All Around Work
Hardware - Sicurezza
 

06/06/2012

Share    

Ecco la nuova Panasonic System Communications Company Europe

Un’unica organizzazione per 12 categorie di prodotti indirizzate al mondo enterprise

 

 

 

Una sola organizzazione per 12 categorie di prodotti indirizzate all'enterprise

 

Raffaela Citterio

 


Essere più vicino alle aziende e alle persone che ne fanno parte con soluzioni professionali sempre allo stato dell’arte supportate da servizi pre e post vendita di eccellenza. E’ questo l’obiettivo che si è posta Panasonic decidendo di unificare, all’inizio dell’anno, la gestione di 12 differenti categorie di prodotto indirizzati al mercato business, integrando project management e assistenza in un’unica grande organizzazione – Panasonic System Communications Company - la cui filiale europea è rappresentata dalla nuova Panasonic System Communications Company Europe (PSCEU).


L’obiettivo che si pone questo nuovo soggetto è chiaro: migliorare l’attività lavorativa di professionisti e aziende ottimizzando la loro efficienza e le prestazioni delle loro organizzazioni. Come? Aiutando a catturare, elaborare e comunicare in modo semplice, rapido e sicuro  tutti i tipi di informazioni - immagini, voce e dati testuali - garantendone i massimi standard qualitativi lungo tutto il ciclo di vita.


Con oltre 500 dipendenti, una vasta esperienza nell’ingegnerizzazione, design e gestione di progetti sia locali che globali e grazie ad una grande rete di part­ner europei, PSCEU offre una capacità di fornire soluzioni agli utenti finali che ha davvero pochi rivali sui mercati di tutto il mondo.


La scelta del colosso giapponese si spiega con la volontà di far crescere il business sfruttando appieno il parco clienti già esistente e promuovendo un’offerta composta da una gamma ampia e diversificata di soluzioni basate su prodotti e servizi ad alto valore aggiunto che si integrano tra loro e con soluzioni di terze parti  in maniera estremamente trasparente. Nella nuova organizzazione rimane fondamentale il ruolo dei partner e dei system integrator che lavorano con Panasonic, in un’ottica di collaborazione ancora più forte e focalizzata sull’attenzione comune verso il cliente finale.


La nuova organizzazione


La nuova PSCEU è costituita da 4 business units:


• Communications Solutions, che comprende scanner professionali, stampanti multifunzione, fax, sistemi di telefonia professionale e sistemi di videoconferenza in HD;


• Visual Solutions, che comprende una vasta gamma di proiettori, lavagne interattive e display professionali;


• Professional Camera Solutions, che include sistemi audio-video professionali, videocamere per la sicurezza e sistemi medicali;


• Computer Product Solutions, che ha il compito di veicolare i notebook rugged Toughbook, i tablet aziendali Toughpad e i sistemi elettronici per il punto vendita (Epos).


Quest’ultima divisione è gestita a livello italiano in modo separato, sotto la guida di Elia Lupi, country manager Italia di Computer Product Solution Europe, mentre le altre tre divisioni, Professional Camera, Communication Solutions e Visual Solutions operano sotto la responsabilità di Salvatore Palillo, country manager Italia di PSCEU.


La nuova organizzazione pone la massima attenzione alle esigenze dei clienti ed è strutturata per fornire servizi integrati che possono anche includere prodotti di terze parti al fine di progettare e realizzare soluzioni personalizzate in grado di rispondere a qualsiasi tipo di esigenza.


Panasonic interviene nelle fasi di project management per implementazioni che possono coinvolgere più siti, dislocati anche in nazioni diverse, e che possono coinvolgere altri partner tecnologici, coordinati naturalmente dalla stessa Panasonic.

