Intelligenza Artificiale 2019
Datacenter
 

06/02/2019

Share    

Il networking sempre più software defined di Extreme Networks

Grazie a un portafoglio di offerta ancora in crescita, Gartner ha posizionato il vendor tra i Leader del suo Magic Quadrant for the Wired and Wireless LAN Access Infrastructure.

Extreme Networks

Con il Gartner ‘Magic Quadrant for the Wired and Wireless LAN Access Infrastructure 2018’ Extreme Networks è balzata nel quadrante Leader, dopo tre anni tra i Visionari. “Questo riconoscimento avviene in un momento di profonda trasformazione del mondo del networking, ed è la testimonianza che il mercato riconosce la nostra capacità di mantenere relazioni importanti con i partner di canale e i clienti, e nessun punto di debolezza in un portafoglio che continuiamo ad ampliare e arricchire costantemente”, ha commentato John Morrison, presidente Emea di Extreme Networks in occasione di una sua recente visita in Italia.

John MorrisonIl ruolo chiave del networking
“Nell’ambito della trasformazione digitale in atto - ha proseguito Morrison - il networking mantiene un ruolo di primo piano, perché solo attraverso reti wired e wireless intelligenti di ultima generazione, efficaci, performanti e sicure, le aziende possono restare competitive e gestire con successo uno scambio di dati e informazioni sempre più massiccio che non riguarda più solo l’interazione tra persone ma anche quella uomomacchina. Mantenendo la nostra focalizzazione sul mondo del networking, e in particolare sul networking software defined, vogliamo fornire alle aziende tutto il supporto necessario per andare oltre il puro ‘trasporto’ dei dati, consentendo loro di configurare parametri di funzionamento ottimali della rete in base al tipo di utenze, dispositivi e servizi utilizzati, in maniera efficace e nel contempo semplice e sostenibile”. Le soluzioni software defined rese disponibili dal vendor, infatti, forniscono una piattaforma completa che include componenti hardware e software i quali, unitamente a numerose partnership strategiche, formano un ecosistema in grado di adattare in tempo reale le reti aziendali a qualunque tipo di esigenza.

Un'offerta completa
Gli investimenti di Extreme Networks continuano ad andare in questa direzione, sia a livello di ricerca e sviluppo interni che attraverso una crescita per linee esterne. Non vanno dimenticate, infatti, le numerose acquisizioni effettuate nel corso del tempo, in particolare quelle più recenti relative alle attività Wlan di Zebra Technologies, a quelle di networking di Avaya e alle tecnologie di networking per data center di Brocade, oggi tutte integrate in maniera trasparente nel portafoglio di offerta di Extreme Networks. “Abbiamo portato a termine con successo il processo di integrazione di tutte queste tecnologie - assicura Morrison - e oggi rendiamo disponibile un’unica piattaforma in grado di gestire in maniera uniforme, efficace, performante e sicura tutte le complessità di networking, dall’edge al data center, qualunque sia la tecnologia di connessione adottata, cablata o wireless”.

Un mercato dinamico e sempre più maturo
L’attenzione del mercato italiano nei confronti delle soluzioni di networking, e in particolare di quelle software defined, è in crescita, come testimonia il trend positivo che Extreme Networks continua a registrare. “L’Italia - assicura Morrison - è allineata agli altri Paesi del Sud Europa, con aziende di ogni dimensione sempre più consapevoli di dover far fare alle proprie reti un salto di qualità per venire incontro alle esigenze dettate dalla trasformazione digitale in atto: oggi alle reti, infatti, vengono richiesti tempi di reazione e livelli di agilità, flessibilità e sicurezza sempre più elevati, che solo soluzioni di ultima generazione possono garantire”. Ogni mercato verticale, però, ha dinamiche, normative e processi specifici, ed è per questo che Extreme Networks sta lavorando anche per mappare in maniera sempre più puntuale il mercato, focalizzandosi non solo sulle aree in cui, storicamente, ha una presenza consolidata, come il manufacturing o il mondo dei trasporti, ma guardando con attenzione anche ad altri settori che mostrano un forte dinamismo come, ad esempio, la Pubblica Amministrazione, il mondo hospitality e quello educational. Per farlo il supporto del canale risulta fondamentale, ed è anche in questa direzione che vengono indirizzati gli investimenti della società, con un occhio di riguardo nei confronti degli operatori che hanno deciso di puntare sui servizi.

 
TAG: Networking

TORNA INDIETRO >>