Estate 2020
Case History & Inchieste - Applicazioni
 

31/01/2013

Share    

Al Comune di Mantova, innovazione per il risparmio

Tecnologie di comunicazione digitale integrata di Microsoft in partnership con Telecom Italia

 

 

 

 

315 mila euro di risparmio all’anno è il dato emerso durante l’incontro “Innovare la Pubblica Amministrazione in tempo di Spending Review”, tenutosi a Mantova a Palazzo Te, alla presenza delle autorità locali e partner tecnologici.

L’evento è stato l’occasione per illustrare la scelta del Comune di investire in tecnologie di comunicazione integrata, sottoscrivendo un contratto con Telecom Italia basato sull’adozione di Microsoft Lync, e per fare il punto sul processo d’implementazione che già nella sua fase sperimentale sta permettendo di ottenere risparmi concreti e un miglioramento della produttività e della collaborazione all’interno dell’Amministrazione: aspetti particolarmente significativi in uno scenario generale di contrazione dei budget e di contenimento dei costi della PA, a seguito delle disposizioni della Spending Review.

 

 

L’obiettivo della semplicità

 


Cavalcando le opportunità offerte dalle tecnologie di comunicazione integrata e dal Voice over IP, l’Ente ha deciso di innovare il modo di lavorare e collaborare all’interno delle proprie strutture, in una logica di massima efficienza ed efficacia. Si è scelto di puntare sulla semplicità di Microsoft Lync, che integra tutti gli strumenti di comunicazione in un’unica soluzione, agevolando la condivisione d’informazioni e la collaborazione attraverso messaggistica istantanea, VoIP, audio video/web conferencing e condivisione del desktop (“lavagne virtuali”).

 

In pochi mesi, il Comune ha migrato la posta elettronica su Microsoft Exchange ed è stato implementato Microsoft Lync in alcuni settori pilota, grazie alla partnership con Telecom Italia, che provvederà ad integrare la componente applicativa con l’infrastruttura tecnologica esistente.

Il percorso d’innovazione del Comune di Mantova proseguirà coinvolgendo ora tutte le sedi comunali, come descritto dal Libro Bianco “I vantaggi della collaborazione e delle comunicazioni integrate: il caso del Comune di Mantova”, realizzato da NetConsulting e presentato nel corso dello stesso evento.

 


L’obiettivo del risparmio

 


Lo studio offre una stima dei risparmi conseguibili dal Comune a conclusione del progetto: circa 315 mila euro all’anno, risparmio generato soprattutto dalla riduzione della spesa per trasmissioni, che incide per il 65% (pari a circa 200 mila Euro all’anno) sui risparmi complessivi (il 57% per l’eliminazione dei canoni di accesso e dei costi di gestione delle linee dismesse, il 3% per i risparmi sulle chiamate interne, il 5% per i risparmi sui costi di noleggio e manutenzione delle centrali telefoniche).

 

Esiste inoltre una componente di risparmio sui costi di spostamento, che incide complessivamente per il 35%: il 31% circa per recupero di ore lavoro e il 4% derivante dal risparmio sul costo di utilizzo dell’auto per gli spostamenti. Non solo, dal momento che l’Ente impiega in un anno circa 5.500 “ore uomo” per i trasferimenti delle persone che partecipano a incontri, l’introduzione di riunioni virtuali potrà produrre un aumento di produttività e un ulteriore risparmio di circa 99.000 Euro all’anno.

 

 

L’obiettivo della produttività

 


A conclusione della prima fase di sperimentazione, il Comune di Mantova ha già ottenuto vantaggi significativi, ovvero maggiore efficienza nella gestione e condivisione delle informazioni e possibilità di valorizzare le competenze interne attraverso una più efficiente gestione delle attività di routine. E naturalmente la maggiore produttività e la migliore collaborazione tra i dipendenti dell’ente si stanno già riflettendo in un più efficace servizio al cittadino e, con i risparmi generati dal progetto, il Comune libererà delle risorse che potranno essere destinate a interventi a favore del miglioramento dei servizi pubblici.

Il Comune sta inoltre considerando la possibilità di estendere l’utilizzo del nuovo sistema di comunicazione alle comunicazioni verso l’esterno con la creazione di un URP multicanale e attivando servizi di eLearning per studenti e docenti.

 

 

Progetti di innovazione sostenibile

 

 

“Siamo entusiasti di collaborare con il Comune di Mantova, un caso virtuoso nell’ambito della PA Locale, perché ha avuto il coraggio di puntare sull’innovazione nonostante la difficile fase di austerity a livello nazionale, ottenendone significativi benefici. Siamo infatti convinti che, per la PA, il modo migliore per far fronte al delicato momento socio-economico sia proprio quello di selezionare progetti d’innovazione sostenibile, in grado di offrire risultati in tempi rapidi in una logica di maggiore qualità della spesa pubblica”, ha dichiarato Rita Tenan, Direttore Settore Pubblico di Microsoft Italia. 

“Innovare è oramai una necessità per la PA, per migliorare i servizi offerti ai cittadini e rendere efficienti i propri costi, come testimonia l’attenzione legislativa che va dal Codice del’Amministarzione Digitale all’Agenda Digitale di oggi. Telecom Italia con i suoi asset, la sua esperienza e le sue competenze si propone come partner di riferimento per i progetti di innovazione nelle PA e nelle imprese del Paese”, ha dichiarato Filippo Massimo Pipitone, Responsabile Clienti Strategici PA Nord Ovest di Telecom Italia.

 

Ha concluso il Sindaco di Mantova, Nicola Sodano: "Al convegno viene presentato un progetto che è in sintonia con la spending review. In sostanza, si vuole coniugare il risparmio della Pubblica Amministrazione nel settore della comunicazione con l'utilizzo delle nuove tecnologie, migliorando la qualità del servizio. Il Comune di Mantova ha acceso i motori per dare il via a questa sfida".  

 

TORNA INDIETRO >>