 

Il country manager italiano della nuova entità, Salvatore Palillo, assicura che “i benefici per i clienti sono molteplici: un unico punto di riferimento come interfaccia; maggiore velocità e precisione nella gestione di progetti complessi; maggiore trasparenza a tutti i livelli, a cominciare da quello dei costi, grazie a un maggiore coordinamento a livello europeo e globale, senza dimenticare la possibilità di integrare soluzioni di terze parti grazie all’esperienza progettuale di  Panasonic. La nuova organizzazione semplifica e velocizza anche i rapporti con i partner di canale, che possono ora dialogare con un interlocutore unico, in grado di garantire maggiore tempestività nelle risposte e nel supporto pre e post vendita”.  


Razionalizzare e ottimizzare il go-to-market è importante, ma ancora più importante è continuare a progettare e sviluppare prodotti in grado di coniugare livelli qualitativi d’eccellenza con semplicità di utilizzo e di gestione, efficienza energetica e  un grande attenzione alla sostenibilità ambientale, da tempo al centro delle strategie dell’azienda.

 


Un’offerta ampia e variegata

 


Da sempre le soluzioni Panasonic migliorano la qualità della vita delle persone sul lavoro come nella vita quotidiana. Per il colosso giapponese, del resto, capire nel profondo le attività e le sfide dei clienti è sempre stata una priorità: solo ascoltando con attenzione le esigenze dei propri clienti, infatti, ha potuto creare un ecosistema di prodotti e accessori integrati in grado di garantire efficacia e produttività in ogni circostanza, sia all’interno delle gradi organizzazioni (pubbliche e private) che presso le piccole e medie imprese. Le tre business unit che compongono la nuova PSCEU Italia veicolano quindi soluzioni sempre allo stato dell’arte.

 


Communication Solutions

 

 

La BU Communication Solutions comprende scanner professionali, stampanti multifunzione, fax, sistemi di telefonia professionale e sistemi di videoconferenza in HD. “Velocizzare e semplificare l’interazione all’interno e all’esterno delle aziende è diventata una priorità di tutti, indipendentemente dal settore in cui si opera – commenta Stefano Bergamino, product manager di questa BU –  le nostre soluzioni (scanner, multifunzione, centrali telefoniche e telefoni Sip, sistemi di teleconferenza in alta definizione) integrano tecnologie innovative in grado di garantire risultati ottimali in qualsiasi condizione, senza contare che possono essere inserite in ogni ambiente grazie al loro design compatto ed elegante”. Tra le soluzioni più interessanti vale la pena di ricordare, per esempio, un nuovo software per gli scanner professionali in grado di creare file PDF ricercabili con un programma di riconoscimento ottico (OCR) e di automatizzare l’archiviazione dei documenti. Il software, battezzato Image Capture Plus, trasferisce a un pc i dati contenuti nelle immagini scannerizzate sotto forma di file Pdfa e PDF OCR. L’interfaccia permette agli utenti di riordinare le pagine digitalizzate in modo intuitivo e di impostare queste funzioni prima di eseguire la scansione, in modo da risparmiare tempo e semplificare l’intero processo.

 

Dotato di una doppia esposizione che consente di scansionare i due lati di un documento sulla stessa pagina, il sistema è anche in grado di riconoscere e di saltare automaticamente le pagine bianche, velocizzando notevolmente i tempi di scansione e riducendo gli spazi di memoria utilizzati. Una ulteriore funzione, quella di ritaglio automatico, consente ulteriori risparmi di tempo eliminando la necessità di ritagliare manualmente i documenti: un tool particolarmente utile nel settore pubblico, dove i dipendenti si ritrovano a gestire una mole notevole di documenti cartacei di diverse dimensioni, come moduli, certificati e licenze.

 


Professional Camera

 


La BU Professional Camera comprende sistemi audio-video professionali dedicati al mondo broadcast, telecamere per videosorveglianza e sistemi industriali-medicali. In questo ambito la gamma Panasonic comprende telecamere a circuito chiuso analogiche e IP, telecamere POV per impieghi medicali, certificate 60601-1 e i camcorder sia da studio che per film maker.

