OLMeet Roma 2019
Applicazioni - Mobile/Wireless
 

11/09/2013

Share    

Nuovi iPhone: Apple ne fa di molti colori

Presentati i modelli 5S, con processore a 64 bit, e 5C, con scocca in policarbonato

Prima o poi doveva accadere. Anche Apple ‘cede’ alla plastica, anche se lo fa a modo suo per la produzione del nuovo iPhone denominato 5C e presentato ieri a Cupertino contemporaneamente al fratello maggiore 5S, entrambi dotati di sistema operativo iOS 7. Partendo da quest’ultimo si parla di un dispositivo dall’aspetto sostanzialmente identico a quello del predecessore iPhone 5 ma con un cuore completamente rinnovato grazie alla sorpresa dei 64 bit offerti dal SoC (system on a chip) A7 e di un processore M7 per i dati in movimento generati da accelerometro, giroscopio e bussola da utilizzare a fini fitness, l’ampiamente preannunciato lettore di impronte digitali chiamato Touch ID, nonché tre colorazioni: space gray, champagne gold e silver. Tornando al Touch ID, esso apre diverse opportunità per applicazioni business con il tutto che è stato integrato nel pulsante Home con i dati biometrici memorizzati in forma cifrata direttamente all’interno del SoC A7. Quest’ultimo, il primo a 64 bit della sua storia, ha una velocità dichiarata doppia rispetto all’A6.


Ma al di là di queste novità, l’attenzione visiva è stata chiaramente per l’atteso iPhone 5C in tutto e per tutto da considerare il sostituto del 5 del quale replica lo schermo a 4 pollici Retina con risoluzione 1136x640 pixel e il processore A6. A cambiare totalmente è però l’aspetto: chassis in policarbonato, con cinque colorazioni tra le quali scegliere (blu, bianco, rosa, giallo e verde), rinforzato da un telaio interno in acciaio utilizzato anche come antenna (supporto LTE), e tecnologia Lightning per le varie connessioni. Sul mercato oltre a questi due nuovi modelli rimarrà solamente il 4S mentre 5 e 4 verranno definitivamente ritirati.
 

Fronte prezzi Apple si mantiene sui suoi standard: i consumatori americani dovranno spendere 99 dollari (modello da 16GB) e 199 dollari (32GB) per l’iPhone 5C con contratto biennale, altrimenti 550 e 650 dollari. Il che vuol dire che Cupertino mantiene salda una rotta che la vede in ogni caso gareggiare più che altro con sé stessa anziché andare a battagliare sul campo della concorrenza, oggi principalmente rappresentata dal mondo Android, dove sono presenti dispositivi più economici (caratteristiche tecniche a parte). In tal senso, oltre i progressi tecnologici, l’attenzione maniacale al dettaglio e alla precisione continua a essere una delle peculiarità che la mela morsicata sembra voler far trasparire dai suoi messaggi. A cominciare dal video illustrativo pubblicato sul sito ufficiale dove Jony Ive, senior vice presidente design, illustra il processo di produzione e assemblaggio del nuovo device dando nel contempo risalto anche alle relative custodie colorate in silicone e microfibra.
 

L’iPhone 5S costerà invece 199 (16GB) 299 (32GB) e 399 dollari (64GB) sempre con contratto biennale, altrimenti si dovranno spendere rispettivamente 649, 749, 849 dolari. A livello di timing i nuovi iPhone arriveranno infine nei negozi il 20 settembre anche se in Italia bisognerà attendere fino a dicembre. I prezzi n questo caso non sono ancora stati comunicati.
 

 

TORNA INDIETRO >>