Regent 2B
Mercati Verticali
 

01/04/2015

Share    

Le leve del cambiamento secondo Avnet

La distribuzione svolge un ruolo fondamentale nell’abilitare il canale a proporre robuste soluzioni per i data center, la gestione delle reti e la sicurezza, per rispondere alle nuove esigenze che esprime il mercato

Sicurezza, software defined datacenter, infrastrutture convergenti (o iperconvergenti), open source, internet delle cose: questi, secondo Andrea Massari, country manager di Avnet TS Italia, alcuni dei principali trend tecnologici che caratterizzeranno il 2015. “Si tratta di paradigmi che rappresentano una sfida per tutta l’industria ICT - ha evidenziato. In particolare i player del canale hanno bisogno di acquisire nuove conoscenze per affrontare con successo questi scenari e supportare i propri clienti in un inevitabile percorso evolutivo. Il nostro ruolo, in qualità di distributori a valore, è quello di affiancarli in maniera proattiva, rendendo disponibili non solo soluzioni sempre più efficaci e performanti ma anche, e soprattutto, servizi in grado di fare la differenza in un contesto generale che, di fatto, è ancora abbastanza incerto”.

 

I servizi messi in campo, a cominciare dalla formazione sino ad arrivare ai servizi finanziari, uniti a scelte tecnologiche sempre allo stato dell’arte, stanno dando i risultati attesi. Il fatturato di Avnet per il secondo trimestre dell’anno fiscale in corso (iniziato a luglio) è infatti stato pari a 7,6 miliardi di dollari, con un incremento pari all’1,8% rispetto allo stesso periodo dell’anno precedente. La divisione Avnet Technology Solutions (TS), in particolare, ha fatto registrare un incremento del 29%, e anche la divisione Avnet Electronic Marketing, focalizzata sulla componentistica elettronica, cresce in maniera organica. Con la nomina di Patrick Zammit, in precedenza presidente di Avnet Electronic Marketing Emea, a Global President di Avnet TS, verranno messe in campo sinergie ancora più strette per dare risposte organiche a mondi destinati a convergere. La carne al fuoco, quindi, è tanta. Uno dei principali protagonisti, però, resta sempre il data center, che deve prepararsi a reggere l’impatto dei nuovi trend. Tra le novità più recenti rese disponibili da Avnet vi è, ad esempio, ECI (Elastic Cloud Infrastrucutre), un bundle basato sull’integrazione di soluzioni EMC (ScaleIO), Cisco (UCS/SG/Nexus) e VMware (vSphere).

 

“ECI - dice Massari - permette ai rivenditori di proporre soluzioni di nuova generazione, semplici da implementare e gestire e vantaggiose dal punto di vista economico-finanziario, in ottica software defined datacenter, grazie a una forte convergenza tra le risorse”.

 
TAG: Canale

TORNA INDIETRO >>