Mitel
Servizi
 

10/02/2020

Share    

Il punto su Sinora

Un primo bilancio a sei mesi dall’operazione di merger tra Eurocom Telecomunicazioni e Saitel Telecomunicazioni.

Sono passati sei mesi dall’operazione di merger tra Eurocom Telecomunicazioni e Saitel Telecomunicazioni che ha dato vita a Sinora, ed ecco che la nuova realtà fa un primo bilancio e guarda al nuovo anno con due focus importanti nella strategia di sviluppo aziendale: scouting tecnologico e servizi a canone. Di fatto oggi l’azienda di system integration nel mondo delle comunicazioni mission-critical e della videosorveglianza può contare  su 4 sedi operative (Riccione, Milano, Bologna, Roma), un team potenziato di oltre 50 dipendenti e un’offerta più estesa, che guarda non solo al settore pubblico ma anche al settore privato.  Ma è sui servizi e sulle competenze tecnologiche che dichiara di voler fare la differenza, proponendo dal noleggio di sistemi, apparati, tralicci e strumenti di controllo, alla manutenzione, a progetti e studi di fattibilità, alle pratiche ministeriali, alla gestione della privacy per impianti di videosorveglianza, fino agli studi di fattibilità.

L’idea è che per operare in un mercato mission-critical occorrono soluzioni tecnologiche all’avanguardia e competenze di integrazione spinte e bisogna conoscere bene le tecnologie, individuare le migliori soluzioni per risolvere specifiche problematiche e saperle integrare. Sinora copre questi punti attraverso un team esteso di ingegneri preposti allo scouting tecnologico, quindi all’individuazione sul mercato delle tecnologie più performanti e affidabili. La realtà spiega che si tratta di attività sempre svolte ma che ora assumono un ruolo più sistematico, con l’obiettivo di andare ad approcciare nuovi mercati verticali. 

“Andremo a sviluppare la capacità di Sinora di essere un’anticipatrice di nuove soluzioni e di nuove modalità di integrazione”, spiega Sabrina Vescovi, Direttore Generale di Sinora. “Vogliamo porci come risolutori di problemi per i nostri clienti e partire quindi dalle loro esigenze per costruire progetti mirati, con le migliori tecnologie disponibili sul mercato. Grazie alla maggiore presenza sul territorio, abbiamo la possibilità di far emergere il bisogno latente di tecnologia evoluta su nuovi vertical di mercato e di andare a spiegare in questi vertical che esiste una tecnologia - quella delle comunicazioni radio professionali - che fino a oggi è stata cosiderata di nicchia, adatta solo in determinati mercati, ma che è invece replicabile su molteplici ambienti di lavoro e fondamentale per la sicurezza delle persone. La nostra esperienza storica è con la PA, con i grandi costruttori o gestori di servizi pubblici (chi gestisce autostrade, tunnel, gallerie, ecc.), ma oggi vogliamo rivolgerci anche al mercato delle operations private, quindi al mondo industry, della sanità privata, del turismo, del retail, e a tutte quelle realtà che hanno bisogno di comunicare velocemente, in ogni situazione.”

Un'offerta as-a-service
Per andare incontro alle esigenze dei clienti, SINORA propone inoltre un approccio as-a-service. “Proprio perché le tecnologie evolvono velocemente, anche i modelli di vendita ne devono tenere conto” spiega Fabio Cadonici, Direttore Vendite di Sinora. “Vogliamo diventare per il nostro cliente non solo un fornitore e un integratore di tecnologie, ma un vero e proprio service continuativo. Il cliente deve poter acquistare da Sinora un servizio a canone che è fatto di noleggio di prodotti e impianti, di competenze progettuali e ingegneristiche, di assistenza e manutenzione, senza dover impegnare risorse economiche nell’acquisto dei prodotti. Operiamo in un mercato di nicchia, con soluzioni molto verticali, che a volte bisogna far provare per conquistare il cliente. Offrire la possibilità di provare le tecnologie, e poi di continuare a utilizzarle attraverso un servizio a canone, è il nostro modo per essere vicini ai clienti.” 

 

TORNA INDIETRO >>