Regent
Sicurezza
 

23/01/2015

Share    

Light Agent per proteggere gli ambienti virtuali

Kaspersky Lab lancia una terza via tra soluzioni dotate di ‘pesanti’ agenti software e quelle agentless. Supportati i sistemi VMWare, Citrix e Microsoft

Nella ricerca della modalità più adeguata per la protezione degli ambienti virtuali, Kaspersky Lab ha rilasciato una nuova soluzione che si connota come una ‘terza via’ tra le soluzioni basate su agenti software e quelle invece agent less. Se in precedenza la società aveva rilasciato la soluzione Kaspersky Security for Virtualization | Agentless per i soli utenti dei sistemi di virtualizzazione VMware, oggi con il rilascio della versione Ligth Agent, la copertura della sicurezza si estende anche ai sistemi Citrix XenServer e Microsoft Hyper-V.

 

L’azienda ha assicurato quindi che provvederà a offrire ai clienti VMware la possibilità di scegliere se adottare la nuova modalità oppure continuare a utilizzare la versione precedente. L’approccio light agent oltre a offrire prestazioni migliori rispetto a un approccio ‘agent-based’, andando ben oltre i limiti prestazionali dovuti a una pesantezza di gestione dell’ambiente virtuale, offre anche una maggiore protezione di sicurezza rispetto a un modello ‘agentless’. Un sistema di sicurezza agentless, secondo Kaspersky Lab, protegge efficacemente l’attività basata su file, ma non può garantire protezione contro i nuovi malware del web, mentre un approccio light agent è in grado di fornire l’equilibrio ideale tra prestazioni e protezione. Kaspersky Security forVirtualization | Light Agent include un piccolo software agent su ogni macchina virtuale, molto diverso dai software di risorse monopolizzati che si trovano nel modello tradizionale agent-based, che consente l’attivazione di specifiche funzionalità di sicurezza relative a controlli su applicativi e del dispositivo e mette a disposizione policy di utilizzo del web e tecnologie di protezione avanzate.

 

Kaspersky Security for Virtualization | Light Agent include anche tutte le funzionalità di sicurezza presenti nella soluzione agentless di Kaspersky Lab, compresa l’analisi euristica dei file e la cloud- assisted intelligence tramite il Kaspersky Security Network per le informazioni in tempo reale sulle minacce emergenti e le applicazioni dannose. Kaspersky Lab continuerà ad offrire Kaspersky Security for Virtualization | Agentless, attualmente disponibile solo per gli ambienti VMware, come soluzione efficace per i data center, i server che non accedono a Internet e quelle situazioni in cui la protezione automatica di ogni nuova virtual machine sono di primaria importanza.

 

TORNA INDIETRO >>