Energy Padova 2019
Mobile/Wireless - Sicurezza
 

03/12/2013

Share    

Mobile Life Tour 2013: gestire e accedere in sicurezza

L’evento organizzato da Novell ha messo al centro diverse tematiche legate all’utilizzo del mondo mobile in ambito aziendale

Uno degli argomenti più caldi del settore IT è rappresentato dal mobile, capace di influenzare le strategie delle aziende che devono dotarsi di soluzioni tecnologiche per la gestione e utilizzo efficiente di questi ambienti. La tappa milanese dell’evento Mobile Life Tour 2013 di Novell è stata l’occasione per fare il punto della situazione. “Il mondo della mobilità è un fenomeno che va gestito, mettendo in sicurezza le periferie e permettendo l’accesso sicuro alle risorse aziendali e ai servizi di base. Questo anche per far sì che l’IT non ne perda il controllo”, ha spiegato Christian Zemella, ‎Systems Engineer di Novell.

 

Da questo punto di vista Novell propone Filr, soluzione collaborativa per la condivisione e l'accesso mobile ai file, definibile come uno strato di astrazione che consente di esporre quanto già presente sui server in modo tale che sia disponibile attraverso un dispositivo mobile, compatibile per la parte di diritti di accesso a Microsoft Active Directiory e NetIQ eDirectory “Si parla di condivisione sicura con utenti interni ed esterni, possibilità di commentare ed effettuare ricerche su documenti e metadati”, ha aggiunto Zemella.

 

Passando al tema della gestione degli accessi e delle identità, entra in azione NetIQ con la sua proposta che lo indirizza in vari ambiti. “È il mondo della tutela dei diritti di accesso, del chi e che cosa, identificando l’identità della persone e prevendendo situazioni di rischio”, ha sottolineato Filippo Giannelli, account executive di NetIQ. “Pensiamo al caso di un’applicazione critica. È necessario poter sapere chi vi sta accedendo e da dove e se è autorizzato a farlo. E la struttura di autenticazione e di accesso deve essere comunque sempre la stessa, altrimenti crescono i costi. Il tutto in un’ottica di governance generale”. Accesso alle applicazioni aziendali vuol dire infine anche mondo legacy, ossia tutto quanto già esiste ad esempio su sistemi mainframe o AS/400.

 

La proposta di Attachmate, illustrata anch'essa nel corso dell'evento, è complementare a quanto esposto finora. “Parliamo di utilizzo delle applicazioni senza nessuna modifica sul backend e in modo indipendente dal client, che sia iOS, Windows 8 e Android”, ha commentato Paolo Chieregatti, Business Development Manager & Channel Manager di Attachmate. “In un solo giorno permettiamo di portare sul mobile l’applicazione legacy così com’è consentendo quindi di sfruttare, nel contempo, un’interfaccia touch. Dal punto di vista tecnico viene posizionato uno strato intermedio tra applicazione originale e device mobile per esporre la prima facendo leva su HTML5”.

 

TORNA INDIETRO >>