Intelligenza Artificiale 2019
Servizi
 

01/07/2019

Share    

Così Noovle innova insieme a Google

Al Google Cloud Summit si è parlato anche dei progetti portati avanti con L’Oréal e Regione Puglia.

Ingranaggi

Il 25 giugno si è tenuto a Milano l’evento Google Cloud Summit nel corso del quale sono state presentate le ultime novità in termini di cloud e intelligenza artificiale, e affrontare le diverse tematiche portando sul palco i casi di successo e le testimonianze più significative del mercato italiano sviluppate con i partner di Google Cloud Italia. Tra questi, anche quest’anno, c’era Noovle – azienda Premier Partner Google Cloud specializzata nella fornitura di progetti cloud complessi – per condividere sfide e soluzioni e fornire qualche esempio di come la tecnologia disruptive possa semplificare radicalmente i processi e rendere più competitive le organizzazioni.

Riqualificare il territorio
Tra le testimonianze offerte da Noovle il caso Regione Puglia che, nell’ambito di un ampio progetto di digitalizzazione e riqualificazione del territorio, ha scelto Google Cloud per creare una rete di valore attraverso una strategia cloud oriented: per mezzo di G Suite è stato possibile re-inventare lo spazio di lavoro e sperimentare un sistema innovativo di comunicazione e collaborazione per mettere in connessione strutture, persone e progettualità dando valore al tempo e alle competenze.

Una Regione particolarmente attiva anche dal punto di vista della valorizzazione del patrimonio artistico culturale tanto che, sempre con la collaborazione di Noovle, è stata inaugurata pochi giorni fa la riapertura del Museo Castromediano di Lecce, un inestimabile patrimonio storico e culturale appena restaurato per offrire al visitatore esperienze uniche e personalizzate. “Siamo molto orgogliosi di far parte, in qualità di partner tecnologici, di questo percorso di innovazione del patrimonio artistico-culturale”, ha detto Paolo Vannuzzi, Presidente di Noovle. “La soluzione tecnologica all’avanguardia alla quale stiamo lavorando guiderà  i turisti alla scoperta delle ricchezze del più antico museo pugliese adattandosi alle loro esigenze: un chatbot dalle sembianze di Sigismondo Castromediano interagirà con i visitatori per rendere la visita museale unica e personale. In parallelo verrà avviato un graduale processo di digitalizzazione del Museo per la catalogazione elettronica dei reperti archeologici e pittorici presenti in struttura in modo che tale patrimonio possa essere messo a disposizione per offrire esperienze immersive ai visitatori.”

Vantaggi dai dati
La capacità di trarre benefici tangibili dai dati trasformandoli in informazioni è invece al centro del progetto che Noovle sta portando avanti per L’Oréal, leader mondiale nel settore della bellezza. L’obiettivo è quello di fornire uno strumento che abiliti un processo di tipo ETL (Extract, Transform, Load) per poter raccogliere i dati grezzi da un numero illimitato di sorgenti e poterli così analizzare, arricchire, trasformare e aggregare a seconda delle necessità.
“Accompagnare il cliente nel processo di raccolta e analisi dei dati rappresenta la sfida decisiva per distinguersi nell’attuale scenario competitivo supportando le decisioni e definendo  azioni necessarie  sulla base della propria strategia di business”, ha detto Piergiorgio De Campo, Co-Founder e Direttore Generale di Noovle – “Noovle si attesta come il partner più qualificato per guidare le aziende nel loro percorso di trasformazione digitale basato sulla centralità dell’analisi del dato.”

 

TORNA INDIETRO >>