particolare sul mercato delle medie imprese. Lenovo, parte integrante del programma, sta collaborando con Nutanix per fornire bundle basati sull’appliance HX, anch’essa particolarmente adatta al mid market.

 

TORNA INDIETRO >>