Eventi 2017 secondo semestre e 2018
Servizi
 

18/07/2017

Share    

MPS Monitor: soluzione indipendente per il print management

L’accordo con HP consentirà di affiancare alla gestione remota una nuova gamma di servizi a valore aggiunto focalizzati sulla manutenzione a distanza.

Nicola De BlasiMPS Monitor è il nuovo nome della società tutta italiana che ha sviluppato dal 2011 il sistema, con lo stesso nome, per il controllo delle stampanti nel cloud commercializzato come Software as a Service. “Il nuovo nome ci consente di caratterizzare meglio la nostra missione ora che abbiamo la possibilità di scalare il mercato in modo significativo”, ha dichiarato Nicola De Blasi, general manager della società. Insieme alla consociata Oberon Service, ha finalizzato di recente un accordo con HP in base al quale la soluzione è oggi integrabile nella piattaforma HP JetAdvantage Management. Questa collaborazione consentirà ai dealer di stampanti e multifunzione HP di accedere agli Smart Device Services direttamente da MPS Monitor. Grazie all’accordo con Buyers Laboratory (ora Keypoint Intelligence), società riconosciuta a livello mondiale che svolge prove su tutti i nuovi prodotti del mondo printing prima del loro rilascio, viene sempre testata la compatibilità di MPS Monitor su tutti i nuovi modelli di stampanti che a breve saranno sul mercato: “Appena una qualsiasi stampante di un qualsiasi vendor è disponibile, è anche pronta per funzionare con MPS Monitor”. La soluzione è utilizzata in Italia da molte aziende, da fornitori di Managed Print Services e da 310 dealer attivi, per una base installata complessiva di 350.000 stampanti.

Accordo con HP: i vantaggi per i dealer
Nella realtà odierna del printing, ogni vendor per diversi motivi cerca di indirizzare i propri dealer a utilizzare il suo sistema di monitoraggio, ma oggi tutti i dealer sono generalmente plurimarca e piuttosto che utilizzare tanti sistemi diversi preferiscono non utilizzarne nessuno. HP è stato il primo vendor a intraprendere una nuova strada: “Consente di integrare nelle sue stampanti uno tra i sistemi di monitoraggio indipendenti scelto tra quelli di otto sviluppatori, quattro negli USA e quattro in Europa, e tra questi c’è MPS Monitor, fra i primi ad aver finalizzato l’integrazione”. Una integrazione più stretta che abilita una nuova gamma di servizi a valore aggiunto che hanno l’obiettivo di dare nuove occasioni di risparmio: “Tra i nuovi Smart Device Services da sottolineare la possibilità di abilitare la manutenzione remota delle stampanti per intervenire anche sui guasti, impossibile da realizzare senza un’integrazione stretta tra lo strumento di monitoraggio indipendente e la tecnologia proprietaria del printer vendor”.

 

TORNA INDIETRO >>