Aruba
Datacenter - Mobile/Wireless
 

07/06/2013

Share    

Il data center preconfezionato di Rittal

La nuova soluzione RiMatrix S rappresenta un perfetto insieme di rack, sistemi di climatizzazione, soluzioni di distribuzione, backup dell’alimentazione e monitoraggio

I servizi cloud, in forma di social network, piattaforme per la condivisione di foto ed e-mail, sono diventati parte integrante della vita quotidiana di tutti. Gli utenti possono accedere a informazioni e applicazioni sempre e dovunque, mediante una vasta gamma di dispositivi che includono tablet, smartphone e pc, oltre a reti LAN, Wlan e 3G. Rittal è posizionata al meglio per far fronte a questo salto di paradigma e alle conseguenze che ne derivano per gli operatori dei data centre di tutto il mondo grazie a una offerta sempre più vasta e completa.
La novità più interessante è rappresentata sicuramente da RiMatrix S che apre le porte a prospettive totalmente inedite per il settore IT. Rispetto ai data center ‘custom’, questa soluzione consente di razionalizzare i tempi, offrendo una gamma completa di moduli preconfigurati, totalmente compatibili e caratterizzati da efficienza e consumi energetici predefiniti. Siamo quindi di fronte a una soluzione ideale per le piccole e medie imprese che ora possono ridurre i tempi di messa in opera, personalizzando i moduli in base alle infrastrutture esistenti. RiMatrix S rappresenta infatti un perfetto insieme di rack, sistemi di climatizzazione, soluzioni di distribuzione, backup dell’alimentazione e monitoraggio. Il primo cliente pilota a utilizzare il sistema è la tedesca iNNOVO Cloud, un’azienda che fornisce soluzioni cloud alle piccole e medie imprese, garantendo gli elevati livelli qualitativi richiesti dal settore bancario.

 

 

Celle a elevata sicurezza


In molte situazioni i dati strategici che richiedono una protezione totale risiedono in pochi sistemi isolati. In questi casi la soluzione ideale è rappresentata dal nuovo Modulsafe Level E, una versione potenziata di tale piattaforma. L’enclosure crea una zona di totale sicurezza attorno al rack da 19 pollici, garantendo una protezione fisica totale del sistema. Una nuova caratteristica fondamentale è rappresentata dall’uso del nuovo armadio TS IT al posto del TS 8.
Meccanismi di protezione intelligenti, che includono sensori e software di monitoraggio, massimizzano i livelli di continuità del servizio. Un’altra novità è rappresentata dalla barra di alimentazione PDU e dal sistema di monitoraggio CMC (computer multi control) III. Le PDU della serie IT Power comprendono un’ampia gamma di barre di alimentazione, che spaziano dai modelli base fino a quelli di fascia alta, comprensivi di funzioni di misurazione della corrente per ciascuna uscita. Questo prodotto di base, dal prezzo allettante, rappresenta un’utile novità che si aggiunge alla gamma modulare PSM Rittal.
Mediante un bus intelligente, computer multi control (CMC) III raccoglie una vasta gamma di dati che mette a disposizione degli amministratori di rete ai fini analitici. CMC III opera anche in modalità indipendente, inviando allarmi o notifiche a contatti predefiniti. Rittal offre una vasta scelta di sensori utilizzabili con CMC III che spaziano dai rilevatori di intrusioni, perdite e fumi, fino ai dispositivi di input output digitali e ai sensori di umidità e circolazione d’aria.
Rittal, infine, con la nuova soluzione LCP DX (liquid cooling package, direct expansion) ha potenziato la gamma di soluzioni di controllo della climatizzazione. Flessibile, creata specificatamente per le piccolo medie imprese, l’LCP DX è in grado di asportare da tre a 12 kW di potenza dissipata mediante un chiller integrato che viene proposto in due differenti varianti che lo rendono estremamente versatile.

 

 

TORNA INDIETRO >>