IoT Conference 2019
Applicazioni
 

23/06/2017

Share    

A InfoCert la gara Frontex

Aggiudicato il bando in ambito digital transformation. Prevista la digitalizzazione dei flussi di lavoro e le procedure di firma.

Frontex Situation Center

InfoCert si è aggiudicata la gara pubblica indetta da Frontex per la digital transformation della gestione dei propri documenti e flussi di lavoro. Frontex è l’Agenzia europea della guardia di frontiera e costiera: il progetto – basato sull’implementazione di soluzioni di Firma Elettronica e l’erogazione di servizi di Digital Trust (certificati di firma e marcature temporali conformi ad eIDAS) – avrà durata triennale, eventualmente prorogabile.

“Gli ambiziosi obiettivi del nostro progetto di digitalizzazione sono quelli di migliorare, snellire ed ottimizzare le procedure e i workflow documentali interni, rafforzarne la governance e semplificarne la gestione - spiega Pawel Sadownik, Project Manager di Frontex – Le soluzioni di firma elettronica e marcatura temporale sono fondamentali per conseguire questi miglioramenti. Poter usufruire delle competenze tecniche e normative, nonché delle soluzioni innovative di InfoCert, faciliterà enormemente questo importante cambiamento nei nostri processi”.

Meno rischi e più efficienza
Viene quindi spiegato che con il supporto di InfoCert (società del Gruppo Tecnoinvestimenti SpA), Frontex potrà digitalizzare i propri processi interni di lavoro, eliminando l’uso della carta, riducendo i rischi operativi e incrementando l’efficienza organizzativa e la governance. Si parla di soluzioni quali GoSign di InfoCert studiate per una gestione completamente in digitale e in modalità collaborativa dei processi di firma, organizzando e condividendo in totale sicurezza sia semplici documenti sia pratiche complesse da qualsiasi dispositivo, anche smartphone e tablet.

“Nel 2016, il nostro servizio di Marcatura Temporale certificato eIDAS è stato selezionato  dalla Commissione Europea e ora garantisce la piena validità legale delle pubblicazioni ufficiali in formato elettronico dell’Unione Europea – commenta Carmine Auletta, Chief Innovation Officer di InfoCert – Oggi siamo felici di poter avviare una nuova e prestigiosa collaborazione con un’istituzione importante quale Frontex: questo progetto triennale è una conferma dell’attrattività delle nostre soluzioni e della validità della nostra strategia internazionale e ci stimola a raggiungere obiettivi di crescita sempre più ambiziosi”.

 

TORNA INDIETRO >>