Kyocera
Applicazioni
 

14/06/2013

Share    

L’Unified Communication flessibile e user friendly di innovaphone

Uno dei più avanzati sistemi di telefonia IP è diventato una soluzione UC

 

Il mondo dell’Information & Communication Technology è ricco di acronimi che, una volta entrati nell’uso comune, vengono spesso ‘presi a prestito’ per enfatizzare soluzioni che mantengono solo parzialmente le promesse che hanno dato origine alla definizione. È il caso dell’Unified Communication (UC), che non indica un prodotto specifico, ben perimetrato, ma una architettura che rende disponibili una serie di servizi che si avvalgono di mezzi diversi, raggiungibili attraverso una interfaccia unica comune. Sotto il cappello di Unified Communication rientrano quindi numerosi servizi, dall’e-mail alla chat, dalla video conferenza all’application sharing, senza dimenticare, naturalmente, la telefonia: chi vuole essere sempre in contatto con i propri interlocutori - colleghi, clienti, fornitori - non ha che l’imbarazzo della scelta.
Un raggio d’azione così ampio, però, può generare confusione, come conferma Klaus Wallnöfer, country manager di innovaphone Italia, con cui abbiamo approfondito questi temi.

 

Da dove nasce, secondo voi, l’interesse che circonda il tema dell’Unified Communication?
Da diversi motivi. Da un lato il processo di convergenza tra telecomunicazioni e informatica, in atto da tempo, è ormai maturo, per cui si è reso necessario trovare una definizione che abbracciasse una gamma di servizi sempre più ampia e diversificata, dall’altro è anche una questione di linguaggio: parlare di centralino telefonico, oggi, è desueto, tutti preferiscono parlare di Unified Communication, anche se hanno un’offerta circoscritta.
Una gamma di servizi e un numero di dispositivi fissi e mobili sempre più ampi aprono alle imprese opportunità di comunicazione e collaborazione fino a ieri impensabili che, però, richiedono una strategia ben pianificata e, soprattutto, un’infrastruttura flessibile e performante come la nostra. Blog, wiki, collaboration e chat, infatti, hanno già da tempo conquistato il mondo del lavoro. Le aziende, per mantenere, e se possibile incrementare, la propria competitività devono restare al passo con i tempi, ed è per questo che guardano con grande attenzione all’UC. Il nostro compito è quello di accompagnare e supportare questo cambiamento, rendendo disponibili soluzioni di comunicazione innovative, flessibili, semplici da utilizzare e competitive.

 

Qual è stato il vostro approccio all’Unified Communication?
Il nostro approccio è stato graduale, teso a dare risposte concrete alle specifiche esigenze di ogni singolo cliente. Rendiamo disponibile uno dei più avanzati sistemi di telefonia IP che cresce in modo flessibile a seconda delle esigenze sino a diventare una soluzione UC completa, un’architettura di prodotto totalmente basata sugli standard che consente una migrazione particolarmente semplice dai sistemi tradizionali al mondo IP e dispositivi fissi e mobili per ciascuno scopo applicativo: da funzioni entry level a dispositivi high end ad alte prestazioni, con un design elegante ed ergonomico.
Di fatto abbiamo progettato e sviluppato soluzioni sia per aziende che vogliono utilizzare tutte le funzionalità più avanzate sia per società di dimensioni minori - ricordiamo che l’Italia è la patria delle aziende con poche decine di interni - per le quali l’UC rappresenta ancora un futuro lontano, ma che vogliono comunque cominciare a familiarizzare con essa.

 

Come si è evoluta la vostra offerta?
La nostra soluzione di Unified Communication si è evoluta organicamente da un sistema telefonico IP. Il punto di partenza è la comunicazione vocale, perché la parte del leone delle comunicazioni in tempo reale nelle aziende viene ancora fatta dalla comunicazione vocale. In collaborazione con varie applicazioni, poi, il nostro innovaphone PBX si è ampliato sino a diventare la soluzione completa di UC che rendiamo disponibile oggi. In altri termini l’innovaphone PBX è da un lato un sistema telefonico, dall’altro una piattaforma per l’innovaphone Unified Communication Suite, che riunisce la telefonia e tutte le applicazioni di comunicazione in un ambiente applicativo.

 

Le aziende italiane sono pronte per l’UC?
In linea generale sono interessate, ma bisogna sempre tenere presente la particolarità del tessuto economico italiano, fatto prevalentemente da aziende di dimensioni medio-piccole, che hanno esigenze diverse dal mondo enterprise. Uno dei nostri principali punti di forza è la modularità e la flessibilità dell’offerta, che può evolvere in base alle specifiche esigenze di ogni cliente, qualunque sia la sua dimensione e il mercato in cui opera. È evidente, infatti, che non tutte le aziende, o i reparti, hanno le medesime necessità, per cui è opportuno evitare di sovradimensionare gli impianti, senza dimenticare, inoltre, che non tutte le risorse hanno la stessa dimestichezza con gli strumenti informatici: non a caso continuiamo investire per rendere l’interfaccia utente sempre più intuitiva e semplice da utilizzare, perché uno dei rischi più gravi è quello di rendere disponibili funzionalità avanzate che, però, non vengono utilizzate, perché troppo complesse.
Se è vero, da un lato, che nuovi modelli di comunicazione più rapidi e trasparenti abilitano modelli organizzativi più efficaci, è anche vero che a volte la scelta vincente può essere quella di mantenere inalterati le procedure in essere, che possono rappresentare un fattore strategico di successo. Le nostre soluzioni consentono di implementare ambienti disegnati intorno alle specifiche esigenze di ogni cliente, anche grazie a eventuali personalizzazioni che possono essere realizzate in modo semplice e veloce.

 

Quali sono le vostre ultime novità?
Abbiamo appena presentato al Cebit la versione 10 dell’innovaphone PBX. Il nostro UC client è stato completamente rinnovato e si presenta ora in una forma completamente nuova, caratterizzata dai colori grigio e arancione e da un design più moderno e accattivante. Nel complesso, il nuovo myPBX opera in modo molto più ordinato ed è molto più semplice da utilizzare: anche gli utenti più restii ad utilizzare le nuove tecnologie non avranno difficoltà a familiarizzare con esso, senza bisogno di manuali. A livello funzionale la nostra soluzione è una delle più complete presenti oggi sul mercato, per cui riteniamo di essere tra i pochi a poter utilizzare a pieno titolo il termine ‘Unified Communication’.


Chi è innovaphone

Fondata nel 1997, innovaphone ha giocato un ruolo decisivo nello sviluppo della telefonia IP sviluppando sistemi di telefonia IP nativi che uniscono sicurezza e alta disponibilità alla flessibilità e scalabilità del mondo IP. L’hardware dell’innovaphone PBX, formato da gateway e da una famiglia di telefoni IP, viene interamente sviluppato in Germania e prodotto in gran parte in Europa. Elemento fondamentale della filosofia di prodotto della società è un’unica piattaforma hardware e software sulla quale si basa l’intera gamma. Il credo aziendale e il lavoro di sviluppo sono caratterizzati da idee guida di lunga durata, mantenimento del valore, solidità e continuità. 

 

TORNA INDIETRO >>