 

 

“Panasonic offre una ampia gamma di prodotti Tvcc per soluzioni integrate - spiega Antonella Sciortino, product manager di questa BU – forniamo inoltre servizi ad alto valore aggiunto che spaziano dalla consulenza allo sviluppo di sistemi fino alla gestione e alla manutenzione, grazie a una selezionata rete di partner certificati. La nostra società, del resto, vanta una lunga esperienza nel campo della sicurezza; durante gli ultimi 40 anni ha prodotto alcune delle tecnologie più rivoluzionarie come le telecamere Super Dynamic”.


Attualmente il portafoglio include telecamere e registratori analogici, nonché le ultime novità in fatto di tecnologia IP come le telecamere IPro Smart HD, Megapixel e H264, compatibili con lo standard Onvif. Panasonic è tra i leader nella tecnologia IP, con un’offerta completa che comprende un’estesa gamma di telecamere, unità di registrazione di rete e software license-free. Sono incluse anche soluzioni ibride che facilitano il passaggio dalla tecnologia analogica a quella IP.


Nell’ambito del broadcast, Panasonic si distingue come uno dei maggiori player sul mercato con un market share in Italia per i camcorder molto vicino al 35%. Lo scorso anno fiscale ha introdotto la telecamera per riprese 3D AG-3DPI e in occasione della fiera IBC è stata inoltre annunciata l’introduzione anche sul mercato europeo della camera da studio AK-HC3500. Naturalmente nel corso dell’anno corrente la gamma si completerà con nuovi prodotti sempre più sofisticati e innovativi.

 


Visual Solutions

 

La BU Visual Solutions comprende proiettori, lavagne interattive e display professionali. “Quello che ci distingue – dice il product manager di questa BU Stefano Tura – è il nostro impegno costante nell’innovazione tecnologica, come testimonia, per esempio, la nuova serie di videoproiettori business da alta luminosità caratterizzati da ingombri e pesi estremamente limitati, in relazione alla potenza luminosa”. La nuova serie si compone del PT-DZ21K con risoluzione WUXGA (1.920 x 1.200) e 20.000 lumen di luminosità, il PT-DS20K con risoluzione SXGA+ (1.400 x 1.050) e 20.000 lumen di luminosità e il PT-DW17K con risoluzione WXGA (1.366 x 768) e 16.500 lumen di luminosità.

 

In aggiunta all’elevata potenza luminosa e a un corpo decisamente compatto ed elegante, le nuove macchine assicurano fino a 2.000 ore di ciclo vita della lampada e sono compatibili 3D con occhialini attivi (PT-DZ21K e il PT-DS20K), caratteristiche che li rendono particolarmente adatti per auditorium e musei oltre che per servizi di rental e staging che richiedono una soluzione pratica e maneggevole.

 

La serie DZ21K rappresenta solo la punta di diamante di un’offerta di proiettori di oltre 60 modelli, un’enormità, con diverse caratteristiche, dal modello portatile a quello per home cinema, alla macchina per musei a quella per il mondo educational. Sempre parlando di mondo educational da citare il successo che Panasonic sta ottenendo con la sua lavagna interattiva Panaboard e in particolare con il modello UB-T880 dotato di tecnologia capacitiva che si distingue per precisione e qualità dell’esperienza di utilizzo.

 

Per finire restano da citare i display professionali, campo in cui Panasonic rappresenta un marchio storico offrendo una gamma di schermi con tecnologia al plasma con dimensioni da 42 a ben 152 pollici ai quali si affianca una gamma sempre più ricca di display LCD, importante per applicazioni in cui la luminosità rappresenta un parametro fondamentale. Accanto al gigantesco display da 152 pollici (oltre 3,5 metri di base) si fanno notare i più “compatti” 103 e 85 pollici, destinati tanto all’utilizzo casalingo all’interno di impianti home cinema di alto livello, sia alle applicazioni per sale riunioni e board room di prestigio.
 

 

TORNA INDIETRO >>