Estate 2020
Applicazioni
 

11/02/2016

Share    

Le novità 2016 di Microsoft Dynamics

CRM e sistemi gestionali all’insegna di cloud computing, mobility e intelligence per garantire massima agilità al business.

Massimiliano OrtalliLe aziende spesso si muovono ancora in modo incerto in un contesto ICT sempre più incentrato su cloud, mobile e social. Microsoft è fortemente impegnata a fornire loro tutto il supporto necessario per abbattere le ultime barriere e passare dalla tattica alla strategia, come testimoniano le novità introdotte nella versione 2016 di Dynamics CRM, Dynamics AX e Dynamics NAV 2016. In uno scenario di crescente proliferazione dei dati, Dynamics CRM 2016 offre in particolare funzionalità di analisi in grado di generare insight strategici e, grazie all’introduzione di Azure Machine Learning, capacità di intelligence, quali ad esempio la possibilità di ottenere raccomandazioni di prodotto per personalizzare l’up selling. Strategica in una logica di cloud, mobility e intelligence anche la nuova release di Dynamics AX, disponibile nella prima parte del 2016, che si chiamerà semplicemente Dynamics AX senza più riferimenti a versioni proprio per riflettere la natura cloud e sempre aggiornata della soluzione. Tra le novità, una user experience più smart e touch che ricalca modelli e consumer e l’integrazione tra Dynamix AX, Dynamics CRM e Office 365. Anche Dynamics NAV 2016, pensato in particolare per il  mondo delle PMI, offre nuove funzionalità mobile, servizi cloud e massima interoperabilità con tutto l’ambiente Microsoft.

In una logica di digital transformation a 360° che va oltre ERP e CRM per interessare tutto il mondo della produttività aziendale, Microsoft ha inoltre annunciato l’introduzione anche in Italia delle PowerApps, un nuovo servizio che consente ai dipendenti di creare le app di cui hanno bisogno, connettendole ai sistemi aziendali in modo sicuro e potendole condividere in modo semplice con i collaboratori. “La tecnologia deve consentire a qualsiasi organizzazione di liberare il potenziale delle proprie risorse umane, sperimentare nuove modelli di collaborazione e rendere più agili e reattivi sistemi e processi - commenta Massimiliano Ortalli, direttore della Divisione Dynamics di Microsoft Italia. In Italia molte aziende innovative come Vittoria Assicurazioni, storica realtà attiva dal 1921 nel settore assicurativo, UmbraGroup, società specializzata nella produzione di viti a sfera per il settore aeronautico e Leucos, azienda attiva dal 1962 nel mondo del design e dell’illuminazione, hanno già avviato percorsi di questo tipo, ottenendo i benefici attesi”.

 

TORNA INDIETRO >>