Estate 2020
Datacenter
 

03/04/2015

Share    

Nokia Networks lancia Telco Cloud per annullare la complessità della rete

Dalla pluriennale attività dell’operatore nei progetti NFV nasce un’offerta che promette di supportare il volume di traffico in forte crescita dei prossimi anni

Ogni utente mobile nel 2020 ‘consumerà’ un volume di traffico personalizzato giornaliero di 1 GB, mentre nel 2025 saranno più di 50 miliardi gli elementi, tra apparati, device e sensori di ogni tipo, che a livello globale saranno connessi a infrastrutture di rete. “Queste sono solo due delle molteplici stime disponibili oggi che descrivono l’esplosione del traffico a cui stiamo velocemente andando incontro – afferma Massimo Mazzocchini (nella foto), amministratore delegato Nokia Networks Italia. Queste e altre previsioni che vanno nella stessa direzione ci dicono che le architetture di telecomunicazione di oggi sono del tutto insostenibili rispetto ai carichi che i diversi operatori del mondo telco si troveranno a gestire nei prossimi anni”.


In questo scenario Nokia Networks reinventa il suo posizionamento di fornitore di innovazione sul mercato mondiale, partendo dal successo conquistato negli anni precedenti sul fronte, per esempio, delle reti radiomobile. Motore del rinnovamento di Nokia Networks è la specifica esperienza che la società ha maturato negli anni in implementazioni di progetti NFV, ovvero Network Function Virtualization, che ora sul fronte commerciale nel 2015 si traduce nella nuova offerta Telco Cloud: “La virtualizzazione è la chiave che permetterà di gestire non solo gli alti volumi di traffico, ma soprattutto la sua personalizzazione, visto che già oggi le opzioni in campo risultano piuttosto articolate e complesse. Si pensi, per esempio sul fronte mobile, alla contemporanea disponibilità del 3G e del 4G, a cui si affiancherà il 5G”.

 

L’offerta Telco Cloud nasce proprio dalla totale virtualizzazione degli apparati hardware oggi alla base delle infrastrutture di rete. Questo ha portato all’implementazione di un layer orizzontale pervasivo come ampia base tecnologica sulla quale Nokia Networks può andare a installare dei software verticali che supportano le esigenze di comunicazione del singolo cliente. “I clienti a cui proponiamo questa soluzione sono oggi i carrier e la nostra offerta verticale comprende attualmente soluzioni per implementare Voice over IP, Voice over WiFi e soluzioni EPC per la trasmissione a pacchetto su reti radio mobili – spiega Dario Boggio Marzet, head of technology di Nokia Networks Italia – ma la nostra offerta crescerà anche verso altri ambiti”.
 

 
TAG: Networking

TORNA INDIETRO >>